WTA Pechino 2013: avanti Sara Errani, fuori Flavia Pennetta

Flavia Pennetta troppo "sprecona", sconfitta da Ana Ivanovic. Fuori anche Azarenka.

Gioie e dolori arrivano per l'Italia da Pechino dove per un'azzurra che supera il secondo turno ce n'è un'altra che esce al primo.

Cominciamo con le brutte notizie: Flavia Pennetta è stata eliminata da Ana Ivanovic sprecando tantissimo. La brindisina, infatti, nel primo set si era ritrovata sul 5-1 giocando benissimo, poi però è andata in tilt e ha permesso alla serba di raggiungerla sul 5 pari. Un altro game a testa e poi ci è voluto un infinito e faticosissimo tie-break per decidere il primo parziale a favore di Ivanovic, che si è imposta per 11-9 nel game di spareggio.
Pennetta, purtroppo, ha risentito della delusione di un primo set perso in quel modo e nel secondo ha ceduto 6-1, salutando così il torneo di Pechino.

Va avanti, invece, Sara Errani, che ha già giocato il match del secondo turno superando la giapponese Misaki Doi. La partita non è cominciata benissimo per l'azzurra che si è ritrovata subito sotto 2-0, ma poi è riuscita a recuperare rapidamente lasciando all'avversaria solo un altro game nel primo parziale e due nel secondo, chiudendo il match 6-3, 6-2 senza nemmeno troppo sforzo e conquistando dunque la seconda vittoria consecutiva nel torneo, cosa che non le riusciva da Toronto. Sara è in corsa anche nel torneo di doppio con la sua partner Roberta Vinci e nel prossimo turno incontreranno la coppia Chan-Huber che ha eliminato le sorelle Williams 6 (3)-7, 6-4, 11-9.

Il torneo singolare perde subito la campionessa in carica, Victoria Azarenka, che ha perso 6-4, 2-6, 6-4 contro la tedesca Andrea Petkovic. Ora Vika vedrà aumentare il suo distacco nel ranking da Serena Williams. Imperdonabile il fatto che nel corso del match la bielorussa abbia commesso ben 15 doppi falli.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail