Basket | Europei Slovenia 2013: Gentile "Una grande vittoria, ma restiamo umili"

La zona mista raccoglie le emozioni azzurre: cinque a tutti, urla di gioia ed abbracci. L'Italia festeggia la qualificazione alla seconda fase, superando la favoritissima Grecia ed ottenendo un'incredibile primo posto nel girone, assolutamente inatteso alla vigilia. "E' un buon risultato, ora non dobbiamo montarci la testa - ha detto Alessandro Gentile, ad Outdoorblog - Prima di arrivare qui, tutti ci davano come perdenti sicuri, ora sembriamo diventati tutti giocatori dei Lakers, quindi dobbiamo stare con i piedi per terra. La nostra grande forza deve essere l'umiltà".

Impossibile, però, non esaltarsi davanti ad una Nazionale che butta sempre il cuore oltre all'ostacolo: "Una grande vittoria, ora possiamo dire di essere nel prossimo girone ed era il nostro obiettivo". Con un grande Gentile, capace di segnare i cinque punti della staffa, compresa un'imperiosa schiacciata: "Li hanno messi tutti: Gigi, Marco, Aradori, Cinciarini, Cusin, tutti hanno dato il loro contributo. Le nostre vittorie non sono mai dei singoli, ma sono di tutta la squadra ed è giusto che tutti vengano elogiati e non solo il singolo".

Come già accaduto nelle precedenti partite, gli azzurri hanno piazzato il parziale nel terzo periodo, rientrando alla grande dagli spogliatoi: "Riusciamo, quando gli altri calano un po' di energia, ripartiamo belli carichi, anche perché siamo più giovani degli altri e siamo dodici giocatori tutti pronti a scendere in campo. Questa può essere una chiave". Una delle tante, come il cuore, il carattere e, ovviamente, il talento, di un gruppo straordinario. Che ora vuole continuare a stupire l'Europa e far innamorare l'Italia intera.

LE PAGELLE DI ITALIA-GRECIA E LE PAROLE DI PETRUCCI E PIANIGIANI

Italia-Grecia: il commento di Belinelli


LE PAGELLE DI ITALIA-GRECIA E LE PAROLE DI PETRUCCI E PIANIGIANI

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail