Italia - Argentina 14-19 (Rugby). Il risultato finale del Test match di Roma

Italia - Argentina (rugby): tutti gli aggiornamenti sulla sfida dell'Olimpico

80' - Terminata la partita. Vittoria per l'Argentina. Solo l'onore delle armi per gli italiani che hanno disputato un'ottima partita. Peccato davvero per quella palla persa da Iannone a tre metri dalla linea di meta quando mancavano 2 minuti al termine.

79' - Infortunio per Canale (costretto ad uscire in barella). Entra Benvenuti per l'Italia.

78' - Iannone ha perso il possesso a 3 metri dalla linea di meta! Che occasione non sfruttata dagli azzurri!

74' - Splendido Drop di Sanchez. 19-14 per i Pumas. Si fa dura per gli azzurri.

72' - Ancora cambi per l'Italia; escono Ghiraldini, Geldenhuys e Gori ed entrano Giazzon, Furno e Botes.

71' - Rientra Ayerza. Ristabilita la parità numerica.

68' - A segno Sanchez su calcio di punizione (generoso). 16-14 per i Pumas.

65' - Cambi nell'Italia; escono Rizzo, Castrogiovanni e Allan ed entrano Cittadini, Aguero e Orquera.

64' - Calcio di punizione corto di Sanchez. Non cambia il punteggio.

62' - Fallisce la realizzazione Allan. Il punteggio resta di 14-13.

62' - Meta dell'Italia! Campagnaro! C'è voluto il replay per stabilire se ci fosse stato o meno il possesso del tre quarti centro azzurro. 14-13 per l'Italia.

61' - Espulsione temporanea per Ayerza.

60' - Ancora rimessa laterale per gli azzurri.

59' - Ottima mischia ordinata dell'Italia a 4-5 metri dall'area di meta. Gli azzurri ripartono dalla rimessa laterale per cercare la realizzazione.

55' - Cambio nell'Italia; fuori Valerio Bernabò e dentro Marco Bortolami

54' - 2/2 per Sanchez. Ancora un calcio di punizione a segno. +4 Argentina.

50' - Fuori dai pali un calcio di punizione di Allan. Non cambia ancora il punteggio.

48' - Decisione discutibile degli arbitri. Graziato un argentino che avrebbe meritato il giallo.

48' - Decisamente meglio gli azzurri a livello di manovra in questo inizio di secondo tempo.

43' - Molto bene la difesa azzurra, in particolar modo con Venditti. Sfuma un'ottima occasione per i Pumas.

41' - Iniziato il secondo tempo. Nessun cambio.

Ore 15.58 - Le squadre stanno rientrando in campo.

40+3' - Ancora preciso ma corto il calcio di punizione di Allan. Fine primo tempo.

40+1' - Calcio di punizione per l'Italia. Sarà l'ultima azione del primo tempo.

38' - Calcio di punizione ben direzionato, ma troppo corto da parte di Allan. Sfuma l'occasione per il nuovo sorpasso azzurro.

34' - 10-9 Argentina. Calcio di punizione di Sanchez a segno.

32' - Due touche giocate malissimo dall'Italia che ha regalato in entrambi i casi palla agli avversari.

28' - Gran battaglia a metà campo. Molto forti gli argentini nelle mischie.

24' - Calcio di punizione a segno ancora di Allan. Torna avanti l'Italia 9-7.

21' - Meta di Imhoff più trasformazione (Sanchez) per l'Argentina. 7-6 in favore dei sudamericani.

20' - Mischia con introduzione dei Pumas.

18' - Va di nuovo a segno Tommaso Allan per il 6-0 Italia!!!

17' - Di nuovo punizione per gli azzurri.

16' - Rimessa laterale per l'Italia, Parisse porta giù il pallone.

14' - Va fuori questa volta la palla calciata dal nostro mediano di apertura Tommaso Allan. L'Italia ha potuto usufruire di questo calcio piazzato dopo dieci minuti di grande sofferenza, con l'Argentina costantemente in attacco.

13' - L'Italia guadagna un altro calcio di punizione.

10' - Difficoltà per Bustos, che è rimasto a terra per qualche secondo, poi si è rialzato. La pioggia intanto è sempre più battente.

8' - L'Argentina è andata vicina alla meta, ora Zanni è riuscito a rubare il pallone.

4' - Va a segno l'Italia con Tommaso Allan su calcio di punizione!!! 3-0

3' - Calcio di punizione per l'Italia, molto bravo Castrogiovanni in avanzamento durante una mischia.

2' - Italia molto coraggiosa in questa fase iniziale, ma si prende qualche rischio di troppo.

15:01 - La partita è appena cominciata!

15:00 - Italia e Argentina stanno osservando un minuto di silenzio per le vittime dell'alluvione in Sardegna.

14:55 - Ora è il momento degli inni nazionali.

14:53 - E questo lo spogliatoio azzurro.

14:51 - Tra pochi minuti i giocatori entreranno in campo, intanto ecco lo spogliatoio dell'Argentina.

Test match, Italia - Argentina | 23 novembre 2013


Con l'augurio di Papa Francesco alla vigilia dell'evento Italia e Argentina si apprestano a calcare il campo dello stadio Olimpico di Roma per darsi battaglia. Si tratta del terzo e ultimo test match dell'autunno per la nazionale italiana di rugby. Nel primo gli azzurri di Brunel sono stati sconfitti da un avversario più quotato, l'Australia, nel secondo è arrivata la vittoria ai danni delle Isole Fiji. Brunel ha confermato capitan Parisse a numero otto (recentemente candidato al titolo di IRB Player of the Year). Con questa partita il trentenne dello Stade Francais eguaglierà Troncon a quota 101 caps. Alessandro Zanni opererà sul lato chiuso, mentre Robert Barbieri rientra in maglia numero sette.

Nessun cambio tra i primi cinque uomini di mischia rispetto agli uomini schierati contro Fiji, vale a dire Bernabo' e Geldenhuys in seconda linea, Castrogiovanni (anche lui a quota 101 caps) e Rizzo piloni, Ghiraldini tallonatore. In panchina prendono posto il tallonatore Giazzon, i piloni Aguero e Cittadini, il seconda linea Bortolami, Furno in grado di ricoprire i ruoli di seconda linea e flanker, i mediani Botes e Orquera e Benvenuti come utility back. Brunel vuole una vittoria contro la nazionale di Daniel Hourcade:

"Abbiamo bisogno di bel gioco e di una vittoria. Se perdiamo non possiamo parlare di un finestra autunnale positiva. Cosa dobbiamo evitare contro l’Argentina? Di essere indietro nel punteggio, quello è imperativo, perché i sudamericani sono maestri nel gestire le partite. Dobbiamo mantenere il controllo del gioco. Loro sono una squadra che ha una grande capacità di lottare e hanno dei talenti individuali. Hanno perso tutte le partite del Rugby Championship, ma sono in crescita nell’organizzazione collettiva. Perché schiero dal primo minuto i giovanissimi Campagnaro e Allan? Voglio valutare il potenziale di tutti i giocatori perché abbiamo venti partite fino alla Coppa del Mondo del 2015 e non possiamo aspettare troppo per provare i giovani. Dobbiamo allargare la nostra rosa ed è il momento di farlo”.

Sono quasi quarantamila i biglietti venduti all’Olimpico di Roma. Oggi l’Olimpico di Roma, dopo i record di pubblico registrati nell’RBS 6 Nazioni 2013 e con il Cariparma Test Match dello scorso anno contro gli All Blacks, è pronto a far registrare un nuovo traguardo, quello del maggior numero di spettatori per un test-match tra Italia ed Argentina disputato nel nostro Paese.

Rugby, Italia - Argentina | Formazioni Ufficiali


ITALIA

: 15 Luke McLean, 14 Giovambattista Venditti, 13 Michele Campagnaro, 12 Gonzalo Canale, 11 Tommaso Iannone, 10 Tommaso Allan, 9 Edoardo Gori, 8 Sergio Parisse, 7 Robert Barbieri, 6 Alessandro Zanni, 5 Valerio Bernabò, 4 Quintin Geldenhuys, 3 Martin Castrogiovanni, 2 Leonardo Ghiraldini, 1 Michele Rizzo
In panchina: 16 Davide Giazzon, 17 Matias Aguero, 18 Lorenzo Cittadini, 19 Marco Bortolami, 20 Joshua Furno, 21 Tobias Botes, 22 Luciano Orquera, 23 Tommaso Benvenuti

ARGENTINA: 15 Joaquín Tuculet, 14 Lucas González Amorosino, 13 Horacio Agulla, 12 Gabriel Ascárate, 11 Juan Imhoff, 10 Nicolás Sánchez, 9 Martín Landajo, 8 Benjamín Macome, 7 Julio Farías Cabello, 6 Juan Manuel Leguizamón, 5 Mariano Galarza, 4 Manuel Carizza, 3 Maximiliano Bustos, 2 Eusebio Guiñazú, 1 Marcos Ayerza
In panchina: 16 Santiago Iglesias Valdez, 17 Nahuel Lobo, 18 Matías Díaz, 19 Tomás Lavanini, 20 Pablo Matera, 21 Tomás Cubelli, 22 Javier Rojas, 23 Santiago Cordero

Rugby, Italia - Argentina | I Precedenti


È il diciannovesimo scontro diretto tra Italia ed Argentina: bilancio di cinque vittorie azzurre, dodici sudamericane ed un pareggio. L’ultimo successo interno dell’Italia risale al 1998 ed i Pumas, contro l’Italrugby, non perdono dall’estate del 2008: a Cordoba gli Azzurri si imposero 12-13 con meta allo scadere di Ghiraldini trasformata da Andrea Marcato.

  • shares
  • Mail