Tour of Oman 2014: Alexander Kristoff vince la seconda tappa. Ruffoni sesto

Prima della partenza è stato osservato un minuto di silenzio per Kristof Goddaert e la IAM ha portato il lutto al braccio.

Un velo di tristezza ha caratterizzato la tappa di oggi del Tour of Oman, la seconda, lunga 139 km, da Al Bustan a Quriyat. Prima della partenza tutti i ciclisti hanno osservato un minuto di silenzio per Kristoff Goddaert, il corridore belga della IAM che ieri ha perso la vita dopo essere scivolato durante un allenamento, venendo investito da un autobus.
La IAM ha comunque partecipato alla gara di oggi, ovviamente con il lutto al braccio.

Alla fine a trionfare è stato, a sorprese, il norvegese Alexander Kristoff del Team Katusha, che ha vinto in volata ma distaccando di oltre un metro il secondo arrivato, l'australiano Leigh Howard dell'Orica - GreenEDGE, che ha concluso con lo stesso piazzamento anche ieri, nella prima tappa vinta da André Greipel, e ora ha rubato al tedesco la prima posizione in classifica generale grazie agli abbuoni.

La fuga di giornata è partita molto presto, grazie a un attacco di Preben Van Hecke della Tosport Vlaanderen, che è stato poi raggiunto e "accompagnato" fino a 9 km dall'arrivo dall'italiano Paolo Colonna della Bardiani CSF e dallo sloveno Aldo Ino Ilesic della UnitedHealthcare. Questi tre battistrada hanno ottenuto due minuti di vantaggio già dopo i primi 13 km e poi lo hanno incrementato fino a un massimo di 7' 45", ma sono inevitabilmente stati tutti ripresi quando il gruppo ha deciso di fare sul serio.

Nel finale sembrava che André Greipel potesse fare il bis o che uno degli altri favoriti, come Peter Sagan della Cannondale o Tom Boonen dell'Omega Pharma - Quick Step, potesse imporsi, ma è stato Alexander Kristoff ad avere la meglio, mentre Boonen si è accontentato del terzo posto. Nella top ten di oggi ci sono anche due italiani: Nicola Ruffoni della Bardiani, ieri terzo e oggi sesto, e Matteo Trentin dell'Omega Pharma - Quick Step, nono.

Ecco i primi dieci al traguardo di Quriyat al termine della seconda tappa del Tour of Oman:


    1) Alexander Kristoff (Katusha)
    2) Leigh Howard (Orica GreenEDGE)
    3) Tom Boonen (Omega Pharma - Quick Step)
    4) Robert Forster (UnitedHealthcare)
    5) Nacer Bouhanni (FDJ)
    6) Nicola Ruffoni (Bardiani CSF)
    7) Pieter Vanspeybrouck (Topsport Vlaanderen - Baloise )
    8) Marcus Burghardt (BMC)
    9) Matteo Trentin (Omega Pharma - Quick Step)
    10) San Bennet (Team NetApp - Endura)

Alexander Kristoff

  • shares
  • Mail