Marco Pantani: la carriera dello scalatore di Cesenatico

Dalla precoce epifania agli incidenti, dalle vittorie sulle grandi montagne alla tragica scomparsa. La storia e i video dell’ultimo ciclista capace di centrare la doppietta Giro-Tour

1990-1993: la giovinezza


Marco Pantani nasce a Cesena il 13 gennaio 1970. Il suo talento naturale per le salite si manifesta sin nelle categorie inferiori. Due professionisti romagnoli, Vandi e Savini, lo incontrano sulle colline durante gli allenamenti e non solo non riescono a toglierlo di ruota, ma talvolta vengono addirittura staccati da questo ragazzo che corre ancora negli juniores. Nel 1989, primo anno fra i dilettanti con il Gs Rinascita Ravenna, vince due tappe della Sei Giorni del Sole, il secondo anno passa alla Giacobazzi e si laurea campione regionale in linea, piazzandosi terzo al Giro d’Italia dilettanti. Il 1991 è l’anno del salto di qualità con un successo di tappa e il secondo posto al Giro baby e il successo nella Cronoscalata della Futa (dove nella prova dei dilettanti ottiene un tempo molto simile a quello di Gianni Bugno, diventato campione del mondo dei professionisti una settimana prima) e nel Piccolo Giro dell’Emilia. Dopo due podi, nel 1992, arriva finalmente il successo nel Giro d’Italia dilettanti (arricchito da due successi di tappa). Al debutto fra i professionisti Pantani è costretto a ritirarsi per problemi fisici.

  • shares
  • Mail