Running - L'allenamento per la mezza maratona (3)



Secondo post per chi si allena per la mezza maratona; la tabella è adatta a chi si propone di chiuderla in meno di 1 ora e 20 minuti, che non è da tutti.
Forse è il caso di puntualizzare che questa tabella, ma anche quella precedente, non sono tabelle adatte a chi inizia.

Con questo intendo che se per chi legge correre per 1 ora fa venire la stanchezza al solo pensarci allora è il caso di fare riferimento ad altre tabelle di allenamento postate in passato, come questa se si è proprio all'inizio, oppure questa.

Se invece correre per 1 ora riesce facile, prima di avventurarsi su distanze maggiori, è meglio migliorare il proprio tempo sui 10.000 abituando l'organismo ad una buona andatura. Torneranno utili in questo caso i 3 post dedicati ai 10 chilometri, in 50, 45 e 38 minuti.

Di seguito la legenda delle sigle con cui interpretare la tabella.

RISC=riscaldamento;
ALL=allunghi, per ogni 100 mt, di 2-3 sec più veloci della velcità di riferimento;
CL=corsa lenta, di 50-60 sec più lenta della velcità di riferimento;
CM=corsa media, di 20-30 sec più lenta della velcità di riferimento;
CV=corsa veloce, di 10-15 sec più lenta della velcità di riferimento;
DEF=defaticamento, corsa lenta ad andatura facile;
LL=corsa lunga lenta, 1 min più lenta della velcità di riferimento;
PR=progressione, da compiere partendo al ritmo CM e aumentando di 5 sec al km;
REC=recupero, da 1 min a 1 min e 20 sec.

  • shares
  • Mail