Europei volley maschile 2013: i 14 azzurri convocati da Mauro Berruto

Resta fuori Giulio Sabbi. Rispetto alla Final Six di World League ci sono Jiri Kovar e Davide Saitta.

È Giulio Sabbi il giocatore che Mauro Berruto ha deciso di lasciare in Italia in vista della partenza per gli Europei di pallavolo che si svolgeranno in Danimarca e Polonia dal 20 al 29 settembre 2013. Come era ampiamente immaginabile il ct rinuncia allo schiacciatore-opposto e porta con sé gli altri 14 azzurri che hanno partecipato alla preparazione e anche alla Final Six di World League, con le aggiunte di Jiri Kovar, la cui esclusione (insieme con quella di Michele Baranowicz) aveva provocato non poche polemiche tra Berruto e la Cucine Lube Banca Marche Macerata, e Davide Saitta come palleggiatore di riserva (in Argentina invece andarono Marco Falaschi come vice-Travica e Michele Fedrizzi come schiacciatore in panchina).

Ecco dunque i 14 convocati azzurri che disputeranno le ultime amichevoli in Germania e poi gli Europei in Danimarca e Polonia:

Palleggiatori: Dragan Travica, Davide Saitta
Centrali: Emanuele Birarelli, Daniele Mazzone, Thomas Beretta, Matteo Piano
Schiacciatori: Cristian Savani, Simone Parodi, Filippo Lanza, Jiri Kovar,
Opposti: Ivan Zaytsev, Luca Vettori
Liberi: Andrea Giovi, Salvatore Rossini

Per Rossini, Saitta, Lanza, Vettori, Kovar, Piano e Mazzone è un esordio assoluto agli Europei, mentre Dragan Travica ed Emanuele Birarelli vantano tre partecipazioni (nel 2007, 2009 e 2011) e capitan Cristian Savani ne ha addirittura cinque, cioè, oltre le tre dei due compagni veterani anche quelle del 2003 e del 2005.

Mauro Berruto ha spiegato così le sue scelte:

“Si chiude un ciclo di lavoro che mi ha ampiamente soddisfatto perché abbiamo fatto tutto ciò che ci eravamo prefissati nel momento in cui avevamo programmato la seconda parte della stagione. Credo sia doveroso ringraziare i quindici ragazzi che si sono allenati con intensità e qualità dimostrandomi la volontà di guadagnarsi un posto, ma purtroppo il mio compito è anche quello di fare delle scelte e ho deciso di escludere Giulio che avevo richiamato alla ripresa del lavoro ad inizio agosto per ciò che aveva fatto durante i Giochi del Mediterraneo”

Il ct è comunque soddisfatto di quanto fatto vedere dal giovane Giulio Sabbi, che, come ha ricordato lo stesso Berruto, è stato uno dei principali protagonisti dell'oro conquistato dai ragazzi guidati da Andrea Giani ai Giochi del Mediterraneo a Mersin 2013. Di certo il 24enne di Zagarolo resterà nel "giro azzurro", anche perché durane il campionato è solitamente il trascinatore della sua Pallavolo Molfetta.
Ecco che cosa ha aggiunto Berruto sul ruolo di Sabbi:

“Ho ringraziato Sabbi per la grande professionalità dimostrata, è un atleta che fa parte del gruppo e ovviamente verrà preso in considerazione per le successive manifestazioni. La scelta è ricaduta su di lui perché nel ruolo di schiacciatore–opposto, che considero unico, siamo messi bene. Nella mia concezione di pallavolo l’intercambiabilità di ruoli è un fattore determinate e i ragazzi fino ad ora utilizzati mi hanno sempre garantito un ampio ventaglio di soluzioni con un ottimo rendimento, proprio come successo nella finale per il bronzo della World League quando lo spostamento di Zaytsev in posto 4 e l’inserimento di Vettori non alterò gli equilibri della squadra”

Domani mattina alle ore 12 gli azzurri sono attesi da un volo da Roma a Lipsia, da dove poi raggiungeranno Dessau, la città della Sassonia-Anhalt in cui lunedì 16 e martedì 17 settembre, sempre alle ore 19, disputeranno due amichevoli con la Germania, squadra che quest'anno hanno battuto due volte nelle prime partite della World League in casa: 3-0 a Modena e 3-2 a Torino.

Mercoledì un altro viaggio, verso Odense, dove venerdì 20 settembre ci sarà la prima partita dell'Italia agli Europei 2013 contro la Danimarca, poi il giorno dopo Savani e compagni affronteranno la Bielorussia e infine l'ultima partita del girone il 22 contro il Belgio.

Foto © FIVB

  • shares
  • Mail