Scialpinismo - Il 1° maggio parte la Haute Route Plus

Dina

Partirà il 1° Maggio il tentativo delle cinque atlete dell’International Dynafit Team fissare il record dell’attraversata Haute Route Plus in tre giorni (120 chilometri per 10.400 metri di dislivello che unisce Chamonix con Alagna e il Monte Rosa).

Un progetto di ampio respiro e "transnazionale": cinque atlete di altrettanti nazioni attraverso tre Paesi, Francia Svizzera e Italia. Per i colori azzurri ci sarà Silvia Caminetti di Bergamo, specialista dello scialpinismo.

Una prima partenza era stata rimandata a causa delle forti nevicate e l'altissimo rischio di slavine, l'International Dynafit Women’s Team è sono pronte ad infilarsi nuovamente gli sci. L’appuntamento è fissato nel primo weekend del prossimo mese a Chamonix dove venerdì 2 maggio di buon mattino il quintetto internazionale di scialpiniste composto da Silvia Caminetti (Italia), Barbara Gruber (Germania), Marie Troillet (Svizzera), Monique Merrill (Stati Uniti) e Leonie Ferran (Francia) partirà per il tentativo di record della attraversata da Chamonix ad Alagna, via Zermatt. Oltre 120 chilometri per uno sviluppo altimetrico superiore ai 10.000 metri da percorrere in tre giorni e senza l’ausilio di mezzi esterni (nessun impianto di risalita, ne’ mezzi a motori), questo è l’obiettivo che le cinque atlete si sono poste per fissare il record di attraversata del tracciato che normalmente richiederebbe una settimana.

A tenere alto il nome dell’Italia è stata chiamata Silvia Cuminetti di Bergamo, atleta azzurra di scialpinismo che si divide tra un lavoro a tempo pieno all’Aeroporto di Orio al Serio e gli studi universitari alla Facoltà di Scienze Motorie. Nel suo palmares due titoli iridati nella categoria Junior ai mondiali di scialpinismo in Val d’Aran, in Spagna, nel 2004.

Nel dettaglio il tracciato prevede la partenza da Chamonix all’alba di venerdì 2 maggio: dopo aver toccato le vette del Col du Chardonnet (3.323 metri) e della Fenêtre de Saleina (3.267 metri) le cinque scialpiniste arriveranno ai 3.030 metri della Cabane de Valsorey (48 chilometri di tracciato e 4.790 metri di dislivello) dove trascorreranno la notte. Il giorno successivo, sabato 3 maggio, la seconda tappa (41 chilometri e 3.070 metri di dislivello) con le cime della Pigne d’Arolla (3.790 metri) e del Col de Valpeline (3.562 metri) prima di scendere a Zermatt (1.620 metri). Terza e ultima tappa, quella che si concluderà ad Alagna, ai piedi del Monte Rosa non prima di aver toccato la cima del Liskam (4.554 metri).


  • shares
  • Mail