Europei volley femminile 2013: l'Italia è fuori, ko con la Serbia che va in semifinale con la Russia

L'altra semifinale è tra la Germania di Giovanni Guidetti e il Belgio.

L'Italia saluta gli Europei. Le azzurre non andranno a Berlino e abbandonano la competizione ai quarti per mano delle campionesse in carica della Serbia, sempre padrona del campo.
Primo set devastante, con le ragazze di Zoran Terzic che volano subito sul 9-0, l'Italia non ce la fa a riprendersi e il primo set si chiude sul 25-14 per le serbe.
Nel secondo set sembra di vedere un'altra Italia in campo, il match diventa più equilibrato, ma Guiggi e compagne sprecano tre set-point, mentre la Serbia ne guadagna uno e lo sfrutta subito per aggiudicarsi anche il secondo set 28-26. Nel terzo set sembra che la partita sia già finita. Le ragazze di Mencarelli hanno una debole reazione recuperando, soprattutto grazie a Valentina Arrighetti, dal 12-22 al 18-23, ma poi la Serbia chiude appena ne ha la possibilità e vola in semifinale dove incontrerà la Russia che ha eliminato per 3-0 la Turchia. L'altra semifinale è tra Germania e Belgio.

Risultato finale: Serbia - Italia 3-0 (25-14, 28-26, 25-18)

21:53 - Brakocevic guadagna il punto che vale sei match point, poi un ace regala alla Serbia il 25-18 finale e la qualificazione alla semifinale contro la Russia. L'Italia, invece, è fuori dagli Europei.

21:52 - Mani fuori per Diouf, 18-23.

21:51 - Costagrande recupera un altro punto, 23-17 per la Serbia e Terzic chiama il time-out.

21:50 - Ancora Arrighetti per il 15° e 16° punto.

21:50 - Va sul 23-14 la Serbia e si avvicina la fine del match.

21:49 - Muro di Arrighetti, 14-22.

21:49 - Valentina Arrighetti segna il 13° punto per l'Italia.

21:48 - Fuori un attacco di Diouf, 22-12 per la Serbia.

21:47 - Primo tempo di Krsmanovic ed è 21-12.

21:47 - Altro punto serbo, poi Rasic sbaglia il servizio, 20-12 per la Serbia.

21:46 - Molnar va a segno per il 19-11. Le azzurre hanno avuto più occasioni per attaccare, ma non sono mai riuscite a mettere giù la palla.

21:45 - Va fuori un attacco di Diouf, poi ace di Rasic ed è 18-11 Serbia.

21:43 - Milena Rasic porta la Serbia al secondo time-out tecnico del terzo set sul 16-11.

21:42 - Muro azzurro vincente e si risale a -4, 11-15.

21:42 - buona diagonale di Costagrande ed è 10-15.

21:42 - Gran schiacciata della Rasic per il 15-9.

21:41 - Ottimo servizio di Diouf, la Serbia pasticcia, 9-14 e Terzic chiama il time-out.

21:40 - Costagrande segna l'8-14.

21:40 - Diouf segna il settimo punto dell'Italia, ma la Serbia ne ha il doppio.

21:38 - Diouf va a segno, poi commette un errore piuttosto grave al termine di uno scambio lunghissimo in cui Monica De Gennaro era riuscita a prendere davvero tutte le palle mandate nel campo azzurro dalle serbe. Arriva poi un punto di Arrighetti e infine quello del 14-6 per la Serbia.

21:36 - Ace della Serbia, 12-4 e Mencarelli chiama di nuovo il time-out.

21:36 - Con Costagrande arriva il quarto punto azzurro, poi Brakocevic segna l'11-4.

21:35 - Caterina Bosetti va subito a segno, poi dopo non trova il mani-fuori e la Serbia è avanti 10-3.

21:34 - Ace di Rasic ed è 9-2. Mencarelli manda in campo Caterina Bosetti al posto di Sorokaite.

21:33 - Quattro tocchi dell'Italia e si va al primo time-out tecnico del terzo set con la Serbia in vantaggio 8-2.

21:32 - Rasic segna il punto del 6-2, poi Krsmanovic quello del 7-2.

21:32 - Va a segno Carolina Costagrande, 2-5.

21:31 - Va fuori un attacco di Diouf, 5-1 Serbia.

21:29 - Due ace di Nikolic e un errore azzurro per il 4-1 Serbia. Subito time-out di Mencarelli.

21:29 - Comincia il terzo set e il primo punto è dell'Italia con un bel lungolinea di Diouf che poi però sbaglia il servizio, 1-1.

21:25 - La Serbia, dopo aver annullato tre set-point, non spreca il suo e chiude il secondo set sul 28-26.

21:24 - Un pasticcio delle azzurre in ricezione regala il set-point alla Serbia. Mencarelli chiama il time-out.

21:23 - Valentina Diouf mette a terra la palla del 26-25, un altro set point che però viene annullato da un attacco sbagliato di Costagrande.

21:23 - Sorokaite sbaglia il servizio, 25-25.

21:22 - Entra Caterina Bosetti per Diouf e Sorokaite guadagna un altro set-point, poi torna Diouf.

21:22 - Brakocevic annulla il set-point.

21:21 - Errore al servizio della Serbia, set-point per l'Italia.

21:21 - Ancora parità sul 23-23.

21:19 - Va fuori di un soffio una palla di Guiggi, poi Brakocevic sbaglia il servizio, poi le sue compagne pasticciano in ricezione ed è 23-22 per l'Italia. Terzic chiama il time-out.

21:18 - Con Brakocevic e poi un muro su Sorokaite la Serbia torna in parità, 21-21, e Mencarelli chiama il time-out.

21:17 - Con Sorokaite si va sul +2, 21-19.

21:15 - Si procede punto a punto, il finale di set sarà molto arduo, 19-19.

21:14 - Imprendibile per la Serbia la schiacciata di Costagrande, poi però è di nuovo parità sul 18-18.

21:14 - Diouf trova ancora una volta il pareggio sul 17-17.

21:13 - Diouf sbaglia l'attacco in diagonale, Mencarelli manda in campo Lucia Bosetti per Sorokaite.

21:13 - Con Diouf si torna in parità, 16-16.

21:11 - Al secondo time-out tecnico è la Serbia in vantaggio per un punto, 16-15.

21:10 - La Serbia riaggancia le azzurre, 15-15.

21:10 - La Serbia recupera due punti e arriva a -1, 15-14 Italia.

21:09 - Sorokaite segna il punto del 15-12.

21:08 - Ora anche la Serbia si concede qualche errore di troppo, 14-11 per l'Italia, poi Guiggi sbaglia il servizio, 14-12.

21:07 - Martina Guiggi mantiene l'Italia sul +2, 12-10.

21:06 - Con Diouf si va sul +2, 11-9.

21:05 - La Serbia non riesce a ricevere un servizio insidioso di Valentina Arrighetti. 10-9 ora per l'Italia.

21:05 - Costagrande riporta l'Italia sul +1, 9-8.

21:04 - La Serbia raggiunge subito il pareggio sull'8-8.

21:02 - Si va al primo time-out tecnico del secondo set sull'8-6 per l'Italia dopo un muro di Valentina Arrighetti, ma la partita adesso è diventata davvero bella, gli scambi sono incredibili.

21:01 - Dopo uno scambio lunghissimo Sorokaite viene murata, ma si riscatta subito con il punto del 7-5.

21:00 - Sorokaite per il 6-3 azzurro.

20:59 - Due ottimi muri dell'Italia, ma la Serbia difende benissimo, poi trova anche un ace, 5-3 per le azzurre ora.

20:57 - Ancora Guiggi a segno stavolta con due muri consecutivi, 5-1 e Zoran Terzic chiama il time-out.

20:56 - Con Martina Guiggi si va sul 3-1, due punti consecutivi per la capitana.

20:56 - Si parte con Diouf in battuta che trova subito un ace, poi va fuori il secondo servizio, 1-1.

20:55 - Inizia il secondo set, l'Italia deve darsi una bella svegliata.

20:52 - Out un muro delle azzurre e la Serbia vince 25-14 il primo set.

20:51 - Ancora Sorokaite per annullare un altro set-point, questa volta a muro.

20:51 - Sorokaite annulla uno dei set point, poi la Serbia sbaglia una pipe.

20:50 - Costagrande sbaglia al servizio e regala 13 set point alla Serbia.

20:50 - Di Sorokaite l'undicesimo punto dell'Italia per allungare un po' il set.

20:49 - Lucia Bosetti, da poco entrata in campo, in difficoltà in ricezione e la Serbia va sul 23-9, poi Costagrande segna il 10° punto azzurro. Intanto torna in campo Sorokaite.

20:48 - Murata Martina Guiggi, 22-9 Serbia.

20:47 - La Serbia si porta sul 21-9, poi sbaglia il servizio.

20:46 - Ancora Diouf per l'ottavo punto azzurro.

20:46 - Torna in battuta Ognjenovic, che serviva per il 9-0 iniziale e che ora trova due ace consecutivi, 19-7.

20:44 - Arrighetti cerca di svegliare le sue compagne con una bella schiacciata, poi il punto di Diof per il 7-16.

20:42 - A segno Diouf, poi il punto di Krsmanovic e il punto a muro di Arrighetti, ma si va al secondo time-out tecnico con la Serbia avanti 16-5.

20:41 - Finalmente a segno anche Carolina Costagrande, pessimo inizio per lei. Poi un altro punto serbo per il 14-3.

20:40 - Arriva il primo punto di Valentina Diouf, poi va a segno Milena Rasic per il 13-2 Serbia.

20:39 - Sul 12-1 per la Serbia Mencarelli chiama di nuovo il time-out.

20:38 - La Serbia si riprende subito la palla e poi con un muro segna il +10, 11-1.

20:37 - Arriva finalmente il primo punto dell'Italia ed è di Indre Sorokaite. 9-1 per la Serbia.

20:37 - Neanche dopo la pausa la musica è cambiata, ancora avanti la Serbia 9-0.

20:35 - Si va al primo time-out tecnico sull'8-0 per la Serbia. Tragico inizio per azzurre.

20:34 - Ancora a segno la Serbia, 7-0, le azzurre non stanno vedendo la palla in questo momento.

20:33 - Parziale subito molto pesante, 5-0 per la Serbia e Mencarelli chiama il time-out.

20:32 - Parte forte la Serbia, va subito sul 2-0.

20:31 - Partita iniziata con la Serbia al servizio.

20:30 - Ed ecco il sestetto della Serbia

20:29 - Ecco il sestetto titolare dell'Italia con Sorkaite confermata dall'inizio

20:25 - Le nostre azzurre durante l'Inno di Mameli

20:23 - Le ragazze hanno finito il riscaldamento, ora inni nazionali e poi presentazione dei sestetti.

20:05 - Tra una ventina di minuti inizia la partita dei quarti di finale che vede l'Italia contrapposta alla Serbia. Intanto il Belgio si è qualificato per le semifinali battendo la Francia 3-2 (22-25, 25-23, 21-25, 25-20, 15-9), affronterà la vincente della sfida tra Germania e Croazia.
Chi tra Italia e Serbia vincerà la partita di stasera giocherà contro la Russia, che ha eliminato senza neanche troppi problemi la Turchia di Massimo Barbolini imponendosi per 3-0 (25-20, 25-23, 25-19).

Alle ore 20:30 è fissato l'inizio di Italia-Serbia valevole per i quarti di finale degli Europei di pallavolo femminile. Chi vince va ad affrontare in semifinale a Berlino la vincente della sfida tra Russia e Turchia. Il match delle azzurre sarà arbitrato dall'olandese Frans Loredus e l'azero Eldar Zulfugarov.

Italia - Serbia | Diretta Europei pallavolo femminile 2013


Il gioco si fa sempre più duro per le nostre azzurre agli Europei di volley 2013 dove finora hanno disputato già quattro partite all'Hallenstadion di Zurigo. Nello stesso palazzetto questa sera affronteranno, nel match dei quarti di finale, le campionesse in carica della Serbia e noi seguiremo la partita in diretta dalle ore 20:30 con commenti, immagini e risultato aggiornato in tempo reale.

Dopo la buona prova di ieri contro la Polonia, sconfitta per 3-0, è indispensabile mantenere la concentrazione e tenere lontana quella paura che si era impossessata delle ragazze di Marco Mencarelli durante l'inspiegabile match con il Belgio che ci è costato il primo posto nella Pool B. Inutile pensare ora che se le azzurre avessero vinto quella partita ieri si sarebbero ancora riposate e oggi avrebbero affrontato una stanca Francia che ieri, a sorpresa, ha eliminato in rimonta al tie-break, la Repubblica Ceca di Carlo Parisi. Invece delle mediocri transalpine, invece, a Guiggi e compagne tocca giocare contro le serbe che dodici giorni fa hanno vinto contro l'Italia l'ultimo match della Final Six del World Grand Prix 2013.

Di quel match occorre ricordare quanto di buono si era visto in campo da parte delle italiane, che hanno ceduto alla Serbia solo al tie-break. Il risultato finale, lo ricordiamo, è stato 3-2 (22-25, 25-23, 20-25, 25-16, 15-11). In quel caso Mencarelli era stato costretto a schierare Letizia Camera in regia al posto di Signorile, che aveva un problema alla cavigli destra, mentre tutto il resto della formazione è stato quello che poi abbiamo visto anche nelle prime tre partite di questi Europei, con Valentina Diouf opposto, Martina Guiggi e Valentina Arrighetti al centro, Carolina Costagrande e Caterina Bosetti di banda più Monica De Gennaro libero. Occorre ora capire se il ct opterà ancora per Indre Sorokaite al posto di Caterina Bosetti come nel match di ieri. La lituana naturalizzata italiana si è comportata benissimo ed è stata una delle migliori in campo, sembra dunque favorita per un posto da titolare anche stasera.

I precedenti tra Italia e Serbia sono finora 18 in partite ufficiali e l'Italia vanta 13 vittorie contro cinque sconfitte. Le serbe però hanno vinto gli ultimi due match, quello di cui abbiamo già parlato in Final Six del WGP a Sapporo e quello del 10 giugno 2012, sempre nel World Grand Prix a Lodz, in quel caso vinsero nettamente per 3-0 (25-18, 25-14, 25-23), ma l'Italia non si era presentata con tutte le titolari perché era il periodo di preparazione delle Olimpiadi e molte rimasero con Massimo Barbolini ad allenarsi, mentre una parte delle squadra andò in Polonia con Marco Bracci.

Foto © CEV

  • shares
  • Mail