Volo libero - Italia sul podio al Campionato Europeo di Parapendio

PP

La squadra nazionale italiana di Parapendio si toglie una discreta soddisfazione e conquiasta il gradino più basso del podio del Campionato Europeo di parapendio, che si è tenuti a Niska Banya in Serbia.

Oltre cento cinquanta atleti provenienti da circa trenta nazioni hanno volato per dodici giorni di gara contendendosi la medaglia europea. Il programma è stato però limitato ai percorsi tra 51 e 71 km a causa del forte ventoi che ha costretto l'organizzazione a fermare ben sette giorni di gara su dodici.

Il punto di lancio, sito sul Monte Sicevo, ha visto gareggiare la nazionale italiana compsta da Maurizio Bottegal (Feltre - Belluno), Christian Biasi (Rovereto, Trento), Paolo Zammarch (Roncadelle, Brescia), Davide Cassetta (Torino), Peter Gebhard (Bressanone, Bolzano), Caroll Licini (Steinhausen Zurigo), guidati dal Commissario Tecnico Alberto Castagna (Cologno Monzese, Milano) e l'assistente Rosanna Scanagatta (Marostica, Vicenza).

Meglio degli azzurri solo le squadre di Francia e Svizzera. I transalpini hanno visto anche trionfare Greg Blondeau nella competizione individuale maschile mentre in quella femminile ha vinto la tedesca Ewa Wisnierska.

Il prossimo appuntamento, come abbiamo già anticipato su questo blog, è per il campionato del mondo di Deltaplano che si terrà presso il Monte Cucco, a Sigillo (Perugia). La squadra azzurra, già vincitrice di tre delle passate edizioni, schiera il CT Flavio Tebaldi di Laveno (Varese), Christian Ciech e Alessandro Ploner (Trento), rispettivamente due ed una volta campioni del mondo, Marco Cereda (Bergamo), Graziano Maffi (Pavia), il campione italiano in carica Franco Laverdino (Torino) e Davide Guiducci (Reggio Emilia).

Foto | Naturainfoto

  • shares
  • Mail