Basket NBA: Belinelli record, ma vince la New York di Bargnani

Una notte da record per Marco Belinelli. Il bolognese segna 32 punti all’AT&T Center, suo massimo in carriera, anche se i suoi Spurs vengono sconfitti in volata dai New York Knicks (101-105) di Andrea Bargnani. La gara è stata decisa dai canestri di Iman Shumpert: prima la tripla del +3, pareggiata dal canestro dall’arco proprio dell’ex Fortitudo, poi il tap-in del definitivo vantaggio a 23”4 dalla sirena finale. La nuova tripla del Beli si ferma, questa volta, sul ferro e la squadra della Grande Mela festeggia un successo decisamente inatteso.

Tornando all’azzurro, i suoi 32 punti li ha messi con solamente quattro errori al tiro, su 16 tentativi, con 6/9 dall’arco ed aggiungendo anche 5 rimbalzi e 2 assist. Belinelli è stato subito caldo sin dall’avvio della partita, quando mette a segno i primi 10 punti di San Antonio, proseguendo poi il suo personale show anche nel resto del match, però poco seguito dal resto della squadra. Solamente uno sprazzo di Ginobili, nel secondo quarto, quando i texani volano anche a +9, poi sono sempre i Knicks a comandare il confronto.

E, pur senza esaltare, il Mago porta il suo contributo al successo dei suoi: sei punti consecutivi nel momento di massima difficoltà dei newyorkesi, chiudendo poi a quota 10, con 3 rimbalzi ed un assist. Come detto, però, l’uomo risolutore è stato Shumpert, ben supportato dal rientrante Carmelo Anthony (27 punti e 12 rimbalzi). E New York si augura che questa vittoria ed il neonato 2014 possa portare sul parquet finalmente una squadra competitiva, cancellando il disastroso inizio di stagione.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail