Sochi 2014 | Sci alpino, Mario Matt oro nello Slalom Speciale, Marcel Hirscher d'argento

L'austriaco è campione del mondo di Slalom e vice-campione di Gigante.

Sabato 22 febbraio 2014 - L'Austria ha vinto la medaglia d'oro delle Olimpiadi di Sochi 2014, ma il prezioso metallo non va al collo del numero uno dei Mondiali di Schladming e della Coppa del Mondo di specialità Marcel Hirscher, bensì a quello del 34enne Mario Matt.
Il favorito numero, già deluso dalla prova di Slalom Gigante, sale sul podio a Sochi 2014, ma solo sul secondo gradino, davanti al giovanissimo norvegese Henrik Kristoffersen che molto probabilmente sarà il suo avversario più pericoloso nei prossimi anni.
Hirscher, molto dispiaciuto dopo che Matt ha conquistato il primo posto, deve prendersela solo con sé stesso per una prima manche non al suo livello, conclusa con il nono crono (47" 98), mentre il suo connazionale di dieci anni più vecchio è stato perfetto sia nella prima sia nella seconda prova. Matt, infatti, è stato l'unico ad andare sotto i 47" nella prima manche, poi nella seconda si è difeso benissimo e con un totale di 1' 41" 84 ha superato Hirscher di 28/100 e Kristoffersen di 83/100. Ai piedi del podio l'italiano Stefano Gross con un ritardo di 88/100.

Chi è Marcel Hirscher e che cosa ha vinto


Marcel Hirscher

a Sochi 2014 è alla sua seconda Olimpiade. Quattro anni fa c'era a Vancouver e sfiorò il podio, questa volta è davvero difficile che qualcuno riesca a negargli le medaglie nelle discipline tecniche dello sci alpino.

L'austriaco che compirà 25 anni il prossimo 2 marzo arriva all'appuntamento dei Giochi invernali da campione del mondo in carica nello Slalom Speciale e da vice-campione nel Gigante grazie alle prestazioni offerte l'anno scorso a Schladming, dove ha vinto l'oro anche nella gara a squadre.

Nel 2011 è stato bloccato da un infortunio e ha saltato la competizione iridata, ma quando è tornato in pista, nella stagione 2012, ha vinto nove volte ed è salito sul podio in altre cinque occasioni, vincendo la classifica generale della World Cup e quella di specialità dello Slalom Gigante, più il terzo posto nello Slalom Speciale.

L'anno scorso si è ripetuto conquistando di nuovo la classifica generale nonostante un minor numero di vittorie (sei), ma un maggior numero di podi (18 in totale), e si è assicurato anche la classifica dello Slalom Gigante. In pratica sulle 19 gare disputate non è arrivato tra i primi tre solo una volta, nello Slalom Gigante di Adelboden, che concluse al 16° posto dopo aver dominato la prima manche.

In questa stagione Marcel Hirscher è primo sia in classifica generale di Coppa del Mondo, sia nelle classifiche delle specialità tecniche Slalom e Gigante (mentre nel SuperG è 36°). Finora ha vinto quattro gare: lo Salom di Levi, il Gigante in Val d'Isère, il Gigante in Alta Badia e lo Slalom di Adelboden. Ma sul podio ci è finito altre otto volte: terzo nel Gigante di Solden, in quello di Beaver Creek e in quello di Adelboden, nello Slalom di Wengen e nella SuperCombinata di Kitzbuehel, secondo invece nello Slalom di Bormio e in quello di Schladming e nel Gigante di St. Moritz.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail