Basket | Europei Slovenia 2013: pokerissimo Italia, ko anche la Svezia

Gli azzurri ottengono la quinta vittoria e chiudono imbattuti la prima fase. Ora si va a Lubiana, dove ci saranno Spagna, Slovenia e Croazia

Alla seconda fase da unici imbattuti. L'Italia chiude la prima fase con la quinta vittoria in cinque partite, superando per 82-79 la Svezia, al termine di una partita decisamente combattuta e risolta solo nel finale, con i liberi di Aradori e l'errore di Jerebko dall'angolo. La squadra di Pianigiani è più distratta, soprattutto in difesa, rispetto alle precedenti partite, sicuramente con minore tensione agonistica, ma riesce comunque a svegliarsi in tempo, trascinata da Cinciarini e Gentile (19 punti), per non cadere sull'ultimo ostacolo.

Oltre all'infortunato Diener, non c'è nemmeno Marco Belinelli, tenuto precauzionalmente a riposo dallo staff tecnico azzurro, in vista della seconda fase e per un problemino al polpaccio sinistro (niente di preoccupante), mentre prima della partita arriva una buona notizia: la Finlandia ha battuto la Grecia, così gli uomini di Trinchieri partiranno da zero punti nella seconda fase, dove ci saranno anche Spagna, Slovenia e Croazia. In questo modo, con un incrocio di risultati favorevoli, l'Italia potrebbe passare ai quarti, addirittura non vincendo mai nel prossimo turno a Lubiana.

Il primo quarto è decisamente soft, con difese poco attente: va comunque piuttosto bene agli azzurri, che mettono in campo il loro maggior talento, con Datome, Cinciarini ed Aradori, raggiungendo un comodo +10 (30-20 all'11'), siglato dalla tripla di Rosselli. Pianigiani prova quintetti inediti, i tre falli di un molto positivo Melli e di Datome tolgono armi offensive, mentre la difesa non sale mai di tono, anzi commette più di una distrazione. Ed il primo tempo si chiude con un parziale di 0-13, con le firme di Taylor e Massamba, per il riaggancio e sorpasso (43-48 al 20').

L'Italia sembra partire con una faccia migliore nella ripresa, piazza un 6-1 con la firma di Gentile, e riaggancia subito gli svedesi, ma Datome commette il quarto fallo ed in difesa continuano le grandi amnesie. Hakanson trova una tripla da 8 metri, Taylor penetra e firma il +7. Il timeout di Pianigiani scuote i nostri: 7-0 per chiudere il terzo periodo, replicato anche in avvio del quarto finale, con finalmente buoni sprazzi difensivi. Sorpasso e allungo (70-63 al 32'), con Cusin e Gentile protagonisti, ma il finale è in volata. Aradori e Gentile segnano, Jerebko fallisce la tripla del supplementare ed è gioia azzurra. Avanti così.

LE PAGELLE DI ITALIA-SVEZIA, L'INTERVISTA AD ANDREA CINCIARINI E LE PAROLE DI PIANIGIANI

IL CALENDARIO DELLA SECONDA FASE

Italia-Svezia 82-79: il tabellino del match

ITALIA-SVEZIA 82-79 (27-20, 16-28, 20-15, 19-16)

ITALIA: Aradori* 16 (3/7, 2/2), Gentile* 19 (6/14, 1/3), Rosselli 3 (1/1 da tre), Vitali 7 (1/5, 1/1), Poeta (0/1), Melli 11 (4/4, 1/1), Belinelli ne, Diener ne, Cusin* 7 (1/4), Datome* 7 (2/3, 1/3), Magro ne, Cinciarini* 12 (6/8). All: Pianigiani. Ass: Dalmonte, Fioretti.

SVEZIA: Hakanson* 5 (1/2, 1/1), Skjoldebrand 2 (1/1), Kjellbom* 6 (3/5), Pita ne, Gaddefors A. 2 (1/2, 0/2), Massamba T. 6 (2/2 da tre), Grant 3 (0/3, 1/2), Jerebko* 21 (4/11, 2/6), Massamba B., Rush* (0/1, 0/1), Taylor* 28 (7/11, 2/7), Gaddefors V. 6 (3/4, 0/3). All: Dean. Ass: Gehrke, Timbus

ARBITRI: Ciulin (Rom), Dragojevic (Mne), Zashchuk (Ucr)

Italia-Svezia 82-79: la fotogallery

Italia-Svezia 82-79: la diretta della partita

19:23 - Sbaglia Jerebko da 3! L'Italia mantiene l'imbattibilità e vince la quinta partita su cinque! Grande reazione degli azzurri nel terzo e nell'ultimo quarto in un match combattuto punto a punto. 19 punti di Gentile, 15 di Aradori e 12 di Cinciarini per gli azzurri, 28 per Taylor e 21 per Jerebko nella Svezia. L'Italia tornerà in campo il 12 settembre per la prima partita della seconda fase.

19:20 - Jerebko 2 su 2 dalla lunetta. 6 secondi al termine, Aradori fa 1 su 2 dalla lunetta. Time out Svezia, Italia a +3

19:19 - 2 su 2 di Aradori dalla lunetta

19:18 - Taylor 2 su 2 dalla lunetta, -2 Svezia

19:17 - Cusin fa 1 su 2 dalla lunetta, Italia a +4

19:14 - Gentile da 2

19:13 - Taylor fa 1 su 2 dai liberi

19:10 - Il 17enne Hakanson da 2. Risponde Cinciarini da 2. Poi quinto fallo di Datome costretto a uscire, Jerebko fa canestro con tiro libero aggiuntivo che non sbaglia. Parità. Cinciarini da 2, Italia avanti di nuovo.

19:06 - Grant da 3 per la Svezia! Poi Jerebko da 2, svedesi di nuovo sotto di 3. Time out Italia

19:04 - 1 su 2 di Taylor dalla lunetta, poi Vitali 2 su 2 dalla lunetta

19:00 - Gentile da 3 in apertura di ultimo quarto!. Poi Melli da 2 e ancora Gentile da 2. Parziale di 7-0 ITalia nella quarta frazione, 14-0 totale considerando il terzo quarto. Grande reazione italiana.

18:56 - Termina il terzo quarto in parità, 63-63. Buona Italia nella seconda parte.

18:52 - Aradori da 3! Parità!

18:48 - Taylor da 2. Poi Cinciarini e Cusin riportano l'Italia sotto di 3 punti. Time out Svezia

18:47 - Skjöldebrand da 2, +5 Svezia

18:45 - Hakanson a segno da 3! Cinciarini risponde da 2

18:43 - Kjellbom da 2, risponde Gentile. Taylor da 2, si lotta punto a punto

18:42 - 2 su 2 di Gentile dalla lunetta

18:40 - Aradori a segno da 2, poi Jerebko risponde da 3

18:38 - 2 su 2 di Cusin dai liberi

18:37 - Jerebko fa 1 su 2 dai liberi

18:36 - Parte la terza frazione! Gentile a segno da 2

18:21 - Tripla di Massamba! La Svezia chiude il secondo quarto in vantaggio di 5, brutta difesa dell'Italia nel finale

18:20 - Taylor 2 su 2 dai liberi

18:15 - Tripla di Massamba per la Svezia, poi Jerebko da 2 + tiro libero. Errore dell'Italia in attacco, gli svedesi pareggiano con Taylor! Time out ITalia

18:13 - Datome, poi A. Gaddefors da 2. Risponde Vitali sotto canestro.

18:12 - Time out Svezia

18:09 - Vitali da 3! Poi Gaddefors da 2

18:08 - Schiacciata di Melli, 36-31

18:07 - Melli da 2 punti, poi Jerebko da 3

18:04 - Melli da 2, Taylor fa 2 su 2 dalla lunetta. Poi ancora Svezia con un contropiede di Jerebko, Italia a +4, time out azzurro

18:04 - Ancora Gaddefors, contropiede da 2

18:03 - Rosselli a segno da 3! Risponde Gaddefors da 2

18:02 - Inizia il secondo quarto

17:59 - Tripla di Taylor, poi Gentile da 2. Termina il primo quarto, 27-20 per l'Italia.

17:58 - Aradori, settimo punto del match, poi Taylor tocca quota 8. Risponde Melli con una tripla, Italia a +8

17:57 - Jerebko fa 2 su 2 dalla lunetta, poi Gentile segna da 2 con arresto e tiro, 20-15

17:54 - Cinciarini, poi Taylor due volte. Risponde ancora Cinciarini per il 16-13. Poi contropiede di Aradori, 18-13 Italia

17:53 - Tap in di Datome, 12-6. Jerebko da 3 per la Svezia , 12-9

17:51 - 2 su 2 per Gentile dalla lunetta, poi Taylor risponde da 2, 10-6

17:49 - Datome da 3! Kjellbom risponde da 2

17:47 - Subito tripla di Aradori, Cinciarini segna da due poco dopo. Kjellbom accorcia per la Svezia, 5-2.

17:46 - Partiti!. Italia in campo con Cinciarini, Aradori, Gentile, Datome, Cusin; Svezia con Hakanson, Taylor, Rush, Jerebko, Kjellbom.

17:42 - L'inno italiano

Ore 17.39 E' il momento della presentazione delle squadre, poi tocca agli inni. Tra 5 minuti la palla a due.

Ore 17.35 Oggi l'Italia giocherà in maglia bianca, maglia blu per la Svezia

Ore 17.30 Manca un quarto d'ora alla palla a due: tribune piuttosto vuote alla Bonifika Arena.

Ore 17.15 Entrano gli azzurri in campo: oltre a Belinelli, ancora fuori anche Diener per l'infortunio subito contro la Finlandia.

Ore 17.10 Come anticipato in precedenza, Marco Belinelli non gioca contro la Svezia. E' tenuto a riposo, in vista della seconda fase.

Ore 17.00 Marco Belinelli in borghese durante il pre-riscaldamento: possibile un turno di riposo, in vista della seconda fase

Ore 16.57 Arrivano i primi tifosi italiani alla Bonifika Arena, a tre quarti d'ora dalla palla a due.

Ore 16.25 Sorpresa a Capodistria: la Finlandia supera per 86-77 la Grecia ed è seconda nel nostro girone: un risultato importante per l'Italia, visto che la squadra di Trinchieri inizierà la seconda fase a zero punti. Intanto, entrano in campo i primi azzurri (Gentile e Melli) sul parquet della Bonifika Arena, per il pre-riscaldamento, ad un'ora e un quarto dalla palla a due di Italia-Svezia.

Ore 15.15 Mancano due ore e mezza alla palla a due di Italia-Svezia: alla Bonifika Arena è in corso l'intervallo di Grecia-Finlandia, con i nordici in vantaggio per 37-35 con 13 punti di Koponen.

Italia-Svezia: presentazione della partita

Con l'animo sereno e la certezza di aver già vinto il girone, l'Italia scende in campo alla Bonifika Arena di Capodistria per l'ultima gara della prima fase, contro la Svezia. Una gara che non conta assolutamente nulla dal punto di vista numerico, visto che gli azzurri sono matematicamente primi e si porteranno quattro punti alla seconda fase, così come gli scandinavi sono fuori e faranno le valigie per rientrare in patria, dopo questa gara. Tuttavia, vincere aiuta a vincere e chiudere imbattuti sarebbe bello, oltre che ampiamente meritato.

Sicuramente Simone Pianigiani darà molto più spazio a chi ha giocato di meno, facendo riposare chi ha trascinato la squadra, come, ad esempio, Belinelli e Datome. Il giusto premio per aver già conquistato un risultato assolutamente insperato e per recuperare un po' di forze, in vista della seconda fase, dove comunque servirà almeno ottenere una vittoria per entrare tra le prime otto d'Europa e provare a conquistare un posto nei prossimi Mondiali (accedono le prime sei oppure sette, se c'è anche la Spagna).

La formazione di Dean non ha più niente da chiedere a questa rassegna continentale: non può più qualificarsi e torna, comunque, con la soddisfazione di essersi presa lo scalpo prestigioso della Russia. La squadra azzurra vista sinora non può avere grandi problemi ad avere la meglio, anche se il pericolo di rilassarsi e di entrare in campo scarichi è ovviamente presente. Jeffrey Taylor e Jonas Jerebko sono i due giocatori svedesi di maggior talento, che hanno maggiormente impressionato in questa rassegna continentale.

Europei Slovenia 2013 basket | Italia-Svezia: i precedenti

Sono 15 i precedenti tra le due nazionali, nella storia ed il bilancio è nettamente a favore degli azzurri, con 14 vittorie ed una sola sconfitta. Quest'ultima è stata subita nel 1998, quando la squadra italiana fu battuta per 82-75 a Sundsvall, mentre il successo azzurro più recente è del 16 luglio 2009. Fu una vittoria netta, un 85-49 ottenuto a Bormio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail