Finale Fed Cup 2013: Italia in vantaggio 2-0 sulla Russia, vittorie per Errani e Vinci, i risultati della prima giornata

Errani b. Khromacheva 6-1; 6-4: Sara consegna il punto del 2-0 all'Italia. Prevedibile la vittoria dell'azzurra contro la giovane e acerba Khromacheva. C'è stata partita solo nel secondo set, con la Errani costretta a rimontare il vantaggio di 4-2 a favore della 18enne russa (n°236 Wta) che poi capitola subendo quattro game di fila. Domani Sara disputerà il primo singolare con la Panova. Con tutta probabilità sarà quello decisivo per vincere il trofeo.

Vinci b. Panova 5-7; 7-5; 8-6: E' successo di tutto nel primo singolare tra Vinci e Panova conclusosi con la soffertissima vittoria dell'azzurra 8-6 al terzo set dopo tre ore di battaglia e continui ribaltamenti di fronte. Dopo aver perso il primo set 7-5, facendosi rimontare due volte il break di vantaggio, la Vinci, sofferente al collo, ha rimontato uno svantaggio di 5-2 nel secondo, sventando 3 match point alla russa nell'ottavo game, decisivo per avviare la clamorosa rimonta con cinque giochi di fila che trascinano la partita al terzo tra l'entusiasmo incontenibile del caloroso pubblico cagliaritano. Terzo set altrettanto altalenante. La Panova, vittima dei crampi, allunga sul 3-3 ma ancora una volta si smarrisce al momento di servire per il match subendo il controbrek sul 5-4. 5-5 e 6-6. Si prosegue a oltranza senza tie break. Anche la Vinci, sfinita per la tensione, soffre per i crampi e ricorre all'intervento del massaggiatore. In vantaggio 7-6, al secondo match point nel 14°game, Roberta chiude la partita e si lascia andare a un pianto dirotto, abbracciata da Capitan Barazzutti e dalle compagne. Italia in vantaggio 1-0. Per la Panova, tanti, tantissimi rimpianti.

Finale Fed Cup 2013: presentazione prima giornata

Prima giornata della finale di Fed Cup 2013 tra Italia e Russia. Si gioca sulla terra battuta del Tennis Club di Cagliari. Con le russe, costrette a schierare i rincalzi dei rincalzi, le Azzurre, a meno di clamorosi colpi di scena, non dovrebbero avere problemi a conquistare i due punti in palio oggi.

Vinci - Panova: qui la diretta
Si comincia alle 12.30 con Roberta Vinci opposta alla "numero 1" russa, Alexandra Panova, n° 136 Wta. Classe 1989, la Panova, nel 2013, ha raggiunto il miglior risultato nel circuito maggiore, lo scorso gennaio, con il secondo turno a Pattaya dove venne sconfitta da Sabine Liscki. Per il resto challenger, qualificazioni e qualche primo turno, a Acapulco, Norimberga, Tashkent e Bogotà, torneo quest'ultimo in cui è riuscita a strappare un set a Flavia Pennetta. La Vinci, ovviamente, ha da temere ben poco. Roberta ha rinunciato al Masters B di Sofia per essere presente a Cagliari e non può non regalarci il punto del vantaggio.

Errani - Khromacheva (qui la diretta))
A seguire, Sara Errani affronta Irina Khromacheva, n°236 Wta, schierata dal capitano Tarpischev al posto di Alisa Kleybanova. La mancina, classe 1995, è una promessa del tennis russo e ha vissuto il suo anno migliore nel 2011, quando da junior, arrivò in finale a Wimbledon (sconfitta dall'australiana Barthy) aggiudicandosi due titoli Slam, in doppio, a Roland Garros e Us Open. Il suo best ranking è stato il n°165, troppo poco, comunque, per impensierire la Errani reduce dal Masters di Istanbul, anche quest'anno poco positivo con una sola - inutile - vittoria in singolare e la sconfitta nella semifinale del doppio. Per Sara, la finale di Fed Cup è l'occasione giusta per rifarsi e chiudere alla grande un'altra stagione, tutto sommato, positiva.

Post in aggiornamento

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail