Sentieri - 3V Silvano Cinelli in Val Trompia

3v

Il sentiero 3V della Val Trompia è nato per il volere dei soci di più di venti associazioni escursionistiche della provincia di Brescia ed è stato dedicato alla memoria di Silvano Cinelli, uno dei promotori dell'iniziativa che purtroppo non vide mai realizzata.

Un sentiero di lunga percorrenza, affrontabile nell'arco di una settimana, a tappe, che porta fino alla Val Camonica, che si snoda seguendo la forma di un ferro di cavallo sui crinali delle Tre Valli Bresciane (Trompia, Sabbia e Camonica) e verso il lago d’Iseo, generalmente su buone stradine, mulattiere e sentieri, ma anche con brevi tratti di terreno libero o su scarse tracce, dove la direzione di marcia è affidata alla sola segnaletica, che va pertanto seguita con attenzione.

La segnaletica è su tutto il percorso a strisce bianco-azzurre (i colori di Brescia). Il perscorso si svolge in zone di bassa e media montagna e si mantiene su quote varianti da m.149 (Brescia) a m.2214 (M.Colombine).

Il percorso normale è sempre agevole e sicuro ed anche alla portata di escursionisti modesti, ma ben attrezzati ed allenati, e che abbiano almeno una elementare pratica di montagna. Solo in brevi tratti esige attenzione e cautela. Sono previste anche delle “varianti basse” che evitano qualche salita e sono consigliabili ai meno allenati, mentre unicamente a persone esperte di montagna, sono invece riservate tre “varianti alte”, tecnicamente più difficili.

3v
3v
3v
3v

Le otto tappe (scarica qui una descrizione di ciascun percorso):
In occasione del 20° Anniversario, nel mese di Agosto 2001 (23 Agosto – 30 Agosto) i nostri soci Adelino Bosio, Marino Moroni, Paola Guidetti e Roberto Conti hanno ripercorso tutto il sentiero. Differentemente dall’originale il sentiero è stato percorso in 8 tappe:

1° tappa: da Brescia (zona Pusterla) al Santuario delle Conche – dislivello in salita 1558m – ore 6,30
2° tappa: dal Santuario delle Conche a Lodrino – dislivello in salita 871m – ore 8,00
3° tappa: da Lodrino a Pezzeda (Rif.Blachi 2) – dislivello in salita 728m – ore 8,30
4° tappa: da Pezzeda al Rifugio Maniva – dislivello in salita 728m – ore 6,00
5° tappa: dal Rifugio Maniva al Rifugio Alpini di Gianico – dislivello in salita 843m – ore 10,00
6° tappa: dal Rifugio Alpini di Gianico al Rifugio Almici – dislivello in salita 618m – ore 5,15
7° tappa: dal Rifugio Almici al Rifugio S.Maria del Giogo – dislivello in salita 487m – ore 6,30
8° tappa: dal Rifugio S.Maria del Giogo a Brescia (Urago Mella) – dislivello in salita 1014m –ore 10,00

  • shares
  • Mail