Legamento crociato e protocollo riabilitiativo

Fisio
A una settimana dall'intervento al legamento crociato del ginocchio tutto sembra andare per il meglio. L'ematoma lentamente va riassorbendosi e la mobilità dell'articolazione permette alcuni movimenti controllati dal tutore. Pochi giorni e i punti di sutura saranno tolti.

Inizia in questi giorni, dopo una leggera ginnastica fatta per mantenere il tono della coscia (nei limiti delle possibilità offerte dalla gamba appena operata) inizia la fase cruciale per la riabilitazione. La ricostruzione del legamento attraverso il trapianto del semitendinoso e gracile in artroscopia richiede un protocollo riabilitativo preciso da effettuare, in parte, con il supporto di un esperto di fisioterapia, in parte come allenamento personale.

Nei giorni successivi all'intervento:
Deambulazione in carico totale immediato se tollerato
Ginnastica isometrica
Mobilitazion e attiva dalla rimozione del drenaggio (se presente)
Tutore con snodo tra 0° e 90°

15 giorni
Tutore con snodo tra 0° e 120°
Ginnastica isometrica
Mobilitazione attiva

30 giorni
Mobilitazione attiva
Ginnastica isometrica

60 giorni
Cyclette
Nuoto (da escludere lo stile a rana)
Mobilitazione attiva
Ginnastica isometrica

120 giorni
Mobilitazione attiva
Nuoto (da escludere lo stile a rana)
Cyclette (bicicletta a 4 mesi)
Rinforzo della muscolatura della coscia in palestra

150 giorni
Bicicletta
Inizio corsa
Prosegue rinforzo in palestra

240 giorni
Ripresa dell'attività sportiva

Foto | La Fonteonline

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: