Running - Corsa e metabolismo basale

Fra le ragioni per le quali abitualmente chi corre o pratica altri sport di fondo rimane magro è che oltre a consumare energia nel corso dell'attività fisica ne spende anche di più del consueto anche nelle ore successive all'allenamento.

Infatti alcune reazioni biochimiche continuano ad avere luogo anche quando il movimento è cessato e di fatto la spesa energetica rimane elevata per molto più tempo di quello che potremmo immaginare.
Quando l'attività fisica è regolare infatti il nostro metabolismo basale rimane più alto della norma.

Alcuni studi di ricercatori olandesi e svedesi hanno confermato da tempo che il dispendio energetico rimane incrementato fino a 39 ore dopo l'ultimo allenamento, dopodichè torna a valori normali.

Il metabolismo basale degli atleti presi a campione per questi studi era più elevato del 16% di quello dei sedentari e l'energia derivava per i 2/3 dai grassi, che sono la più grande riserva energetica dell'organismo, e solo per 1/3 dai carboidrati; invece nei sedentari l'energia derivava per il 40% dai grassi e per oltre il 60% dai carboidrati.

  • shares
  • Mail