Basket | Europei Slovenia 2013: Petrucci e Pianigiani "Eccezionali, orgogliosi dei ragazzi"

Gli sguardi di Gianni Petrucci e Simone Pianigiani, la gioia nei loro occhi, è la faccia dell'Italia a Capodistria. Quattro vittorie su quattro, il primo posto nel girone e la qualificazione alla seconda fase, con la concreta speranza e possibilità di entrare tra le prime otto d'Europa. "Avete visto che straordinario gruppo di ragazzi: un cuore, un gioco e tre grandi tecnici - ha detto il presidente federale, dopo il successo sulla Grecia - Voglio sottolineare il lavoro di Pianigiani, Dalmonte e Fioretti, davvero straordinario".

Una squadra che, oltre all'obiettivo concreto sul campo, sta raggiungendo un traguardo forse ancora più importante: "Gli italiani si stanno innamorando, è questo quello che vogliamo. La differenza la fanno il cuore e l'umiltà di un gruppo eccezionale". Anche il ct azzurro esalta questo gruppo azzurro: "Questi ragazzi sono un orgoglio per me, perché hanno controllato la partita per tutti i 40 minuti, giocando con grande intensità contro un avversario di livello assoluto. Merito del grandissimo lavoro del mio staff e di tutta la Federazione".

Ora si va a Lubiana, partendo con quattro punti: "Ora non chiedete la luna, anche se ora abbiamo acquisito la qualificazione, con la possibilità di giocare per le prime otto. E' una roba pazzesca - dice Pianigiani - Con una formula molto strana, ci sono Spagna e Slovenia che puntano lassù, vincere la diventa molto complesso, però avendo due vittorie ce la giochiamo". Anche Petrucci ci crede: "Pensiamo a passo dopo passo, abbiamo battuto tre colossi. Andiamo avanti così. Tutte le squadre non saranno tranquille contro di noi". Ora iniziamo davvero a fare un po' di paura.

LE PAGELLE DI ITALIA-GRECIA E L'INTERVISTA AD ALESSANDRO GENTILE

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail