Giro d'Italia 2014: tre tappe in Irlanda e arrivo a Trieste. Deciderà lo Zoncolan

Il 13 settembre un aperitivo a Trieste per presentare alcuni dettagli del Giro 2014, poi il 7 ottobre la presentazione ufficiale di tutte le tappe.

Manca un mese esatto alla presentazione ufficiale del Giro d'Italia 2014, che avverrà il 7 ottobre, ma già tra pochi giorni, il 13 settembre, al Palazzo della Regione a Trieste saranno svelati alcuni dei particolari più attesi della corsa rosa.

Già si sa da tempo che il Giro d'Italia 2014 partirà dall'estero per l'undicesima volta nella sua storia. Le prime tre tappe il 10, 11 e 12 maggio, infatti, sono in programma in Irlanda, a Belfast e Dublino, poi ci sarà un lungo spostamento in aereo di tutta la carovana fino a Bari da dove in tre settimane si risalirà l'Italia per concludere poi il 1° giugno a Trieste con una tappa in linea che sarà una passerella per i velocisti. Ma prima, il 31 maggio, ci sarà il "tappone" che deciderà definitivamente il Giro e il protagonista assoluto sarà la salita più dura d'Europa, lo Zoncolan.

Inizialmente si era pensato a una doppia scalata dai due versanti, quello classico da Ovaro per 10,3 km più la risalita inedita da Priola, ma poi pochi giorni fa si è deciso di fare una sola ascesa (non si sa ancora quale delle due) perché c'era il rischio che la testa della corsa incontrasse i ritardatari nei tre chilometri in comune tra la prima e la seconda salita. Peraltro questa tappa arriverà dopo un'altra tappa molto dura e dunque sarebbe stato forse un po' troppo crudele costringere i corridori ad affrontare in una sola frazione la prima e la seconda salita più difficili d'Europa.

L'arrivo a Trieste sarà il terzo nella storia del Giro d'Italia che poi nel 2015 tornerà a Milano perché sarà l'anno dell'Expo ed è giusto dare un palcoscenico particolare al capoluogo lombardo che nei mesi successivi sarà al centro dell'attenzione. L'anno prossimo intanto il trofeo che per ora è in possesso di Vincenzo Nibali sarà consegnato al nuovo vincitore in una scenario mozzafiato a Piazza Unità.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail