Australian Open 2014: secondo turno, Fognini batte Nieminen, bene Djokovic, Ferrer, Wawrinka e Berdych, i risultati di mercoledì 15 gennaio

Fabio Fognini si qualifica al terzo turno degli Australian Open. Sconfitto in quattro set l'esperto finlandese Nieminen. Primi due set appannaggio dell'azzurro 7-5; 6-4 grazie a due break ottenuti sul 5-5 del primo parziale e in vantaggio 3-2 nel secondo. Sofferente per le vesciche alla mano, Fabio accusa un passaggio a vuoto nella terza frazione e consente al finlandese di allungare sul 3-2 in suo favore. Fognini rimane in scia ma la rimonta non riesce, 6-3 per Jarko. Inizio in salita anche nel quarto. Fabio annulla due palle break nel primo gioco. Nieminen non ne approfitta e crolla di schianto 6-2. Giovedì affronterà Querrey che ha sconfitto in tre grazie a una solida prestazione al servizio Ernst Gulbis.

Passano tutti i big impegnati nella nottata australiana. Novak Djokovic batte in tre set Leonardo Mayer, possibile avversario degli azzurri in Coppa Davis. Al 6-0 del primo parziale, Nole ha affiancato un doppio 6-4, capitalizzando al meglio le occasioni per il break concesse dall'argentino. Il tutto in poco meno di due ore di gioco. Al terzo turno, altro match decisamente alla portata contro Istomin. Bene anche gli altri favoriti. Thomas Berdych neutralizza il servizio di De Schepper, non concede nessuna palla break al francese e passa in tre. Venerdì il ceco affronterà la sorpresa del torneo, il qualificato bosniaco Damir Dzumhur, che approfitta del ritiro di Ivan Dodig con il croato avviato alla rimonta dello svantaggio iniziale di due set. Qualche difficoltà in più per Ferrer che continua a manifestare qualche incertezza di troppo. Ferru ha ceduto il secondo parziale a Mannarino ma si è rifatto prontamente nei successivi due. Non sbaglia nemmeno Gasquet che centra il 350°successo in carriera contro l'ex top five Davydenko.

Il colombiano Falla, dopo aver fatto penare Federer due volte sull'erba di Wimbledon, complica un pò la qualificazione anche a un altro svizzero, Wawrinka. In vantaggio di due set, Stan sembrava avviato a una facile vittoria ma si fa sorprendere nel terzo perso al tie break 7-4. Rigido e poco mobile, Wawrinka si fa rimontare un break di vantaggio nel quarto ma rimedia prontamente con un nuovo allungo sul 4-3 in suo favore.
Va a Florian Mayer la vittoria, al quinto, contro Youznhy in uno della sfide più interessanti di giornata. L'inossidabile Robredo supera anche Benneteau.

Australian Open 2014: i risultati di mercoledì 15 gennaio

Rod Laver Arena

Djokovic b. Leonardo Mayer 6-0; 6-4; 6-4
Ebden - Pospisil (in corso)

Hisense Arena

Berdych b. De Schepper 6-4 6-1 6-3
Ferrer b. Mannarino 7-6; 5-7; 6-0; 6-3

Margaret Court Arena

Querrey b. Gulbis 6-2; 6-3; 6-4
Wawrinka b. Falla 6-3; 6-3; 6-7; 6-3

Altri campi

Fognini b. Nieminen 7-5; 6-4; 2-6; 6-2
Gasquet b. Davydenko 7-6; 6-4; 6-4
Robredo b. Benneteau 6-3; 6-7; 6-1; 7-6
Janowicz b. Andujar 4-6; 7-6; 7-6; 6-3
Chardy b. Dolgopolov 7-5; 7-6; 6-7; 7-6(5)
Anderson b. Thiem 6-4; 6-3; 6-4
Florian Mayer b. Youzhny 6-4; 3-6; 6-3; 3-6; 6-3
Istomin b. Turusnov 7-6; 4-6; 6-1; 6-4
Dzumhur b. Dodig 6-4; 6-4; 3-6; 1-3 ritiro
Roger Vasselin b. Garcia Lopez 7-6; 6-4; 4-6; 6-1

Australian Open 2014: tabellone e risultati aggiornati

Australian Open 2014: programma mercoledì 15 gennaio

Comincia il secondo turno agli Australian Open. Si inizia con la parte bassa del tabellone, quella di Djokovic, Ferrer, Berdych, Wawrinka, Gasquet e Fognini.

Archiviata la sfida con Lacko, per Djokovic, un altro avversario molto agevole, il terraiolo argentino Leonardo Mayer. Primo confronto tra i due e quasi certa vittoria del serbo in tre set che attende al terzo turno il vincente di Tursunov-Istomin. Nole giocherà sulla Rod Laver Arena in nottata, tra le 4 e le 5, dopo i match di Na Li e Serena Williams. Gli organizzatori hanno preferito concedere la platea della sessione serale del Centrale di Melbourne (la nostra mattina) al tennista locale Ebden impegnato contro l'emergente Pospisil che ha una ghiotta occasione per raggiungere il terzo turno di uno Slam per la prima volta in carriera.

Sulla Hisense Arena, nottata con Berdych e Ferrer. Anche per loro si prospetta una qualificazione senza eccessivi patemi. Il ceco, che lunedi si è fatto notare per un'eccentrica maglia a righe bianco blu su calzoncini granata, affronta Kenny De Scheeper, il francese dotato di un ottimo servizio, giunto fino agli ottavi nella scorsa edizione di Wimbledon. Anche per Ferrer c'è un tennista transalpino, Mannarino. Dalle 9, sulla Margaret Court Arena, tocca a Stan Wawrinka atteso da Alejandro Falla, il colombiano che tanti grattacapi ha creato a Federer a Wimbledon '10 e nel torneo olimpico di Londra 2012.

All'alba, alle 5.30 circa, Fognini cerca il pass al terzo turno contro l'esperto Nieminen, vittorioso in tre set nell'unico confronto diretto datato Us Open 2009. Per Fabio, una sfida non proibitiva anche se il finlandese è un avversario da non sottovalutare. Molto dipenderà dalle sue condizioni fisiche. Una settimana, il tennista spezzino sembrava prossimo al forfait per il problema alla gamba accusato a Chennai. Fortunatamente Fabio è riuscito a recuperare e al primo turno ha faticato pochissimo grazie al ritiro di Bogomolov sul 2-0. Chi vince trova Gulbis o Querrey, uno dei match più interessanti di giornata insieme a Gasquet-Davydenko, Benneteau-Robredo, Youzhny-Florian Mayer e Dolgopolov-Chardy.

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail