Tour de San Luis 2014: Adriano Malori vince la crono davanti a Taylor Phinney

L’italiano della Movistar ha percorso i 19,2 km della crono in 22’ 11”. Nairo Quintana ha superato Phil Gaimon nella classifica generale.

Tour de San Luis - Adriano Malori primo nella crono

Se il buongiorno si vede dal mattino il 2014 può essere davvero una bella annata per il ciclismo italiano. Tra Tour Down Under e Tour de San Luis, infatti, questa settimana ci ha già regalato tre vittorie di tappa e due terzi posti. Per la precisione, Diego Ulissi si è aggiudicato la seconda frazione in Australia e il giorno dopo è arrivato terzo, poi, sempre nella terra dei canguri, Elia Viviani ha guadagnato un terzo posto nella quarta tappa. In Argentina, invece, è stato Giacomo Nizzolo ad aggiudicarsi una vittoria di tappa, mentre oggi è arrivato il successo di Adriano Malori nella cronometro. E la settimana non è ancora finita…

Malori, fino all’anno scorso alla Lampre-Merida, in questa stagione è passato alla Movistar, la squadra spagnola che stasera ha un altro motivo per festeggiare: Nairo Quintana, trionfatore della tappa di ieri, ha guadagnato grazie alla crono il vantaggio che gli serve per superare in classifica Phillip Gaimon, il vincitore della prima tappa del Tour de San Luis che è rimasto leader della corsa fino alla gara contro il tempo.
Ora il colombiano ha un distacco di 26” dall’americano quando mancano due tappe alla conclusione.

Tornando a Malori, l’azzurro, che al Mondiale in Toscana si è piazzato ottavo dietro Marco Pinotti, il campione italiano ancora in carica nella cronometro, ma che alla fine della scorsa stagione si è ritirato dall’attività agonistica per salire sull’ammiraglia della BMC. Proprio da Pinotti il 26enne di Parma (compie gli anni martedì prossimo) raccoglie il testimone di miglior cronoman italiano, capace di battere anche Taylor Phinney, che oggi era il favorito, ma si è dovuto accontentare della seconda piazza a 3” di distanza da Malori che ha chiuso la crono del Tour de San Luis lunga 19,2 km in 22’ 11”. Sul terzo gradino del podio oggi è arrivato l’argentino Jorge Giacinti della San Luis Somos Todos.

Da annotare anche il sesto posto di Manuel Quinziato della BMC con 532 di ritardo, il decimo posto di Peter Sagan della Cannondale a 1’ 5” da Malori, seguito da Michele Scarponi dell’Astana (undicesimo), mentre il capitano della squadra kazaka Vincenzo Nibali ha ottenuto il quattordicesimo tempo. Malori ha fatto meglio anche di Svein Tuft, il canadese che l’anno scorso, tra le fila dell’Orina GreenEdge, ha vinto la crono sullo stesso identico percorso con un tempo di 22’ 15”.

Ecco la top ten della crono di oggi a San Luis:


    1) Adriano Malori (Ita) Movistar Team 22’ 11”
    2) Taylor Phinney (USA) BMC Racing Team +3”
    3) Jorge Giacinti (Arg) San Luis Somos Todos +29”
    4) Lawrence Warbasse (USA) BMC Racing Team +48”
    5) Andrey Amador Bakkazakova (CRc) Movistar Team +52”
    6) Manuel Quinziato (Ita) BMC Racing Team +53”
    7) Tom Boonen (Bel) Omega Pharma - Quick-Step Cycling Team +57”
    8) Danilo Hondo (Ger) Trek Factory Racing +1’ 2”
    9) Eloy Teruel (Spa) Jamis-Hagens Berman +1’ 3”
    10) Peter Sagan (Svk) Cannondale +1’ 5”

Ed ecco le prime dieci posizioni in classifica generale quando mancano due tappe:


    1) Nairo Quintana (Col) Movistar Team 17h 18’ 14”
    2) Phillip Gaimon (USA) Garmin Sharp +26”
    3) Sergio Godoy (Arg) San Luis Somos Todos +2’ 1”
    4) Enzo Moyano (Arg) San Luis Somos Todos +2’ 17”
    5) Marc De Maar (Aho) Team UnitedHealthCare + 2’ 47”
    6) Peter Stetina (USA) BMC Racing Team +2’ 57”
    7) Julian Arredondo (Col) Trek Factory Racing +2’ 59”
    8) Eduardo Sepulveda (Arg) Bretagne Seche Environnement + 3’ 13”
    9) Darwin Atapuma (Col) BMC Racing Team +3’ 21”
    10) Miguel Rubiano (Col) Team Colombia +3’ 30”

  • shares
  • Mail