Basket NBA: Indiana e Oklahoma City in volo, aspettando l’All Star Game

L’NBA è quasi giunta alla pausa per l’All Star Game, dove sarà protagonista anche Marco Belinelli nella gara del tiro da 3. E' un momento sempre importante della stagione, non tanto per la gara delle stelle in se, ma perché subito dopo si entra davvero nel vivo dell’annata, con gli ultimi due mesi di stagione regolare, in cui verranno definite qualificate e tabellone per i playoff. Le due migliori squadre attualmente della lega sono gli Indiana Pacers ad Est e gli Oklahoma City Thunder ad Ovest, entrambe con un discreto vantaggio sulle inseguitrici.

Nella Eastern Conference è una sfida a due tra l’attuale capolista ed i campioni in carica di Miami: entrambe hanno vinto sette dell’ultime dieci gare disputate e la formazione di Indianapolis ha 3,5 gare di vantaggio su LeBron e compagni. Le altre sono tutte lontanissime, con la sorprendente Toronto al terzo posto, ma staccata di ben 13 partite dalla leader. Ben più interessante, sarà probabilmente la lotta per entrare nei playoff: dai Raptors a Boston ci sono dieci squadre in appena nove partite, tra cui le due formazioni di New York ancora in bilico.

Dall’altra parte dell’Oceano, invece, le otto squadre per la post season iniziano abbastanza a delinearsi, con solamente Memphis probabilmente in grado di infastidirle. I Thunder sono saldamente in testa (+4 su una San Antonio in difficoltà nella serie di trasferte in fila), mentre la squadra più calda del momento è Houston: striscia di sei vittorie in fila, con la possibilità di scalare ulteriori posizioni. Non è una sorpresa, ma fa abbastanza impressione, vedere i Los Angeles Lakers al penultimo posto, con una sola vittoria di vantaggio sul fanalino di coda Sacramento.

Oklahoma City Thunder v Atlanta Hawks

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail