Fabio Fognini vince l'Atp di Vina del Mar, sconfitto Leonardo Mayer in finale

Fabio Fognini vince l'Atp 250 di Vina del Mar, in Cile. Sconfitto, in finale, l'argentino Leonardo Mayer (n°91 Atp) in due set con il punteggio di 6-2; 6-4. Vittoria netta e meritata per il n°14 del mondo che, con quello odierno, incamera il terzo titolo in carriera (in sei finali) dopo quelli vinti la scorsa estate, entrambi su terra, a Stoccarda ed Amburgo. Fabio succede nell'albo d'oro del torneo cileno a Horacio Zeballos vincitore un anno fa su Rafa Nadal, al rientro dopo gli 8 mesi di stop per l'infortunio al ginocchio.

Inizio prepotente dell'azzurro. Come con Almagro, in semifinale, arrivano 2 break nei primi 3 game. 4-0 per Fabio con Leonardo Mayer che annaspa dall'altra parte della rete. L'argentino fatica al servizio e riesce, perlomeno, ad evitare il bagel vincendo il quinto game dopo aver annullato due occasioni per il possibile terzo break consecutivo per Fognini. Poco male. Attacco e difesa del ligure sono impeccabili e arriva il 6-2 in 32 minuti. Tutto molto facile.

Il secondo set comincia come il precedente. Fognini gira intorno al break e lo centra alla quinta opportunità concessa da Mayer, sempre in apnea al servizio, 2-1. In pieno controllo della partita, Fabio consolida il vantaggio, può allungare ulteriormente ma si "accontenta" del 6-4 finale, dopo non aver sfruttato ben quattro match point, di cui due sul servizio dell'avversario. Settimana da incorniciare per Fogna. Sette giorni fa la qualificazione, da protagonista, ai quarti di Davis con l'Argentina. Oggi, il successo a Vina Del Mar. Domani il best ranking Atp. Martedì, di nuovo in campo a Buenos Aires.

Atp Vina del Mar 2014: Fognini in finale

Fabio Fognini è in finale all'Atp 250 di Vina del Mar, in Cile. Sconfitto, in semifinale, nella notte italiana, Nicolas Almagro con il punteggio di 6-4; 1-6; 7-6(5).

Inizio impeccabile per l'azzurro. Due break nei primi 3 game e 3-0 in suo favore. Almagro, al primo torneo della stagione, comincia il match giocando due metri oltre la linea di fondo, la condizione ideale per il gioco di Fabio. Fa tutto lui, anche i 5 gratuiti che permettono all'iberico di recupero un break di svantaggio, 3-2. Poco male. La partita fila via veloce e senza sussulti fino al 6-4 per Fognini che chiude il parziale al secondo set point a disposizione.

L'inizio della seconda frazione è appannaggio di Almagro. Fabio esce dalla partita e si ritrova sotto 4-1 in dieci minuti. Tutto, di nuovo, troppo rapido. Il murciano diventa ingiocabile al servizio. Fognini sbaglia troppo, subisce un altro break e incassa il 6-1. Si va al terzo. La partita diventa più combattuta. Break e controbreak in avvio, 2-2, poi, nuovo allungo del ligure che va a servire per la finale sul 5-3, spreca due match point e subisce, sul più bello, la rimonta dell'avversario. Tutto da rifare. La sfida si decide al tie break. Il minibreak decisivo arriva sul 5-5, Fognini vola 6-5 ed al terzo match point a favore chiude in due ore e dieci minuti.

Oggi, alle 23 ora italiana, Fabio affronterà l'argentino Leonardo Mayer (7-6(2);6-3 a Santiago Giraldo) alla sua prima finale Atp. Per l'italiano, invece, è la quarta negli ultimi quattro tornei disputati su terra battuta dopo il trittico estivo Stoccarda, Amburgo, Umago. Comunque andrà stasera, da domani, Fognini raggiungerà il suo best ranking, al 14° posto.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail