Atp Finals Londra 2013: Federer fiducioso "Con Djokovic una sconfitta positiva"

Non è stata una stagione positiva quella di Roger Federer. Lo sappiamo tutti. Nelle ultime settimane, il campione di Basilea ha mostrato segnali di ripresa ma di risultati, finora, nemmeno l'ombra. Alla finale di Basilea persa contro Del Potro, è seguita l'eliminazione con Djokovic nella semifinale di Parigi Bercy. E' di ieri, invece, un'altra sconfitta con il serbo nel primo match del round robin delle Atp Finals di Londra. Le tre sfide hanno avuto un andamento simile con Federer positivo per un'oretta poi crollato alla distanza al cospetto della migliore freschezza atletica degli avversari.

Emblematico il terzo set di Londra con Djokovic. Lo sforzo profuso nell'altalenante secondo parziale vinto 7-2 al tie break ha tolto brillantezza al gioco dell'elvetico che in appena un quarto d'ora si è congedato dal match con un veloce 6-2. Come al solito però Federer non perde la fiducia e commenta così l'ennesima sconfitta:

Era un primo turno, e non finale o semifinale come siamo abituati a giocare. Quello di Bercy è stato un match di qualità più alta. Anche oggi penso di aver disputato una buona partita, una sconfitta dalla quale posso trarre molti elementi positivi. Non è ancora finita. E' solo la prima partita

Giovedì Federer affronterà Richard Gasquet, poi sabato è atteso nuovamente da Del Potro. Nelle due partite, Roger può contare su un grande alleato, il pubblico della 02 Arena. Ieri, con Djokovic, ogni punto dello svizzero, compresi gli errori di Djokovic, veniva salutato con un'ovazione. Federer apprezza e promette:

Con Gasquet, cercherò di vincere. E' bello sentire questo grande affetto da parte del pubblico. Giocare a Londra è sempre speciale

© Foto Getty Images

  • shares
  • Mail