Fernando Alonso non ce la fa a salvare l'Euskaltel Euskadi. Tutto rimandato al 2015

È sfumata la trattativa tra il pilota di Formula 1 e la Basque Cycling Pro Team.

Sfuma per il momento il sogno di Fernando Alonso di avere una squadra di ciclismo tutta sua, con il suo grande amico Samuel Sánchez, come capitano. Il pilota di Formula 1 aveva annunciato con gioia durante la Vuelta che stava trattando l'acquisto dell'Euskaltel Euskadi, squadra che aveva già annunciato l'intenzione di chiudere a fine stagione.

Alonso e la Basque Cycling Pro Team, che gestisce il team, non hanno raggiunto l'accordo perché l'asturiano voleva acquistare solo i contratti dei corridori e la licenza della squadra nel World Tour, mentre la società voleva cedere tutta la struttura, inclusa anche la squadra continental Obrea, i dirigenti e tutti gli impiegati.
Il pilota è rimasto molto deluso, ma non demorde, ecco che cosa ha detto con un comunicato ufficiale:

"Abbiamo cercato di arrivare ad una conclusione, ma è stato impossibile provare ad allestire una squadra per il 2014. La mia passione per questo sport e la volontà di collaborare resterà intatta, quindi questo è solo l'inizio per un progetto futuro. Non è stato possibile quest'anno, ma lo sarà in futuro! Quest'avventura è appena cominciata. Con lo sguardo proiettato al 2015"

Insomma, per il momento la fumata è nera e l'Euskaltel Euskadi alla fine di questa stagione chiuderà come era stato annunciato durante l'estate, ma dal 2015 è probabile che la squadra basca risorga sotto la guida di Alonso. Il problema è che nel frattempo l'intera rosa dovrà cercarsi un'altra squadra. Parliamo di Samuel Sánchez, Mikel Nieve, Igor Antón, Mikel Landa, Ion Izagirre, Romain Sicard, Egoi Martínez, Gorka Verdugo, Juanjo Lobato, Garikoitz Bravo, Jon Aberasturi, Pello Bilbao, Rubén Pérez e Miguel Mínguez.

Peraltro giorni fa Alonso, che pare avesse già trovato un grosso sponsor per quattro anni, aveva contattato Jan Bakelants, in scadenza con la RadioShack (che diventerà Trek dall'anno prossimo), per portarlo nella sua squadra, ma ora il belga, delusissimo, si ritrova senza squadra e ha manifestato un accerta preoccupazione alla Gazzetta di Anversa, alla quale ha confessato che nonostante sia alla vigilia di una gara importante come il Mondiale ha difficoltà a togliersi dalla testa il fatto si essere senza team, anche se vuole fare una grande gara per confermare il suo valore, come ha già dimostrato pochi giorni fa vincendo il GP de Wallonie.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail