Federer si congeda dal 2013: "Fiducioso per l'anno prossimo"

Con la sconfitta in due set nella semifinale delle Atp Finals di Londra contro Nadal, si è concluso l'inglorioso 2013 di Roger Federer. Un solo titolo vinto (Halle), 1 finale in un Masters Mille (Roma), 1 semifinale Slam (Australian Open), sono questi, in estrema sintesi, i migliori risultati raggiunti dall'elvetico in questa stagione, costellata da sconfitte inopinate (Stakhovsky a Wimbledon, Robredo agli Us Open, Delbonis, Brands) e da un mal di schiena, a tratti, insopportabile.

In conferenza stampa, a Londra, Federer si mostra comunque ottimista e fiduciosa per il 2014 che, per lui, comincerà, a gennaio, con l'Atp di Brisbane, tradizionale tappa di avvicinamento agli Australian Open

In questi ultimi tornei sono andato più avanti di quello che avrei pensato, sono molto contento del mio livello a Basilea, Bercy e qui al Masters. Ho dimostrato di poter tre settimane di fila con una certa facilità.E' molto positivo sapere che fisicamente e mentalmente posso reggere. Ora cercherò di ricaricarmi mentalmente, e di arrivare fisicamente al meglio per il 2014

Un anno fa, dopo la finale persa al Masters di Londra con Djokovic, Federer, all'epoca n°2 Atp, andò a svernare in Brasile, Argentina e Colombia con una serie di esibizioni divertenti (e lucrose) che, di fatto, gli impedirono di approntare una preparazione adeguata per il 2013. Ora Roger ha rifiutato ogni invito per le "amichevoli" di fine stagione e, dopo un pò di vacanza, comincerà ad allenarsi in Svizzera o a Dubai. Lo farà ancora senza coach. Federer non ha ancora scelto il successore di Annacone. Si è parlato anche di Riccardo Piatti, appena congedatosi da Gasquet ma la voce non ha trovato riscontri.

Ora cercherò di recuperare la condizione fisica, perché se sto bene posso giocare bene e arrivare lontano nei grandi tornei come gli Slam e i Mille. Severin Luthi (capitano svizzero di Davis) resterà con me. Non ho ancora pensato alla possibilità di un coach

Arrivederci Roger...

Fonte: Ubitennis

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail