Assurdo infortunio per Ryan Lochte: ginocchio ko per colpa di una fan

Una ragazzina gli si è gettata al collo e lui per prenderla è caduto e si è rotto i legamenti crociati posteriori con interessamento dell’anteriore.

Ryan Lochte meriterebbe una pagina Facebook sui suoi infortuni assurdi proprio come Pato, con la differenza che mentre quelli del calciatore brasiliano sono solo frutto dell’immaginazione degli appassionati di calcio, gli infortuni del nuotatore statunitense sono veri.

Lochte dovrà probabilmente stare fermo per circa sei mesi perché è stato vittima dell’ennesimo infortunio molto serio: rottura dei legamenti crociati posteriori del ginocchio sinistro con interessamento del crociato anteriore. Come se lo è procurato? In un modo veramente assurdo: mentre camminava per strada, in Florida, una fan adolescente lo ha riconosciuto e gli si è gettata al collo, lui ha perso l’equilibrio, è caduto e si è distrutto il ginocchio.

Su Twitter ha già promesso di tornare presto, ma l’infortunio è indubbiamente grave


Il bello è che non è la prima volta che Locthe si fa male in un modo che non c’entra nulla con la sua attività di sportivo. Per esempio una volta si è rotto un piede facendo skateboard e un’altra incidentandosi con lo scooter, poi si è slogato una caviglia inseguendo il suo cane, si è fratturato una spalla giocando a nascondino con suo fratello, un menisco ballando la breakdance e si è procurato lo stiramento del collaterale mediale del ginocchio allungandosi per prendere il cellulare mentre lui era alla guida e il telefonino era sul sedile posteriore della sua auto.

Nonostante tutta questa sfortuna mista a sbadataggine, Lochte, oggi 29enne, in carriera ha vinto cinque ori, tre argenti e tre bronzi alle Olimpiadi, 15 ori, quattro argenti e altrettanti bronzi ai Mondiali, 20 ori, sei argenti e quattro bronzi ai Mondiali in vasca corta, più altre svariate medaglie tra Giochi PanPacifici e Giochi Panamericani, stabilendo 17 record del mondo, cinque dei quali sono suoi ancora oggi, cioè quello dei 200 misti e della staffetta 4x200 stile in vasca lunga e quelli dei 100, 200 e 400 misti e della 4x200 stile in vasca corta. Tutto questo avendo spesso come avversario (e come compagno di squadra nelle staffette) il più forte nuotatore di tutti i tempi, Michael Phelps.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail