Mondiali di Ciclismo Toscana 2013: le convocazioni ufficiali di Paolo Bettini, c'è Simone Ponzi

Il ct Paolo Bettini ha scelto i ciclisti da portare a Firenze per i Mondiali.

Il ct della nazionale italiana di ciclismo Paolo Bettini ha oggi ufficializzato la lista di atleti che parteciperanno ai Mondiali in Toscana confermando quanto anticipato dalla Gazzetta dello Sport eccetto per un nome: non ci sarà Damiano Caruso della Cannondale, ma Simone Ponzi dell'Astana. Proprio ieri il 26enne bresciano si è distinto al Grand Prix di Montréal dove, nonostante una caduta, è arrivato secondo dietro a Peter Sagan. L'azzurro ha di recente vinto il Trittico Lombardo attirando così l'attenzione di Bettini.
Ecco dunque la lista ufficiale dei convocati: Vincenzo Nibali, Alessandro Vanotti e Simone Ponzi dell'Astana, Giovanni Visconti della Movistar, Ivan Santaromita della BMC, Luca Paolini e Giampaolo Caruso del team Katusha, Filippo Pozzato, Michele Scarponi e Diego Ulissi della Lampre Merida, Rinaldo Nocentni dell'Ag2r La Mondiale.

Da questa lista di undici ciclisti usciranno i nomi dei nove che scenderanno effettivamente in strada.
Marco Pinotti della BMC e Adriano Malori della Lampre-Merida correranno la cronometro.

Mondiali di Ciclismo Firenze 2013: anticipazioni della Gazzetta


Domenica 15 settembre 2013

Nelle prossime ore conosceremo la lista ufficiale di corridori che Paolo Bettini farà gareggiare ai Mondiali di Firenze e dintorni, ma intanto sono da prendere seriamente in considerazione le indicazioni date dalla Gazzetta dello Sport sull'elenco da cui usciranno i "titolari" che andranno alla conquista del titolo iridato.

Secondo il quotidiano sportivo, Paolo Bettini convocherà: Vincenzo Nibali dell'Astana (e su questo non c'è alcun dubbio), il suo compagno di team Alessandro Vanotti, Luca Paolini e Gianpaolo Caruso della Katusha, Rinaldo Nocentini dell'Ag2r La Mondiale, il campione italiano Ivan Santaromita della BMC, il trio della Lampre-Merida composto da Michele Scarponi, Diego Ulissi e Filippo Pozzato, Giovanni Visconti della Movistar, Damiano Caruso della Cannondale. Inoltre, dovrebbero esserci come riserve (di lusso) altri due uomini Cannondale, cioè Daniele Ratto e Ivan Basso, più Simone Ponzi dell'Astana. Per la cronometro, invece, si punterà tutto su Adriano Malori della Lampre-Merida e Marco Pinotti della BMC.

La preselezione di quattordici ciclisti italiani sarà presentata all'UCI, poi sarà ridotta a undici per la prova in linea e tra quegli undici saranno scelti i nove che correranno la gara che varrà il titolo iridato. Nei giorni scorsi Paolo Bettini ha fatto capire che non è sicuro al 100% che per il Mondiale saranno tutti al servizio di Vincenzo Nibali, perché, considerato il percorso, non sono escluse sorprese e dunque è probabile che sia necessario favorire altri corridori come Giovanni Visconti o Pippo Pozzato. Il ct azzurro è convinto che questi fuoriclasse possano coesistere e aiutarsi reciprocamente per il bene della squadra.

Bettini deve rinunciare a Moreno Moser, il giovane della Cannondale che ha dovuto chiudere la stagione in largo anticipo a causa di uno stato di affaticamento e di un calo delle difese immunitarie. Il ct in realtà non lo aveva convocato per i vari sopralluoghi fatti sul percorso della gara iridata, ma il nipote di Francesco, considerata la sua classe e alcune belle prestazioni fatte vedere quest'anno (come quella al Tour de France sull'Alpe d'Huez) era una grande speranza per i tifosi azzurri.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail