Basket NBA, Natale 2013: spettacolo LeBron, il crollo di New York VIDEO

Un Natale di vittorie esterne, spettacolo e crolli. Il Christmas Day dell’NBA ha tradito un po’ le attese, a causa di più di una squadra sottotono o martoriata dagli infortuni, anche se non è mancato qualche spunto interessante. Primo fra tutti LeBron James: è mancato il duello con Kobe Bryant, a causa dell’infortunio di quest’ultimo, ma il Prescelto ha regalato due giocate da Top 10 dell’anno, pur in una partita piuttosto tranquilla. Gli alley-oop con Wade (nel video in alto) hanno fatto sussultare tutti gli appassionati e non solo.

I Miami Heat proseguono la loro imbattibilità nelle serate natalizie, da quando sono arrivati i Big Three, con il successo sul campo dei Los Angeles Lakers. I gialloviola, pur fortemente rimaneggiati, restano incollati con Meeks e Young, ma devono arrendersi nel finale ad una squadra nettamente più forte. Non serve il finale per segnalare le terribili prove delle due formazioni di New York: i Knicks vengono umiliati al Garden da Oklahoma City (Durant 29, tripla doppia per Westbrook, Bargnani 9), mentre i Nets crollano con Chicago (Gibson 20).

E’ un Natale indigesto anche per Marco Belinelli ed i suoi Spurs: San Antonio cade nel derby texano, a causa di una partenza ad handicap (25-40), contro Houston. Tutto il quintetto in doppia cifra per i Rockets (Harden 28, Howard 20 rimbalzi), mentre l’azzurro si ferma a quota 9 in 22 minuti. L’unica vera sfida equilibrata è quella di Golden State, dove i Warriors superano i Los Angeles Clippers con i due liberi di Barnes decisivi a 1’08” dalla fine, mentre Paul fallisce tre volte la conclusione successivamente per il pareggio e, sulla sirena, c’è l’errore di Crawford dall’arco.

Basket NBA: i risultati del 25 dicembre 2013

Brooklyn Nets-Chicago Bulls 78-95
New York Knicks-Oklahoma City Thunder 94-123
Los Angeles Lakers-Miami Heat 95-101
San Antonio Spurs-Houston Rockets 98-111
Golden State Warriors-Los Angeles Clippers 105-103

  • shares
  • Mail