Basket | Europei Slovenia 2013: Datome "La testimonianza di aver meritato i quarti"

L'umore è ovviamente altissimo in zona mista, al passaggio degli azzurri, dopo il successo sulla Spagna. Oltre all'MVP Alessandro Gentile, uno dei grandi protagonisti del successo è stato Gigi Datome: l'autore del canestro che ha portato il match ai supplementari. "Ero il cinque in quella situazione, abbiamo fatto un paio di blocchi per Alessandro per andare a canestro e per Beli per uscire - ha detto ad Outdoorblog - hanno raddoppiato e c'era lo spazio libero. Ho fatto un flash verso la palla, ho visto lo spazio per penetrare ed ho appoggiato al vetro".

Una vittoria importante, per riprendere confidenza con il successo, dopo le sconfitte con Slovenia e Croazia: "Ci serviva tornare a vincere - ha detto un altro protagonista, Marco Cusin - Abbiamo fatto capire a tutti che non molliamo nei momenti di difficoltà e spero che tutti l'abbiano capito, sia quando si vince che quando si perde. Perché, se siamo una nazione, dobbiamo tifare per la propria squadra sempre e comunque". Il centro è stato super nel primo quarto, con stoppate incredibili: "Sono contento. Ho aiutato i miei compagni, siamo un gruppo unito e lo dimostriamo sempre in campo".

Anche Pietro Aradori è stato uno dei giocatori importanti nella rimonta, dopo che Gasol aveva dominato il terzo quarto: "La nostra idea era quella di mettere in difficoltà i loro esterni, bravi a fare il p&r, però anche quella di riempire l'area. Gasol è un giocatore NBA e non si può certo lasciarlo a zero. Ne ha fatti 30, ma è arrivato alla fine stanco. Abbiamo fatto un ottimo lavoro". Ora c'è il quarto di finale con la Lituania: "Godiamoci questa vittoria e da domani ci pensiamo - chiude Cusin - E' un'altra squadra che punta a vincere il titolo. Ora riposiamoci, ricarichiamo le pile e poi ci prepariamo per la Lituania".

LE PAGELLE DI ITALIA-SPAGNA E IL CALENDARIO DEI QUARTI DI FINALE

Italia-Spagna 86-81: intervista a Cusin

LE PAGELLE DI ITALIA-SPAGNA E IL CALENDARIO DEI QUARTI DI FINALE

Italia-Spagna 86-81: il commento di Pianigiani

“Abbiamo solo un modo di giocare a pallacanestro e non abbiamo altre alternative. Ancora una volta i ragazzi ci hanno creduto fino alla fine rimontando come fatto contro Slovenia e Croazia. E’ arrivata una vittoria meritata e di grande prestigio; l’anno scorso guardavamo la Spagna in tv e oggi ci siamo confrontati con loro sul campo a testa alta. Potevamo subire di meno nel secondo quarto ma nel complesso sono più che soddisfatto dei miei giocatori.

Ho visto segnali importanti come la rimessa del pareggio, la freddezza ai liberi quando contava e un paio di difese nel supplementare: tutto questo fa esperienza e penso che sei vittorie su otto partite disputate, in una parte del tabellone sinceramene molto complicata, siano un percorso ottimo. Ho concesso la serata libera ai ragazzi perché dopo due mesi vissuti intensamente e con tanta fatica se la sono meritata. Dobbiamo recuperare per provare a giocarcela nei quarti”.

LE PAGELLE DI ITALIA-SPAGNA E IL CALENDARIO DEI QUARTI DI FINALE

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail