Adelina Sotnikova campionessa olimpica nel pattinaggio di figura a Sochi 2014

Per Adelina Sotnikova Sochi 2014 è la prima Olimpiade e ottiene subito l'oro.

Giovedì 20 febbraio 2014 - Adelina Sotnikova è la campionessa olimpica di Sochi 2014. La russa che vince in casa la prima medaglia d'oro nel pattinaggio di figura individuale e va ad arricchire il medagliere della sua nazione che in questa edizione dei Giochi ha anche vinto l'oro del Team Event per il quale, tuttavia, le era stata preferita Julia Lipnitskaia, la 15enne campionessa d'Europa che a gennaio ha battuto Adelina a Budapest.

Nella gara individuale la Sotnikova ha conquistato i cuori dei russi già con il programma corto, pattinando sulle note della Carmen e cancellando subito dagli occhi dei suoi sostenitori il disastro che poco prima aveva fatto la Lipnitskaia cadendo durante il suo short program. Adelina è rimasta dietro la coreana Yuna Kim, la campionessa di Vancouver 2010. Nel libero, però, sulle note dell'Ouverture del Rondo Capriccioso, la russa ha ottenuto il punteggio più alto di tutte e ha trionfato davanti al suo pubblico, incredula come molti spettatori che pensavano che Yuna Kim avesse bissato il suo oro e lo avrebbe anche meritato. Nel libero, infatti, Sotnikova, così come Lipnitskaia, è stata valutata con punteggi molto alti, forse troppo, sui components.
Se la Corea può avere qualcosa da recriminare, l'Italia, invece, può solo festeggiare con il bellissimo bronzo conquistato da Carolina Kostner.

Ecco la classifica finale della gara vinta da Adelina Sotnikova e a questo link la cronaca

Classifica finale

La vincitrice con la bandiera della Russia

Adelina Sotnikova campionessa olimpica Sochi 2014

Ed ecco le foto della finale

Chi è Adelina Sotnikova, campionessa olimpica 2014


Adelina Sotnikova

ha 17 anni e ha già preso parte una volta ai Mondiali, quelli di Londra 2013, arrivando nona, mentre ha partecipato a due edizioni degli Europei e in entrambi i casi ha chiuso al secondo posto: nel 2013 a Zagabria dietro Carolina Kostner, quest'anno, come detto, dietro la connazionale Linitskaia e per lei è stata durissima mandare giù questo boccone amaro e accontentarsi di nuovo dell'argento dopo essere stata in testa nel programma corto.

E il secondo posto sembra proprio essere nel suo destino, lo ha conquistato ai Giochi Olimpici Giovanili di Innsbruck nel 2012 e due volte quest'anno nel Grand Prix, nelle prove in Francia e in Cina, mentre nella finale a Fukuoka si è piazzata al quinto posto. A livello juniores è stata campionessa del mondo nel 2011 e terza nel 2012 a Minsk, due gradini sotto la Lipnitskaia. Da grande sogna di fare l'allenatrice e nel poco tempo libero ama andare al cinema o a teatro. Come la sua connazionale si allena prevalentemente a Mosca. Anche lei è un prodigio: a soli 12 anni, nel 2008, ha vinto i campionati russi come non era mai riuscito a nessun altro prima di lei.

Julia Lipnitskaia, capionessa d'Europa, quinta a Sochi 2014


Julia Lipnitskaia

(o Yulia Lipnitskaya) e Adelina Sotnikova sono le terribili "bambine" russe che sono esplose negli ultimi due anni, tanto da arrivare a dominare i recenti Europei di Budapest relegando Carolina Kostner al terzo posto. Sochi 2014 sarà per entrambe la prima Olimpiade di una carriera che è appena agli inizi eppure l'impressione che hanno fatto alla competizione continentale è che anche in quella a cinque cerchi potranno dire la loro, tanto più che giocano in casa.

Julia Lipnitskaia ha compiuto 15 anni il 5 giugno scorso e per un pelo può partecipare ai Giochi, dove il limite d'età è appunto 15 anni, compiuti entro il 1° luglio 2013. È stata campionessa del mondo juniores nel 2012 a Minsk e argento nel 2013 a Milano. In questa stagione ha vinto le prove del Grand Prix in Canada e in Russia ed è arrivata seconda alla finale, ma il suo vero e proprio exploit è stato agli Europei di Budapest, dove in pochi avrebbero scommesso sulla sua vittoria. Carolina Kostner e Adelina Sotnikova erano le favorite, ma già nel programma corto la giovanissima e piccolissima Lipnitskaia ha fatto meglio dell'azzurra e si è piazzata alle spalle della sua connazionale per poi superarla con una incredibile prestazione nel programma libero sulle note di Schindler’s List, che potete vedere nel video qui di seguito.

Proprio Carolina Kostner, insieme con Yuzuru Hanyu, Javier Fernandez e Patrick Chan sono gli idoli sportivi di questa ragazzina prodigio ha conquistato l'oro alla sua prima partecipazione agli Europei, stabilendo il record perché è la più giovane di sempre a riuscire in questa impresa.
Oltre al pattinaggio, ha praticato fin da piccola la ginnastica artistica e questo è molto evidente, perché è snodatissima.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: