Sochi 2014, preoccupazione e attesa per le Olimpiadi invernali più costose di sempre

Manca poco all'inizio dei Giochi olimpici di Sochi, c'è preoccupazione ma anche curiosità per l'edizione più costosa di sempre.

Mancano poco più di tre settimane, 22 giorni per la precisione, all'inaugurazione dei Giochi olimpici invernali di Sochi, si tratta della ventiduesima edizione, i primi furono organizzati a Chamonix-Mont-Blanc nel 1924. Per la Russia si tratta della prima volta, anche se nel 1980, quando ancora si parlava di Unione Sovietica, Mosca organizzò e ospitò le olimpiadi estive (curiosamente anche in quel caso si trattava dell'edizione numero 22, un numero che evidentemente ricorre. Da allora sono passati più di trent'anni, non esiste più l'Europa dell'Est com'eravamo abituati a pensarli, la Guerra Fredda è finita e l'Unione Sovietica è solo un ricordo dei libri di storia, sgretolandosi ha lasciato il posto alla Russia e a tutte le altre nazioni che mano mano hanno detto addio al vecchio patriarca.

Il mondo è molto più globale rispetto al 1980, la televisione trasmetterà le gare in ogni angolo del pianeta e, come siamo stati abituati negli ultimi anni, tutto tenderà a essere spettacolarizzato. Il mondo guarda alla Russia di Putin ponendosi molte domande su come saranno questi Giochi. La prima perplessità fin da subito è stata rappresentata proprio dalla location scelta: Sochi non è proprio un rinomato luogo di villeggiatura per chi ama la neve, la città si affaccia infatti placidamente sul Mar Nero. E infatti gli impianti saranno nella vicina Krasnaja Poljana, lì si svolgeranno tutte le gare di sci, ma anche quelle di bob, slittino e skeleton. Lo stesso villaggio olimpico si trova a venti chilometri dal centro della città. Ulteriori dubbi sono stati sollevati dal problema della sicurezza e gli ultimi due attentati di Volgograd hanno preoccupato gli osservatori internazionali. Delle minacce di Doku Umarov e della questione cecena sempre aperta si sa da tempo, Putin si è sempre premurato di rassicurare tutti garantendo l'assoluta sicurezza dei Giochi.

Per farlo ha messo in piedi una macchina imponente, saranno infatti 30 mila gli uomini tra soldati, poliziotti e membri delle forze speciali che sorveglieranno la città e tutti i luoghi più caldi nelle tre settimane di Giochi. Sarà praticamente impossibile muoversi in libertà senza le dovute autorizzazioni e tutti i cittadini stranieri dovranno comunicare la loro presenza a Sochi. Tutto questo ha portato i conti a gonfiarsi a dismisura, all'inizio era stato previsto un investimento da 12 miliardi di dollari, ad oggi si è sforato il muro dei 50. Il Fisht Olympic Stadium da solo è costato 780 milioni di dollari, per molti l'impianto a forma di guscio che vuole celebrare l'arte di Fabergé è uno dei simboli di questi sprechi. Non è da meno lo Ski Jump che a causa dei ritardi nell'inizio della costruzione ha visto il suo prezzo salire fino a oltre 250 milioni. A questi soldi vanno aggiunti gli oltre 9 miliardi che sono serviti solo per costruire nuove strade e ferrovie.

Molto probabilmente però tutte queste paure, queste considerazioni sul costo dell'organizzazione, verrano in parte dimenticare nel giorno in cui la fiamma olimpica inizierà a brillare nel cielo di Sochi. Da quel momento il mondo sarà interessato alle imprese sulle piste dei tanti campioni che prenderanno parte alla manifestazione. Gli occhi dei russi saranno puntati sul loro Cigno Biondo, Evgenii Plushenko aveva fatto spaventare tutti annunciando che non avrebbe partecipato a causa di numerosi problemi fisici, poi però ci ha ripensato e scenderà sul ghiaccio per vendicare l'oro strappatogli a Vancouver dall'americano Evan Lysacek. Molte aspettative saranno riversate anche sulla squadra di Hockey sul Ghiaccio, il team russo di tutto per conquistare l'oro, il Canada è sempre il favorito ma l'aria di casa potrebbe dare una spinta importante e decisiva a Aleksandr Ovečkin e compagni. Mancano tre settimane e poi finalmente sarà Olimpiade, noi ve la racconteremo giorno dopo giorno, per non farvi perdere niente della manifestazione sportiva che da sempre ha un fascino inarrivabile.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: