Sci maschile, Cdm Discesa libera a Bormio: Innerhofer e Fill bene anche nella seconda prova

Il migliore è stato il canadese Erik Guay. Intanto sono stati ufficialmente annullati gli slalom di Zagabria del 4 (femminile) e 6 (maschile) gennaio.

Indipendentemente da come sono andate le prove durante la settimana, la discesa libera di domani a Bormio potrebbe essere un terno al lotto: tutto dipende da che cosa succederà tra stasera e domani mattina dal punto di vista meteorologico.

È attesa infatti una nevicata che potrebbe rendere la pista più "morbida" e vanificare quanto di buono gli azzurri hanno fatto in prova ieri e oggi. Come ha detto Matteo Marsaglia, la speranza è che se proprio deve nevicare (visti i nuvoloni sulla Stelvio) è meglio che succeda al più presto in modo che gli organizzatori, che finora si sono dimostrati come sempre impeccabili, possano pulire tutto e rendere le condizioni della pista quanto più simili possibile a quelle delle prove.

Intanto oggi nella seconda prova gli azzurri sono andati bene, ma c'è da dire che in alcuni tratti hanno praticamente sciato in piedi per non affaticarsi e risparmiare energie per le gare di domani. Si sono impegnati soprattutto nei tratti più difficili anche perché la Stelvio riserva qualche sorpresa.

Il migliore nella prova cronometrata odierna è stato il canadese Erik Guay con un tempo di 1' 52" 81, seguito dall'austriaco Hannes Reichelt (1' 53" 08) e dal norvegese leader in classifica Aksel Lund Svindal (1' 53" 12).
Christof Innerhofer, il migliore ieri, oggi ha ottenuto il nono tempo, migliorandosi (dall'1' 53" 93 della prima prova a 1' 53" 55). Più bravo di lui è stato Peter Fill, settimo in 1' 53" 44.

Werner Heel ha registrato il tredicesimo crono, 1' 53" 97 come l'americano Marco Sullivan, mentre Mattia Casse il trentesimo in 1' 55" 33, Silvano Varettoni il trentaseiesimo in 1' 55" 54, Siegmar Klotz il quarantaseiesimo in 1' 56" 17, poi Matteo Marsaglia cinquantesimo in 1' 56" 49, Paolo Pangrazzi cinquantottesimo in 1' 56" 83 e infine Henri Battilani sessantaseiesimo in 1' 58" 05.

La Fis oggi ha deciso di annullare i due slalom a Zagabria, femminile e maschile in programma rispettivamente il 4 e 6 gennaio. Sulla pista croata troppa poca neve, temperature miti e previsioni meteo negative hanno costretto gli organizzatori ad annullare le gare o meglio a spostarle: si disputeranno a Bormio, sulla parte finale della pista Stelvio: domenica 5 gennaio lo slalom speciale donne, prima manche alle ore 10 e seconda alle 13, lunedì 6 lo slalom uomini, prima manche alle 14:45 e seconda alle 18:10.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail