Olimpiadi Sochi 2014: in Russia 30 squat per un biglietto della metro e il video diventa virale

Una trovata del Comitato Olimpico russo per promuovere le Olimpiadi e uno stile di vita più attivo.

Prendere la metro non è un'esperienza esaltante tra spintoni, ambiente claustrofobico, gente poco incline alla preservazione della propria igiene personale. Ma in questo periodo in Russia questa esperienza può diventare davvero faticosa: per prendere un biglietto bisogna prima fare 30 squat.

A Mosca un biglietto della metro costa 30 rubli, quindi con un piegamento sulle gambe per ogni rublo ecco il biglietto gratis, che in questo periodo fa comodo a tutti. L'iniziativa è del Comitato Olimpico russo che vuole così promuovere le Olimpiadi invernali di Sochi 2014, ormai sempre più vicine e anche spronare i cittadini a uno stile di vita più attivo e più sano.

Il video che ritrae persone di diversa età e costituzione fisica alla macchinetta che distribuisce i biglietti è diventato virale in pochi giorni. Il bello (o brutto) è che non si può assolutamente barare, ogni piegamento deve essere fatto in maniera impeccabile, altrimenti la macchinetta non rilascia il biglietto.

Peraltro 30 squat non sono propriamente pochi e di certo può risultare faticoso, ma non solo… se pensiamo che quelle persone che hanno ottenuto il biglietto in questo modo si fanno una discreta sudata (anche se in Russia è freddo sotto la metro non lo è poi così tanto) ritrovarsele sul proprio treno non è poi così confortante.

Di certo questa iniziativa suscita simpatia in vista dell'evento più importante dell'anno e a cui tutti i russi, dal presidente Vladimir Putin in giù, tengono molto. La trepidante attesa durerà ancora qualche mese, poi finalmente a febbraio le Olimpiadi partiranno e ci sarà spazio solo per lo sport, quello vero, sul ghiaccio e sulla neve.

In alto il video e qui di seguito la fotogallery.

30 squat per un biglietto per la metro a Mosca

  • shares
  • Mail