Sochi 2014: la squadra italiana di sci alpino femminile

L'identikit delle otto atlete azzurre protagoniste a Sochi 2014.

a:2:{s:5:"pages";a:8:{i:1;s:0:"";i:2;s:28:"Chiara Costazza a Sochi 2014";i:3;s:27:"Elena Fanchini a Sochi 2014";i:4;s:27:"Nadia Fanchini a Sochi 2014";i:5;s:26:"Denise Karbon a Sochi 2014";i:6;s:32:"Francesca Marsaglia a Sochi 2014";i:7;s:31:"Daniela Merighetti a Sochi 2014";i:8;s:27:"Verena Stuffer a Sochi 2014";}s:7:"content";a:8:{i:1;s:1823:"

Fino a pochi giorni prima che le convocazioni per Sochi 2014 venissero ufficializzate non era chiaro quanti atleti la nazionale italiana di sci alpino avrebbe potuto portare alle Olimpiadi, poi finalmente, il numero magico, il 19, che ha spalancato le porte anche a chi ormai era praticamente sicuro di non poter partecipare.

Le ragazze dello sci alpino in gara per l'Italia sono otto: Federica Brignone, Chiara Costazza, Elena Fanchini, Nadia Fanchini, Denise Karbon, Francesca Marsaglia, Daniela Merighetti e Verena Stuffer.

Vediamole una a una.

Federica Brignone a Sochi 2014


Federica Brignone

Federica Brignone, nata a Milano il 14 luglio 1990, è alla sua seconda Olimpiade. Quattro anni fa a Vancouver gareggiò nello Slalom Gigante piazzandosi al 18° posto. L'anno successivo, ai Mondiali di Garmisch-Partenkirchen, in quella stessa specialità conquistò l'argento dietro Tina Maze, ma si ritirò nella gara di Slalom Speciale.

Alla fine del 2012 si è dovuta fermare per farsi rimuovere una cista al malleolo e ha dovuto camminare per un po' con le stampelle, rinunciando alla stagione 2012-2013 e ai Mondiali di Schladming. Quest'anno è tornata in gara in Coppa del Mondo a Sölden, sempre nella sua gara preferita, piazzandosi al 25° posto, ha subito fatto meglio nel Gigante di Beaver Creek, arrivando settima, poi un 36° posto nel SuperG di St. Moritz, un 26° posto nello Slalom di Courchevel. Il miglior risultato è stato il quarto posto nel Gigante in Val d'Isère. L'ultima gara in cui è riuscita ad arrivare fino alla fine è il Gigante di Lienz che ha chiuso al sesto posto.

";i:2;s:938:"

Chiara Costazza a Sochi 2014


Chiara Costazza

Per Chiara Costazza Sochi 2014 è la terza Olimpiade: c'era a Torino nel 2006, dove arrivò ottava nello Slalom, e c'era a Vancouver nel 2010, dove, però, non riuscì a finire la gara.

Nata a Cavalese il 6 maggio 1984, Chiara ai Mondiali non è mai finita sul podio, ottenendo solo il 14° posto a Schladming l'anno scorso e il nono nella gara a squadre. Si è laureata campionessa italiana di Slalom due volte: nel 2011 e nel 2014, e ha collezionato anche un argento e due bronzi.
L'unica sua vittoria in Coppa del Mondo risale al 29 dicembre 2007, a Lienz, nello Slalom speciale ovviamente.

Quest'anno è riuscita a concludere quattro gare di Slalom: quello di Levi, chiudendo al 27° posto, poi a Lienz, dove ha ottenuto il miglior risultato stagionale arrivando settima, a Flachau 17esima e infine a Kanjska Gora ottava.

";i:3;s:1298:"

Elena Fanchini a Sochi 2014


Elena Fanchini

La maggiore delle tre sorelle Fanchini (solo la più giovane, Sabrina, non è stata convocata) è nata il 15 aprile 1985 e anche per lei è la terza Olimpiade. A Torino 2006 gareggiò nel SuperG, non riuscendo a concludere la gara, e nella discesa libera, arrivando 29°. A Vancouver 2010, invece, avvenne il contrario: non concluse la gara di discesa, ma arrivò 14esima nel SuperG.

Il miglior risultato ai Mondiali resta l'argento di Bormio 2005 nella discesa, mentre a Garmisch-Partenkirchen 2011 ha ottenuto il 16° posto in discesa e il 18° SuperG e a Schladming l'anno scorso si è piazzata nona in discesa e 15esima in SuperCombinata.

L'unica sua vittoria in Coppa del Mondo è stata quella a Lake Louise del 2005, nella discesa libera, mentre in Coppa Europa ha vinto a Pila nel 2012 nello Slalom Gigante.
Quest'anno è salita due volte sul podio, sempre nelle gare di discesa: terza sia a Beaver Creek sia a Lake Louise.

Per il resto ha ottenuto un quinto posto nella seconda discesa di Lake Louise, l'11° nella prima discesa di Cortina e il 31° nella seconda, poi il 32° nel SuperG di Beaver Creek e in quello di St. Moriz, il 18° nel SuperG di Cortina.

";i:4;s:1223:"

Nadia Fanchini a Sochi 2014


Nadia Fanchini

Nadia Fanchini è di un solo anno più giovane di Elena e finora ha partecipato solo alle Olimpiadi di Torino classificandosi 38esima nel SuperG, 20esima nella Combinata, decima nella discesa e ottava nello Slalom Gigante.

Ai Mondiali ha ottenuto due medaglie, sempre nella discesa libera: bronzo in Val d'Isère nel 209 e argento a Schladming nel 2013 (video in alto), dove invece non ha concluso la gara di Gigante. Da juniores, invece, è stata campionessa del mondo in SuperG a Maribor 2004, in Gigante e discesa libera a Bardonecchia 2005, anno in cui ha vinto anche un argento in SuperG.

In Coppa del Mondo ha vinto una sola volta, anche lei, come sua sorella, a Lake Louise ma in SuperG nel 2008. Ha ottenuto in carriera due secondi posti e sei terzi posti. Quest'anno non è mai arrivata sul podio, ma è riuscita a portare a termine molte gare. I risultati migliori sono stati: il quinto posto nel SuperG di Beaver Creek e nel Gigante di Lienz, il settimo posto nel Gigante di St. Moritz e nel SuperG di Cortina.

";i:5;s:1443:"

Denise Karbon a Sochi 2014


Denise Karbon

Denise Karbon, la più "anziana" del gruppo (è nata il 16 agosto 1980) e anche colei che conta più vittorie in Coppa del Mondo, sempre in Slalom Gigante, avendo vinto nel 2003 in Alta Badia, nel 2007 a Sölden, a Panorama e a Lienz, nel 2008 a Špindlerův Mlýn e a Ofterschwang. Ha ottenuto anche altri dieci piazzamenti: quattro secondi post e sei terzi posti.

Per lei Sochi 2014 è la quarta Olimpiade: la sua prima avventura a cinque cerchi è stata a Salt Lake City nel 2002, quando arrivò 14esima in Gigante, ma non concluse la gara di Slalom; a Torino partecipò solo alla gara di Gigante, ma non arrivò al termine, mentre a Vancouver si classificò 23esima in questa specialità e 18esima nello Slalom.
Ai Mondiali Denise Karbon ha ottenuto due medaglie, entrambe nel Gigante: argento a St. Moritz nel 2003 e bronzo ad Are nel 2007. Nel 2011 a Garmisch-Partenkirchen restò ai piedi del podio, mentre l'anno scorso a Schladming si iscrisse, ma non partì.

A marzo dello scorso anno, infatti, si è fratturata la gamba destra a Lenzerheide ed è tornata alle gare lo scorso ottobre, disputando tuttavia poche gare:
si è classificata 19esima a Sölden, 14esima a Beaver Creek, 19esima in Val d'Isère e infine decima a Lienz, sempre nel Gigante. Non è invece riuscita a concludere la gara a St. Moritz.

";i:6;s:596:"

Francesca Marsaglia a Sochi 2014


Francesca Marsaglia

Francesca Marsaglia, sorella di Matteo, è nata a Roma il 27 gennaio 1990 e questa è la sua prima Olimpiade. Non ha mai vinto una gara di Coppa del Mondo e nemmeno ai Mondiali, dove ha disputato solo la gara di SuperCombinata a Garmisch-Partenkirchen nel 2011, ma non è riuscita a finirla.
Quest'anno è riuscita a concludere parecchie gare e per due volte è finita nella top ten: è stata infatti nona nel Gigante di St. Moritz e nel SuperG della Combinata di Altenmarkt/Zauchensee.

";i:7;s:1178:"

Daniela Merighetti a Sochi 2014


Daniela Merighetti

Per la bresciana Daniela Merighetti, classe 1981, Sochi 2014 è la terza Olimpiade. Nelle due precedenti edizioni è riuscita a concludere una sola gara, quella di discesa a Torino 2006, classificandosi 32esima, ma non concluse quella di Slalom e fu squalificata nella Combinata, mentre a Vancouver 2010 non riuscì a portare a termine né la SuperCombinata, né il SuperG né la discesa.

Per quanto riguarda le sue esperienze ai Mondiali, il miglior risultato individuale è stato il settimo posto nella discesa di Garmisch-Partenkirchen nel 2011 e nel SuperG di Schladming nel 2013. L'anno scorso però non ha concluso la gara di discesa e non è partita per la SuperCombinata.

In Coppa del Mondo vanta una vittoria nel 2012 in discesa libera a Cortina. Quest'anno ha concluso parecchie gare, chiudendo sei volte tra le prime venti. Il miglior piazzamento è stato l'ottavo posto nella prima discesa di Cortina, mentre il giorno successivo è arrivata 25esima nella stessa specialità e due giorni dopo ha chiuso al 15° posto il SuperG nella località italiana.

";i:8;s:1104:"

Verena Stuffer a Sochi 2014


Verena Stuffer

Verena Stuffer compirà 30 anni il prossimo 23 giugno. Sochi 2014 è la sua prima Olimpiade e si è qualificata arrivando quarta nella seconda gara di SuperG a Cortina lo scorso 26 gennaio, il suo miglior risultato stagionale. Quest'anno conta altre due piazzamenti nelle prime dieci, sempre in SuperG: il nono posto a Lake Loise e l'ottavo nel primo SuperG di Cortina.

L'anno scorso si è laureata campionessa italiana di SuperG e in carriera ha conquistato anche un argento e due bronzi nel campionato italiano, due vittorie in Coppa Europa: la prima a Pila nel 2011 e la seconda ad Alleghe nel 2005.
Per quanto riguarda le sue esperienze ai Mondiali, ha partecipato a quello in Val d'Isère nel 2011 ottenendo il 23° posto in discesa libera, mentre a Garmish nel 2011 è arrivata 27° sempre nella gara di velocità.";}}

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail