Cev Champions League volley femminile: Piacenza si prende tre punti a Baku

La Rebecchi Nordmeccanica Piacenza, dopo la vittoria per 3-1 contro l'Igtisadchi Baku, è seconda nella Pool B.

La Rebecchi Nordmeccanica Piacenza è andata a Baku a giocare la terza partita di Champions League contro l'Igtisadchi Baku, l'ultima di andata, e ha conquistato tre preziosissimi punti. Fino a ieri la squadra azera era prima nella Pool B, ma dopo questa giornata scivola al terzo posto, sorpassata dalla Dinamo Mosca, che ha vinto a Belgrado, e, appunto, dalle ragazze di Gianni Caprara.

Per le campionesse d'Italia i primi due set di oggi contro l'Igtisadchi sembravano ancora la prosecuzione della finale di Supercoppa Italiana in cui hanno annientato Conegliano: una superiorità devastante, una convinzione che è cresciuta punto dopo punto.

Nel primo set Leggeri e compagne sono state in vantaggio fin dai primissimi palloni, anche se a ridosso del primo time-out tecnico le azere si sono fatte sotto, alla pausa Piacenza è arrivata sul +1, poi è seguito un punto a punto fino all'11-11 e in seguito le ragazze di Caprara hanno scavato il solco arrivando sul +4 al secondo time-out tecnico e poi ad avere a disposizione nove palle set, facendosene annullare solo una per chiudere sul 16-25.

Nel secondo set subito partenza sprint di Piacenza che è andata sul +5 alla prima pausa obbligatoria e sul +7 alla seconda con un bel longilinea di Van Hecke, una delle migliori in campo oggi, ed è stata sempre la belga a chiudere il parziale sul 18-25 sfruttando la seconda di sette palle set.

Sul 2-0 la partita sembrava ormai chiaramente nelle mani delle piacentine, non tanto per il risultato in sé, quanto per la differenza di qualità nel gioco. Le azere, invece, approfittando forse anche di un calo di tensione delle ospiti, sono riuscite a vincere il terzo set, partendo subito forte e arrivando sul +3 al primo time-out tecnico e poi sul +2 al secondo dopo una fase di momentanea parrà (12-12, 13-13). Le padrone di casa sono state riacciuffate nuovamente sul 18-18, ma poi sono riuscite a staccarsi e ad arrivare ad avere cinque palle di cui Piacenza ha annullato solo due, consegnando poi, con un errore di Van Hecke in battuta, il terzo set alle azere per 25-21.

Le campionesse d'Italia, però, hanno dimostrato subito di non avere alcuna voglia di perdere altri punti e di arrivare al tie-break, perciò si sono rimboccate le maniche e nel quarto set si sono portate subito avanti: +2 alla prima pausa obbligatoria, poi +1 alla seconda con una fast vincente di De Kruijf, infine, con Van Hecke, la conquista di cinque palle set, di cui solo una annullata per il 20-25 finale che è valso la vittoria in trasferta e tre preziosissimi punti.

Delle tre gare di ritorno della fase a gironi Piacenza giocherà solo una in trasferta, in casa della Stella Rossa Belgrado, la cenerentola del Gruppo B e questo può essere certamente un punto a proprio favore in vista del passaggio del turno.

Cev Champions League volley femminile: Pool B


Stella Rossa Belgrado - Dinamo Mosca 1-3 (26-24, 20-25, 16-25, 18-25)
Igtisadchi Baku - Rebecchi Nordmeccanica Piacenza 1-3 (16-25, 18-25, 25-21, 20-25)

Classifica: Dinamo Mosca 7, Rebecchi Nordmeccania Piacenza 6, Igtisadchi Baku 5, Stella Rossa Belgrado 0

Foto © Filippo Rubin per Lega Volley Femminile

  • shares
  • Mail