Vuelta 2013 in diretta | tredicesima tappa, Valls - Castelldefels: ha vinto Warren Barguil! Beffatti Nocentini, Santaromita e Scarponi!

La diretta della 12esima tappa della Vuelta 2013: da Valls a Castelldefels


    Clicca Qui per la cronaca in tempo reale della tappa da Bagà a Collada de la Gallina (7 Settembre 2013)

18:43 - Ecco le classifiche aggiornate:

La classifica generale | Maglia Rossa
La classifica a punti | Maglia Verde
La classifica scalatori | Maglia a Pois
La classifica combinata | Maglia Bianca

17:32 - Ecco l'ordine di arrivo di oggi:

17:31 - Il gruppo della Maglia Rossa ha tagliato il traguardo con circa due minuti e mezzo di ritardo. Piccola consolazione per Scarponi che ha guadagnato diverse posizioni in classifica generale.

17:26 - Ha vinto Warren Barguil della Argos-Shimano! Prima vittoria da professionista per lui! Che peccato per i 3 italiani che hanno commesso un grave errore tattico non rispondendo subito all'attacco del francese.

17:26 - Spunto di Warren Barguil! Tutti gli altri ad inseguire!

17:25 - 1km al traguardo. Molto attivo anche Rinaldo Nocentini.

17:25 - 2km al traguardo. Gli altri fuggitivi sono rientrati su Coppel, Martinez e Scarponi. Ci sono ben 3 italiani in questo gruppetto di 9 corridori che si giocheranno la vittoria.

17:22 - 5km al traguardo. Coppel, Martinez e Scarponi provano a staccare gli altri compagni di fuga!

17:20 - Qualche caduta anche in gruppo nello stesso punto dove è andato a sbattere Intxausti. Curva mal segnalata dagli organizzatori.

17:18 - Caduta per Intxausti! Lo spagnolo della Movistar rischia seriamante di compromettere il finale della tappa.

17:18 - 8km al traguardo. 2'02" il vantaggio dei battistrada, nuovamente diminuito perché l'Omega Pharma-Quickstep si è messa a lavorare.

17:13 - 10km al traguardo. 2'34" di vantaggio per i battistrada.

17:09 - 13km al traguardo. Sembra aver mollato il gruppo; questa fuga al 99% andrà in porto.

17:07 - 16km al traguardo. Non tutti i corridori in fuga stanno collaborando nel modo adeguato; c'è il forte rischio di fare il gioco del gruppo.

17:03 - 19km al traguardo. 50km/h per il gruppo della Maglia Rossa che ora è a 2'23" dai fuggitivi.

16:56 - 23km al traguardo. In testa al gruppo della Maglia Rossa si sono messe a lavorare anche la Cannondale e la FDJ ed il vantaggio di battistrada è sceso a 3'05"

16:46 - 31km al traguardo. Il Gruppo della Maglia Rossa continua ad avanzare ad un'andatura non esperata. 3'31" il vantaggio dei fuggitivi.

16:39 - 38km al traguardo. Sale il vantaggio dei 10 fuggitivi che ora hanno un margine di 3'04". L'impressione è che gli uomini di classifica non lavoreranno per rientrare, pensando anche alla durissima tappa di domani. Il fuggitivo messo meglio in classifica generale è Michele Scarponi che è a circa 10 minuti da Nibali.

16:32 - 41km al traguardo, questi i nomi dei 10 corridori che fanno attualmente parte delle fuga: Michele Scarponi (LAM), Ivan Santaromita (BMC), Beñat Intxausti Elorriaga (MOV), Bauke Mollema (BEL), Amets Txurruka Ansola (CJR), Jérôme Coppel (COF), Egoi Martinez De Esteban (EUS), Xabier Zandio Echaide (SKY), Rinaldo Nocentini (ALM) e Warren Barguil (ARG). Vantaggio di 2'13" sul gruppo Maglia Rossa.

16:27 - 45km al traguardo. Una decina di corridori ha raggiunto Scarponi in testa alla corsa. Il loro vantaggio sul gruppo della Maglia Rossa è di 1'58".

16:21 - 47km al traguardo. Ci sono una 10ina di corridori a circa 30" da Scarponi, che non sta forzando in discesa. Il capitano della Lampre spera di essere raggiunto da qualche compagno di fuga che gli possa dare una mano in questa fase finale della corsa.

16:19 - 49km al traguardo. Michele Scarponi è appena transitato in cima al GPM.

16:16 - 50km al traguardo. Grande selezione anche nel gruppo della Maglia Rossa, ridotto ad una 30ina di elementi. Circa due minuti di vantaggio per Scarponi sul gruppo degli uomini di classifica.

16:14 - 51km al traguardo, scatto di Michele Scarponi che ha staccato tutti gli altri compagni di fuga.

16:12 - 52km al traguardo, ci sono 18 corridori in fuga: Michele Scarponi (LAM), Ivan Santaromita (BMC), Egoi Martinez De Esteban (EUS) Bauke Mollema (BEL) Jelle Vanendert (LTB), Beñat Intxausti Elorriaga (MOV), Gianni Meersman (OPQ), Christian Meier (OGE), Vasil Kiryenka (SKY), Xabier Zandio Echaide (SKY), Warren Barguil (ARG), Tomasz Marczynski (VCD) Jérôme Coppel (COF), Iker Camano Ortuzar (TNE), Antonio Piedra Perez (CJR) Amets Txurruka Ansola (CJR), Mikael Cherel (ALM) e Rinaldo Nocentini (ALM). I battistrada hanno circa 1 minuti di vantaggio mentre stanno affrontando la salita del Port del Rat Penat, GPM di primo livello, l'ultimo della giornata.

16:01 - Tra pochi minuti il primo aggiornamento sulla tappa di oggi.

Vuelta 2013 in diretta | La tredicesima tappa in tempo reale

Eccoci arrivati alla 13esima tappa della Vuelta a España 2013 da Valls a Castelldefels, frazione di 155km "dedicata", almeno sulla carta, ai velocisti. In realtà però oggi solo l'ultimo tratto è pianeggiante, perché prima non mancheranno le difficoltà altimetriche. Al 23esimo km è previsto il Coll de la Torreta, un GPM di terza categoria fissato in cima ad una salita 10km con il 5.8% di pendenza media. A 50km dal traguardo i corridori dovranno affrontare il secondo ed ultimo GPM della giornata, il Port del Rat Penat, uno strappo di 4.3km al 10.6% di pendenza media, con punte che arrivano al 16%.

Le peculiarità del percorso rischiano di mettere in serie difficoltà i pochissimi sprinter puri presenti a questa Vuelta, che avranno bisogno di un gran lavoro da parte delle rispettive squadre per riuscire ad arrivare in gruppo al traguardo. Analizzando l'altimetria, il tracciato sembrerebbe perfetto per le caratteristiche del Campione del Mondo in carica Philippe Gilbert, tornato alla vittoria ieri sul traguardo di Tarragona dopo un'intera stagione a bocca asciutta. L'altro grande favorito in caso di arrivo a ranghi compatti è il norvegese Edvald Boasson Hagen, secondo ieri.

La tappa di oggi quasi certamente non rappresenterà un problema per gli uomini di classifica, anche perché tutti i protagonisti della corsa sono ben consci del gravoso impegno di domani nella frazione con partenza dal piccolo stato di Andorra ed arrivo a Peyragudes in Francia, un tappone pirenaico di ben 224km che prevede 4 GPM di primo livello che potrebbero sconvolgere la classifica generale. Oggi non è da escludere che riesca ad andare in porto una fuga da lontano, in particolar modo se gli sprinter non riusciranno a tenere il passo del gruppo principale in salita.

Appuntamento come sempre alle ore 16 per seguire insieme a noi la tappa di oggi.

  • shares
  • Mail