Giro d'Italia - Inedito arrivo sul traguardo a piedi

Vasil
La sedicesima tappa del Giro d'Italia è caratterizzata dalla durissima cronoscalata fra San Vigilio di Marebbe e Plan De Conones. Poco meno di 13 chilometri durissimi, con un tratto finale in sterrato con pendenze del 24%.

Un finale da togliere il fiato, al punto che uno dei primi atleti a tagliare il traguardo, l'australiano Adam Hansen della squadra High Road è praticamente svenuto, stremato dalla fatica.

Ma le curiosità non sono finite. Vasil Kiryienka della Tinkoff Credit Systems è addirittura arrivato a piedi.

Sembra incredibile ma è così. Gli ultimi chilometri di sterrato hanno infatti impedito alle ammiraglie di seguire i propri atelti. Kirienka ha infatti riscontrato un problema alla ruota posteriore, grave al punto di bloccarla. Un freno bloccato o una parte del cambio infilata tra i raggi della ruota, il risultato è stato che Vasil ha dovuto abbandonare la bici e proseguire per gli ultimi metri (pochi per fortuna).

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: