Olimpiadi Sochi 2014 | Skeleton: tutti i risultati

13 febbraio 2014

Dalle 08:30 alle 10:20

1-2 Manche Donne

Dalle 13:30 alle 16:30

1-2 Manche Uomini

14 febbraio 2014

Dalle 16:40 alle 18:40

Finale Donne - Podio: Medaglia d'Oro per Elizabeth Yarnolg (Gran Bretagna), Argento per Noelle Pikus-Pace (Usa), Bronzo per Elena Nikitina (Russia).

Medagliate-skeleton-donne

Dalle 15:45 alle 18:05

Finale Uomini - Podio: Medaglia d'Oro per Alexander Tretiakov (Russia), Argento per Martins Dukurs (Lettonia), Bronzo per Matthew Antoine (Usa).

Medagliati-skeleton-maschile
Bianco

Skeleton, il calendario delle gare


Sochi 2014

- Per la quarta volta consecutiva, a partire da Salt Lake City 2002, ci sarà anche lo Skeleton nel programma olimpico della 'pista ghiacciata'. Si tratta di una specialità inventata in Svizzera nel lontano 1885 in occasione dell'inaugurazione della Cresta run, prestigiosa pista di ghiaccio costruita dal St. Moritz Tobogganing Club. Inizialmente lo Skeleton si è pratico perlopiù in Svizzera, tant'è che è stato inserito solo due volte nel programma olimpico prima del 2002, proprio in occasione delle due Olimpiadi organizzate a St. Moritz nel 1928 e nel 1948.

Si tratta di uno sport individuale, nel quale gli atleti scendono proni e con la testa in davanti su una slitta a due pattini. La lunghezza minima del percorso deve essere di almeno 1200 metri, ad una pendenza massima del 12%. L'unica affermazione italiana in questa disciplina risale al 1948, quando il valtellinese Nino Bibbia ha conquistato la medaglia d'oro entrando nella leggenda. Proprio a lui, scomparso nel 2013, è stata dedicata una curva della pista di Cesana Torinese costruita in occasione di Torino 2006.

Il grande favorito nella gara maschile è il lettone Martins Dukurs, dominatore incontrastato di questo sport dal 2010, subito dopo aver vinto la medaglia d'argento a Vancouver 2010 chiudendo alle spalle del canadese Jon Montgomery per appena 7 centesimi di secondo. Tutti si aspettano una sua affermazione in queste Olimpiadi di Sochi dopo le vittorie delle ultime 5 Coppe del Mondo e degli ultimi 5 Campionati Europei. A difendere i colori azzurri ci sarà il piemontese Maurizio Oioli, ottavo negli ultimi europei di Koenigssee.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail