Atp Brisbane 2014: Federer batte Chardy e in finale trova Hewitt

Lo scrivevo ieri che la semifinale dell'Atp 250 di Brisbane contro Chardy avrebbe rappresentato per Federer il primo vero test della stagione. Il francese, dotato di un ottimo servizio e di un tennis d'attacco, ha un gioco particolarmente adatto al veloce e lo ha dimostrato anche oggi, nonostante la sconfitta in tre set 6-3; 6-7; 6-3.

Come con Nieminen e Matosevic, Federer parte subito all'attacco e nel secondo game del match conquista già il break che gli consente di archiviare il primo set con un rapido 6-3 e con soli tre punti concessi alla battuta. Il secondo parziale è più equilibrato. Chardy trova maggiore continuità in risposta e con il servizio. Federer fa il suo ma non riesce a impensierire l'avversario. Risultato, nemmeno l'ombra di una palla break fino al 6-6. Il tie break seguente se lo aggiudica l'intraprendente francese 7-3. Un set pari. Brividi per Roger in avvio della terza frazione. L'elvetico salva una palla break nel game di apertura al servizio poi si salva nel successivo ai vantaggi. Ci pensa Chardy a facilitargli il compito. Sotto 4-3, il francese cede la battuta a 15 e manda Federer a servire per il match. Roger non sbaglia e a suon di ace conquista la 114° finale in carriera, la prima a Brisbane. L'ultima l'ha disputata e vinta, lo scorso giugno, sull'erba di Halle contro Youznhy.

Domani, alle 6.30 ora italiana, Federer affronterà, per la gioia degli organizzatori e del pubblico australiano, il beniamino di casa Lleyton Hewitt che ha sconfitto, a sorpresa, la testa di serie n°2 Kei Nishikori in rimonta 5-7; 6-4; 6-3. Sarà la 27° sfida tra i due. L'elvetico conduce 18-8. Di Hewitt l'ultimo successo in una finale, 3-6; 7-6; 6-4 ad Halle nel 2010.

Si ferma, invece, in semifinale il cammino di Federer e Mahut in doppio. I due sono stati sconfitti dal duo colombiano Cabal/Farah 7-6; 6-3. In finale i sudamericani affronteranno Nestor e Fyrstenberg.

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail