Volley maschile, Russia campione d'Europa 2013. Italia ancora d'argento

Italia - Russia, la diretta della finale degli Europei di volley 2013.

L'Italia si conferma medaglia d'argento: dopo il secondo posto di Vienna nel 2011 ecco quello di Copenaghen. Questa volta i campioni d'Europa non sono la Serbia, che prende solo il bronzo, ma la Russia già oro alle Olimpiadi di Londra 2012..
Onore agli azzurri che sono riusciti ad arrivare fino alla fine del torneo nonostante i numerosi infortuni e nonostante un sestetto sempre diverso. Berruto ha inserito tanti giovani di talento e sta costruendo un gruppo che riesce sempre ad arrivare alla fine del torneo.
L'anno prossimo in Polonia, ai Mondiali 2014, l'Italia ci sarà e non avrà bisogno delle qualificazioni.

Questo il risultato della finale per l'oro: Russia - Italia 3-1 (25-20, 25-21, 22-25, 25-17)
Ed ecco i best scorer

20:07 - Pavlov segna il punto del 25-17, la Russia è campione d'Europa. L'Italia è ancora d'argento.

20:07 - Annullati due match point.

20:06 - Ilinykh guadagna nove palle match per la Russia.

20:05 - L'Italia recupera un punto, poi viene dato fuori un muro anche dopo il controllo al challenge, Russia avanti 23-15.

20:04 - Vola ancora la Russia, 22-14.

20:03 - Attacco out di Zaytsev, 21-14 Russia.

20:03 - Pasticcio i ricezione per gli azzurri, poi altro punto per la Russia che va sul 20-14.

20:01 - Ilinykh sbaglia il servizio, poi Sivozhelez attacca out, 18-14 Russia.

20:00 - Sivozhelez va a segno, 18-12 per i russi, Berruto chiama il time-out.

20:00 - Savani pesta ancora la linea dei nove metri, 17-12 Russia.

19:58 - Si va al secondo time-out tenico del quarto set con la Russia in vantaggio 16-11.

19:57 - A segno Ilinykh. Berruto inserisce Zaytsev come opposto, Vettori in panchina. Muserskiy sbaglia il servizio, 15-11 Russia.

19:56 - Murato Vettori, 14-10 Russia.

19:55 - Primo tempo vincente di Muserskiy che poi sbaglia il servizio, 13-10 per la Russia.

19:55 - Travica sbaglia la battuta, poi va a segno Birarelli, 9-12.

19:53 - Mani fuori di Vettori, 8-11.

19:51 - Pavlov porta la Russia sul 10-6. Berruto chiama il time-out.

19:51 - Al rientro in campo va a segno Sivozhelez, 9-6.

19:48 - Non va la battuta di Savani, poi finisce fuori la schiacciata di Vettori, si va al primo time-out tecnico con la Russia avanti 8-6.

19:46 - Vettori sbaglia la battuta, poi Beretta viene murato da Apalikov, ma è lo stesso Beretta a pareggiare 6-6.

19:46 - Ilinykh pareggia, poi Vettori per il 5-4.

19:45 - Schiacciata vincente di Savani, poi mani fuori per Sivozhelez e alla fine a segno Vettori per il 4-3.

19:43 - Punto per gli azzurri, ma la Russia pareggia subito, 2-2.

19:42 - Murato Birarelli dopo un lungo scambio, ma lo stesso Bira va a segno (anche se la Russia controlla il punto al challenge), 1-1.

19:41 - Comincia il quarto set con Beretta al servizio.

19:37 - Savani pesta la linea dei nove metri, poi Ilinykh serve fuori e l'Italia vince il terzo set 25-22!

19:36 - Mani fuori di Beretta che guadagna tre set point.

19:35 - Ancora Vettori per il 23-20. La Russia chiede il time-out.

19:35 - Birarelli sbaglia il servizio, poi Vettori va a segno per il 22-20.

19:33 - A segno Ilinykh, poi va out la battuta di Sivozhelez, resta il +2 azzurro, 21-19.

19:32 - Pavlov recupera un punto, ma Vettori ripristina il +2, 20-18.

19:32 - Strepitoso diagonale di Vettori per il 19-17.

19:31 - A segno Birarelli, 18-17.

19:30 - Parodi per il 17-16, ma Beretta sbaglia il servizio ed è di nuovo parità.

19:30 - Ilinykh pareggia subito, 16-16.

19:28 - Pareggia la Russia, ma Savani porta i suoi al secondo time-out tecnico sul 16-15.

19:27 - Muserskiy sbaglia la seconda battuta, poi errore anche per Vettori, solo 15-14 per gli azzurri.

19:26 - Muserskiy va a segno due volte consecutive, la seconda con un ace, 14-13 ora per gli azzurri.

19:25 - Sivozhelez sbaglia il servizio, poi va out l'attacco di Spiridovo e l'Italia torna a +3, 14-11.

19:25 - Recupera due punti la Russia, 12-11 ora per l'Italia.

19:23 - Fuori di poco il servizio di Travica, poi schiacciata vinvente di Savani, 12-9.

19:22 - Vettori trova un mani fuori su Muserskiy, 11-8 per l'italia e Voronkov chiama il time-out.

19:22 - A segno Birarelli, 10-8.

19:21 - Travica mura Sivozhelez, poi Beretta sbaglia la battuta, 9-8 per gli azzurri.

19:19 - Parodi sbaglia il servizio, poi Apalikov pesta la linea dei nove metri e si va al primo time-out tecnico del terzo set con l'Italia sull'8-7.

19:19 -Beretta segna il 7-6 Italia.

19:18 - Punto Italia ed ace di Vettori, che poi sbaglia la seconda battuta, 6-6.

19:17 - Pavlov riporta i suoi in vantaggio, 5-4.

19:16 - Va a segno Muserskiy, 4-4.

19:15 - Attacca out Spiridonov, viene chiesto il challenge, ma la palla è fuori, 4-3 per gli azzurri.

19:15 - Parallela vincente di Savani, 3-3.

19:14 - Pavlov è un fenomeno sia in attacco sia in copertura, grazie alla sua difesa la Russia va sul 3-2 con punto di Sivozhelez.

19:34 - Pavlov sbaglia la seconda battuta, 2-2.

19:13 - Mani fuori per Pavlov, che poi trova anche l'ace e la Russia torna subito in vantaggio, 2-1.

19:12 - A segno Vettori, 1-0 Italia.

19:12 - Inizia il terzo set con Spriridonov in battuta.

19:08 - Birarelli annulla la prima palla set, poi Parodi sbaglia completamente la battuta e la Russia vince anche il secondo parziale 25-21.

19:07 - Murato in campo Parodi, tre set point per la Russia.

19:07 - Muro di Birarelli su Sivozhelez, 21-23.

19:06 - In tre murano Parodi, 23-20 Russia.

19:05 - Attacca out Savani, 20-22. Berruto chiama il time-out.

19:04 - La partita ricomincia, subito mani fuori di Vettori, 20-21.

19:03 - Ogni volta che l'Italia si riavvicina alla Russia nel punteggio va via la corrente, il problema diventa grave.

19:01 - Sul servizio di Spiridonov vanno di nuovo via le luci. Berruto arrabbiatissimo, allontana le telecamere.

19:00 - Savani forza il servizio che va sulla rete, 19-21.

19:00 - Da una battuta pazzesca di Savani è partita un'azione bella e lunga, Travica ci ha provato di seconda, poi è stato Vettori a chiudere, 19-20 e Voronkov chiama il time-out.

18:59 - Travica mura Spiridonov, 18-20.

18:59 - Murato Savani, 20-17 Russia.

18:58 - La luce è già tornata, si ricomincia a giocare.

18:56 -Nella Parken Arena, ricavata in un giorno all'interno dello Stadio di Copenaghen, ci sono circa 16° C, quindi i giocatori si raffreddano subito. Quando torneranno le luci dovranno riscaldarsi di nuovo.

18:55 - Punto di Pavlov, poi è andata via la luce al Parken di Copenaghen. Travica avrebbe segnato, ma il gioco è stato interrotto.

18:53 - Vettori trova il mani out, 17-18. La Russia ha chiamato il challenge, ma il punto è italiano.

18:53 - Grande battuta di Vettori che mette in difficoltà la ricezione russa, poi Savani va a segno, 16-18.

18:52 - Pallonetto di Savani, poi Pavlov attacca out, 15-18.

18:51 - Si riprende subito la russia con Muserskiy che trova punto da primo tempo e ace, 18-13.

18:50 - Ace fortunatissimo di Birarelli, aiutato dal nastro, 13-16.

18:50 - Birarelli e Vettori accorciano le distanze, 12-16.

18:48 - Va out la battuta di Parodi, secondo time-out tecnico con la Russia avanti 16-10.

18:48 - Punto per Savani, 10-15.

18:47 - Lunghissimo scambio con il muro russo che prende tutto, alla fine è addirittura Travica a schiacciare a trovare il punto, poi la Russia torna subito a segno, 15-9.

18:46 - La Russia va sul 14-8.

18:45 - Ancora Vettori per il 7-12.

18:45 - Vettori forza la battuta che va fuori, 12-6 Russia.

18:44 - Va a segno capitan Savani, poi Vettori, 6-11.

18:43 - Va fuori il servizio di Sivozhelez, 10-4 Russia.

18:42 - La Russia vola sul 10-3 con Muserskiy, anche questo set sembra già compromesso.

18:41 - Birarelli schiaccia sulla rete, 9-3 per i russi.

18:40 - Ancora a segno Pavlov, si va al primo time-out tecnico peggio di come ci siamo andati nel primo set, con la Russia avanti 8-3.

18:39 - Scambio bellissimo che alla fine premia la Russia e soprattutto l'ottimo Pavlov, 7-3.

18:38 - Zaytsev ammette di aver toccato la rete, 6-3 Russia.

18:37 - Primo tempo di Birarelli, 3-5.

18:36 - Muro russo di nuovo punto. I nostri avversari cominciano a fare gli sbruffoni sotto rete. Berruto chiama il time-out.

18:36 - Va a segno Sivozhelez per il 4-2 Russia.

18:35 - Attacco out di Pavlov, 3-2 Russia.

18:34 - Il terzo servizio di Apalikov esce, 3-1.

18:34 - Chiede il challenge la Russia sul servizio di Apalikov, il punto è russo, poi Apalikov fa un altro ace, 3-0.

18:33 - Il primo punto del secondo parziale è di Sivozhelez, poi Apalikov sbaglia il servizio, 1-1.

18:32 - Inizia il secondo set con Beretta in battuta.

18:30 - Intanto c'è tempo per un siparietto con il main sponsor che consegna assegni a enti benefici. Per ogni ace, 15 euro in beneficenza.

18:28 - Viene fischiato fallo a Vettori che ha accompagnato troppo la palla e la Russia vince il primo set per 25-20.

18:28 - Birarelli annulla due palle-set, la seconda con un ace, 20-24.

18:27 - Sivozhelez guadagna sei palle set.

18:26 - Berruto ha mandato in campo Giovi per la ricezione, intanto l'Italia recupera un punticino a muro con Birarelli, ma la Russia conduce 23-18.

18:25 - Vettori, poi Muserskiy prima sbaglia, dopo va a segno, 22-17 per i russi.

18:24 - Pallonetto vincente di Pavlov, 21-15 Russia.

18:24 - Vettori va a segno dalla seconda linea, 15-20.

18:22 - L'Italia ha chiesto il challenge su un punto russo, ma è stato assegnato agli uomini di Voronkov, poi sul 20-14 Berruto chiama il time-out.

18:20 - Con il muro l'Italia recupera due break di svantaggio, poi bomba in battuta di Zaytsev, 14-18. Voronkov chiama il time-out.

18:19 - Out un attacco di Pavlov, poi muro vincente di Beretta, 18-12 Russia.

18:18 - Errori in battuta da una parte e dall'altra, 17-10 Russia.

18:17 - Tira una delle sue bombe Vettori, comincia a prendere le misure, 9-16.

18:15 - Dopo un po' di discussioni viene dato alla Russia un punto che sembrava dell'Italia, poi Zaytsev attacca dalla seconda linea per l'8-15 e Parodi sbaglia la battuta, ma giustamente ora deve forzarla. Si va al secondo time-out tecnico sul 16-8 per la Russia. Ancora doppiata l'Italia.

18:14 - Il set è già compromesso, ma bisogna reagire come ieri già da ora, per trovare il gioco in vista del prossimo parziale.

18:14 - Si mantiene sempre al doppio dei punti la Russia, 14-7.

18:13 - A segno Pavlov per il 13-6.

18:11 - Travica sorprende i russi, poi Sivozhelez ripristina il +6, 12-6 Russia.

18:11 - Viene data out una schiacciata di Vettori, 11-5.

18:10 - Sul 10-5 per i russi Berruto chiama il time-out.

18:09 - Resta a +4 la Russia, 9-5.

18:07 - Si va al primo time-out tecnico con la Russia avanti 8-4.

18:07 - Ottima parallela di Vettori per il 4-7.

18:06 - Spiridonov per il 7-3 russo.

18:05 - La Russia va sul 6-3 grazie al muro e poi a una schiacciata fuori di Zaytsev purtroppo mal servito da Rossini.

18:03 - Spiridonov segna il punto del 3-2 dopo un ottimo salvataggio di Sivozhelez su un possibile mani fuori di Zaytsev, poi è lo stesso Sivozhelez a sbagliare il servizio.

18:02 - Mani fuori per la Russia e poi diagonale vincente di Zaytsev, ma Muserskiy pareggia ancora, 2-2.

18:01 - Primo punto per l'Italia con Simone Parodi, 1-0.

18:01 - Partita iniziata con Apalikov al servizio.

18:00 - Questo il sestetto azzurro per la finalissima

17:59 - Il sestetto della Russia

17:56 - Ed ecco l'Inno di Mameli.

17:55 - Si parte con l'inno russo.

17:52 - I giocatori si stanno riscaldando, tra pochissimi minuti ascolteremo gli inni nazionali, poi la presentazione dei sestetti e si parte!

16:30 - Manca un'ora e mezza alla finalissima tra Italia e Russia ed è ancora in corso la finale per il bronzo tra Serbia e Bulgaria. Dalle ore 18 seguiremo in diretta il match degli azzurri che lotteranno per l'oro Europeo con i campioni olimpici in gara.
Finora, la Russia ha perso una sola partita, per 3-0 all'esordio con la Germania, poi ha collezionato una serie di vittorie: 3-0 con la Repubblica Ceca e 3-1 con la Bulgaria, concludendo la fase a gironi al secondo posto della Pool D con 6 punti, poi, agli ottavi, ha vinto 3-0 con la Slovacchia e ai quarti 3-1 con la Francia. Ieri in semifinale ha avuto la meglio per 3-1 sulla Serba.

L'Italia ha iniziato subito bene vincendo 3-0 con la Danimarca e 3-1 con la Bielorussia, poi è arrivata l'unica sconfitta con il Belgio per 3-2, che l'ha costretta a chiudere la fase a gironi della Pool A al secondo posto con 6 punti. Agli ottavi ha eliminato l'Olanda per 3-1, stesso risultato che ha ottenuto con la Finlandia ai quarti e in entrambi i casi ha ceduto il primo set. Anche in semifinale con la Bulgaria gli azzurri hanno vinto in rimonta dopo aver perso il primo set, ma recuperando alla grande nei tre successivi e chiudendo di nuovo sul 3-1.

Italia - Russia, diretta della Finale degli Europei di volley 2013


Ci siamo, il giorno che sognavamo è arrivato, ma manca ancora qualcosa per coronare questo sogno, serve che l'Italia vinca tre set contro la Russia, serve che finalmente, come non accade dal 2005, l'oro torni al collo dell'Italia, il Paese Europeo che ha scritto alcune delle pagine più belle della storia della pallavolo.

A partire dalle ore 18 scopriremo in diretta, qui su Outdoorblog.it, che cosa sono i grado di regalarci il genio e la sregolatezza dei nostri campioni, che passano da attimi di pura follia ad altri di gioco sublime, che risalgono dall'Inferno per arrivare al Paradiso come Dante, l'Italiano con la "I" maiuscola. Vedremo di che colore avrà la medaglia che stasera si appenderanno al collo, capiremo se in due anni l'Italia è cresciuta al punto da essere pronta a salire finalmente sul gradino più alto del podio degli Europei.

Sia chiaro, la missione è difficile, molto difficile, ma non impossibile, perché in questo Europeo abbiamo scoperto che i russi, che non sono esattamente gli stessi che hanno vinto le Olimpiadi 2012, sono pazzi almeno quanto i ragazzi di Mauro Berruto. Anche loro passano dalle stelle alle stalle in dieci minuti, regalano tanto, perdono il filo del discorso, anche se poi la spuntano sempre. O meglio, quasi sempre. In quel "quasi" c'è tutto un mondo, c'è tutto quello che serve agli azzurri per tornare a scrivere la storia.

Comunque vada Mauro Berruto ha già dimostrato di essere un mago, perché si è inventato quei collegiali durante la stagione della Serie A in cui ha scoperto talenti come Thomas Beretta e Matteo Piano. Perché ha il coraggio di stravolgere la squadra, di approfittare della versatilità di Zaytsev e di affidare il ruolo di opposto titolare a una ragazzo classe 1991 che è emerso nei play off scudetto come vice-Fei a Piacenza.

Nonostante gli infortuni dei senatori, di quelli che ci hanno portato tutte le recenti medaglie, Berruto è sempre riuscito a trovare la chiave per sistemare le cose e pazienza se ci tocca soffrire a ogni match, se per rompere il ghiaccio ci vuole un po', se per spazzare via il nervosismo serve prima regalare un set agli avversari. L'importante è vincere.

Oggi si può vincere? Sì, con meno probabilità di quanto si possa perdere, perché di fronte c'è una delle squadre più forti del mondo che quest'anno ci ha già battuto due volte in World League. La prima è stata a Surgut il 22 giugno per 3-2 (25-23, 25-23, 26-28, 23-25, 15-12) nel terzo weekend della competizione mondiale annuale, la seconda è stata in Final Six a Mar del Plata il 20 luglio per 3-1 (25-12, 25-23, 24-26, 25-20). L'ultima sconfitta è stata più pesante perché era la semifinale della World League e quando le medaglie sono vicine i ragazzi di Andrej Voronkov fanno terribilmente sul serio.

Ma non bisogna pensare né al 22 giugno né al 20 luglio. È molto meglio che i pensieri tornino poco poco più indietro, al 21 giugno, sempre a Surgut, nel primo dei due incontri tra Italia e Russia della World League 2013. Quel giorno gli azzurri sono arrivati in casa dei campioni olimpici e hanno vinto il loro quinto match consecutivo battendoli per 3-1 (26-24, 28-30, 25-20, 25-17). Oggi serve una partita come quella. Potenzialmente, insomma, gli azzurri possono vincere, non sono una vittima sacrificale, ma per una volta serve più genio e meno sregolatezza.

Foto © CEV

  • shares
  • Mail