Fed Cup 2014: l'Italia batte gli Usa, decisiva la vittoria di Karin Knapp sulla Riske

L'Italia batte gli Usa, a Cleveland, e si qualifica alla semifinale di Fed Cup. Decisiva la vittoria, di Karin Knapp 6-3; 7-5 su Alison Riske schierata al posto di Madison Keys.

Avvio eccellente per Karin. Il break ottenuto nel quarto game, proietta l'azzurra sul 4-1. La Riske è inefficace al servizio e perde nuovamente la battuta. 5-1 per la Knapp che poi rimedia prontamente a un breve passaggio a vuoto. Fa tutto lei, 6-3 nel primo parziale. Altalenante l'inizio del secondo set. Tre break di fila. Due sono di Karin. Il nuovo vantaggio mette il turbo all'altoatesina che, in un attimo, si ritrova avanti 5-2 e servizio. La Riske però non molla. La tennista di casa approfitta di un nuovo calo della Knapp e rimonta fino al 5-4. L'azzurra si irrigidisce a un passo dalla vittoria. Il decimo game è una tortura con due doppi falli che consentono alla Riske di impattare 5-5. La rimonta subita scuote la Knapp che torna a giocare con efficacia. L' americana è di nuovo alle corde. Arriva il break all'undicesimo gioco, confermato a 0 e con ace finale. Finisce così, tra abbracci, esultanze e bandiere azzurre sventolanti in tribuna.

Settimana indimenticabile per capitan Corrado Barazzutti che, appena sette giorni fa, esultava a Mar Del Plata per la vittoria decisiva di Fognini su Berlocq in Coppa Davis. Quello delle ragazze è un risultato altrettanto notevole perchè arrivato senza le big Errani e Vinci anche se va detto che anche le nostre avversarie hanno schierato una formazione largamente rimaneggiata (ci fosse stata Serena...). Bene così insomma. E'andata oltre ogni più rosea aspettativa. Per la cronaca la sfida è terminata 3-1 con la vittoria in doppio di Keys e Davis contro le esordienti Burnett e Matteucci, sconfitte 6-2; 6-3

La semifinale è in programma il 19-20 aprile. Non conosciamo ancora le nostre avversarie. La sfida tra Spagna e Repubblica Ceca è ancora ferma sull'1-0 per le iberiche. Ostilità sospese da ieri. Dopo la vittoria della Suarez Navarro sulla Zahlavova, il secondo singolare tra la Zakopalova e la Torro Flor è stato sospeso per pioggia sul 6-3; 2-0 per la ceca. Si gioca a Siviglia all'aperto, sulla terra, una scelta bizzarra a febbraio nonostante il clima gradevole della città andalusa. Si riprende domani alle 9. Già decisa, invece l'altra semifinale, nella quale si affronteranno la Germania (3-1 alla Slovacchia a Bratislava) e l'Australia (4-0 a Hobart contro una rimaneggiatissima Russia)

Fed Cup 2014, Usa-Italia | Programma 9 febbraio

Giornata conclusiva, a Cleveland, del match di primo turno di Fed Cup tra Usa e Italia. Si disputano oggi due sfide di singolare e l'eventuale doppio ma il programma (speriamo...) potrebbe ridursi, visto che alle azzurre, in vantaggio 2-0 grazie ai successi di Knapp e Giorgi, potrebbe bastare una sola vittoria per qualificarsi alla semifinale, di aprile, contro la vincente di Spagna-Repubblica Ceca.

Si comincia con un'ora di anticipo rispetto a ieri. Alle 18, con Karin Knapp opposta a Madison Keys. Non è escluso che la capitana statunitense, Mary Joe Fernandez, possa optare per Alison Riske (n°46 Wta) o Lauren Davis (n°59), dopo la sonora sconfitta incassata dalla stessa Keys con la Giorgi che l'ha tramortita con un sonoro 6-2; 6-1 in appena un'ora di gioco. La vittoria con la McHale, maturata al termine di una partita non bella, non può che dare ulteriore fiducia a Karin, nella prospettiva che un altro successo chiuderebbe la pratica qualificazione in anticipo.

A seguire, se necessario, Camila Giorgi affronta Christina McHale o una tra Riske e Davis. E' stato un debutto da ricordare quello della tennista marchigiana in Fed Cup. Talmente brava Camila da incassare i complimenti, sinceri, della Fernandez.

La Giorgi la conoscevo bene per averla vista battere la scorsa estate la Wozniacki agli US Open. Se giocasse sempre con questa consistenza e continuità sarebbe già nelle top ten

Appunto, dovesse giocare come ha fatto ieri, prevedere una vittoria anche oggi non è affatto azzardato. Nello scenario peggiore, con l'eventuale 2-2 americano, nella tarda serata ci sarà il doppio. Dovesse esserci, Barazzutti potrebbe schierare la coppia formata dalle due singolariste oppure attingere dalle riserve Nastassja Burnett (161 Wta) e Alice Matteucci (704).

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail