Vuelta 2013 in diretta | 18esima tappa, Burgos - Peña Cabarga: ha vinto Kiryenka. Nibali in crisi anche oggi

La diretta della 18esima tappa della Vuelta 2013: Burgos - Peña Cabarga


    Clicca Qui per la cronaca in tempo reale della 19esima tappa S. Vicente Barquera - Oviedo (Venerdì 13 Settembre 2013)

18:00 - Ecco le classifiche aggiornate dopo la 18esima tappa.

La classifica generale | Maglia Rossa
La classifica a punti | Maglia Verde
La classifica scalatori | Maglia a Pois
La classifica combinata | Maglia Bianca

17:40 - Stiamo aggiornando le classifiche che saranno disponibili tra pochi minuti.

17:37 - Ufficializzati i distacchi. Nibali è ancora in Maglia Rossa ma ha solo 3 secondi di vantaggio su Horner. Ecco l'ordine di arrivo di oggi:

17:33 - Nel finale Nibali si è fatto superare anche da Rodriguez e Valverde che hanno guadagnato anche loro una manciata di secondi sull'italiano.

17:32 - Nibali ha tagliato il traguardo ora con circa 25 secondi di ritardo. Dovrebbe aver difeso la Maglia Rossa per pochissimo, ma adesso aspettiamo la conferma ufficiale.

17:30 - Arrivato al traguardo Horner.

17:29 - Ce l'ha fatta Vasil Kiryenka! E' sua la 18esima tappa. Nel frattempo è scattato Chris Horner! Nibali non riesce a rispondere!

17:27 - Valverde in crisi! Rodriguez, Nibali ed Horner salgono invece insiemo.

17:26 - Accelerazione di Dani Moreno e Purito Rodriguez! Nibali, Horner e Valverde provano a tenere il passo!

17:24 - 1km al traguardo. Maglietta aperta per Kiryenka che fino ad ora è riuscito a tenere Chris Anker Sorensen a distanza. 3'30" sul gruppo. Il tratto finale di questa salita è al 20%.

17:21 - 2km al traguardo. Valverde, Horner e Nibali sempre vicini. 3'46" di vantaggio per Kiryenka.

17:18 - 3km al traguardo. Il gruppo sale ad un ritmo indiavolato. Scende 4'10" il vantaggio di Kiryenka. Salgono spalla a spalla Nibali ed Horner.

17:15 - 4km al traguardo. La RadioShack di Chris Horner e la Katusha di Purito Rodriguz stanno spingendo a tutta. Scende a 5 minuti il vantaggio di Kiryenka.

17:12 - 5km al traguardo. Chris Anker Sorensen si è lanciato all'inseguimento di Kiryenka. Nessuno degli altri contrattaccanti lo ha seguito nell'azione.

17:09 - 6km al traguardo. Kiryenka ha appena iniziato la salita di Peña Cabarga con 1'47" di vantaggio sui contrattaccanti e 6 minuti sul gruppo. Potrebbe farcela il bielorusso.

17:07 - 8km al traguardo. Anche Adam Hansen e Simon Clarke hanno raggiunto i contrattaccanti; ora sono 8 i corridori che inseguono Kiryenka.

17:04 - 10km al traguardo. 1'28" di ritardo per Txurruka, Kohler, Van Rensburg, Vicioso, Egoi Martinez e Sorensen da Kiryenka.

17:00 - 12km al traguardo. Kiryenka ha un bel vantaggio da gestire, anche perché Txurruka, Kohler, Van Rensburg, Vicioso, Egoi Martinez e Sorensen non sembrano avere molte energie da spendere. Gruppo ancora a 6'12" dal leader della corsa.

16:57 - 15km al traguardo. Ora ci sono 6 corridori ad inseguire Kiryenka; Txurruka (CAJ), Kohler (BMC) e Van Rensburg (ARG) hanno infatti raggiunto Vicioso, Egoi Martinez e Sorensen. Tutti questi corridori facevano parte della fuga iniziale di 15 corridori. 1'09" il loro ritardo dal battistrada.

16:53 - 18km al traguardo. Ricordiamo che a 6km dal termine della corsa inizierà una salita durissima con il 9% di pendenza media e punte fino al 20%.

16:50 - 50" di vantaggio per Kiryenka su Vicioso, Egoi Martinez e Sorensen. Straordinaria l'azione del corridore bielorusso del Team Sky.

16:45 - 23k al traguardo. Situazione invariata; Vicioso, Egoi Martinez e Sorensen ancora non sono riusciti a raggiungere Kiryenka.

16:37 - 30km al traguardo. Gran passo per Kiryenka che ora ha 6'27" sul gruppo della Maglia Rossa nonostante il lavoro della Movistar. Sempre 25" su Vicioso, Egoi Martinez e Sorensen.

16:33 - 34km al traguardo. Kiryenka ha 25 secondi di vantaggio su Vicioso, Egoi Martinez e Sorensen. 6'12" invece sul gruppo della Maglia Rossa.

16:30 - Kiryenka ha scollinato per primo in cima sul GPM dell'Alto del Caracol. Al suo inseguimento ci sono Angel Vicioso Arcos (KAT), Chris Anker Sorensen (STT) e Egoi Martinez De Esteban (EUS); per ora non sono stati forniti riferimenti cronometrici dalla regia spagnola.

16:27 - 39m al traguardo. Prosegue nella sua azione Kiryenka, inseguito a 2-300 metri di distanza da un gruppetto di corridori che erano in fuga con lui fino a poco fa.

16:25 - 40km al traguardo. A fare il ritmo in testa al gruppo ci sono la Movistar di Alejandro Valverde e l'Astana di Vincenzo Nibali.

16:23 - 41km al traguardo. In difficoltà in coda al gruppo il francese Nicolas Edet della Cofidis, leader della classifica scalatori.

16:20 - Scatto di Vasil Kiryenka (SKY) all'inizio della salita dell'Alto del Caracol (GPM 2° cat)! Al suo inseguimento ci sono Simon Clarke (OGE) ed Adam Hansen (LTB), anche loro usciti dal gruppo dei fuggitivi.

16:17 - 43km al traguardo. Perde elementi il gruppo di testa con 5 corridori che hanno perso contatto: Matteo Bono (LAM), Tiziano Dall'Antonia (CAN), Grega Bole (VAC), Ben Gastauer (AG2) e Caleb Fairly (GAR). Il vantaggio sul gruppo ora è di 5'57"

16:11 - 47km al traguardo. In fuga ci sono 15 corridori: Matteo Bono (LAM), Martin Kohler (BMC), Egoi Martinez De Esteban (EUS), Caleb Fairly (GRS), Adam Hansen (LTB), Simon Clarke (OGE), Vasil Kiryenka (SKY), Reinardt Janse Van Rensburg (ARG), Tiziano Dall'Antonia (CAN), Chris Anker Sorensen (STT), Grega Bole (VCD), Amets Txurruka Ansola (CJR), Mikael Cherel (ALM), Ben Gastauer (ALM) e Angel Vicioso Arcos (KAT). Il loro vantaggio sul gruppo della Maglia Rossa è di 4'52"

16:01 - Tra pochi minuti il primo aggiornamento sulla tappa di oggi

Vuelta 2013 in diretta | 18esima tappa, tempo reale

Oggi si correrà la 18esima tappa della Vuelta a España 2013. Questa mattina non c'è stato il classico trasferimento della carovana delle squadre, perché la corsa ripartirà da Burgos, nella comunità autonoma di Castiglia e León, città d'arrivo della tappa di ieri vinta a sorpresa dall'olandese Bauke Mollema. Quella di ieri sulla carta doveva essere una giornata tranquilla per gli uomini di classifica, ma invece non sono mancati i colpi di scena. A causa del forte vento e del forcing finale di RadioShack-Leopard Trek, Movistar, Saxo-Tinkoff e Team Katusha, il gruppo si è spezzato in tanto gruppetti a circa 20km dal traguardo, facendo perdere contatto dalle posizioni di testa a Thibaut Pinot e Domenico Pozzovivo, arrivati al traguardo con 1'40" di ritardo dagli altri uomini di classifica.

Fortunatamente Vincenzo Nibali, leader della classifica generale, è riuscito a restare con il gruppo dei migliori difendendo così i 28" di vantaggio su Chris Horner ed 1'14" su Alejandro Valverde. La Vuelta però non è ancora finita e già da oggi lo squalo dello stretto dovrà difendersi dagli attacchi dei suoi rivali in una tappa molto dura, che prevede ben 5 GPM negli ultimi 100km di corsa. Tutto naturalmente dipenderà dalle condizioni di Nibali, che lunedì scorso ha avuto una piccola crisi nella salita finale di Sallent de Gállego, permettendo a tutti i suoi rivali di rosicchiargli 22" in classifica generale.

La prima vera difficoltà altimetrica di oggi arriverà dopo 78km con l'Alto de Bocos, uno strappetto di 3km al 6.6% di pendenza media (GPM 3° cat). Poco dopo ci saranno in rapida successione l'Alto Estacas de Trueba (10,9 km al 3,2%) ed il Puerto de la Braguía (6,1 km al 6,3%), sempre di terza categoria. La strada continuerà a salire fino in cima all'Alto del Caracol (10,6 km al 5,6% 2° cat.) al termine del quale ci sarà una lunga discesa fino all'ultima salita lunga 6km con una pendenza media del 9% ed una massima 20% (GPM di 1° categoria), che porterà in cima a Peña Cabarga.

Appuntamento alle ore 16 per seguire la nostra cronaca in tempo reale.

  • shares
  • Mail