Sochi 2014, biathlon: è grande Italia, bronzo nella staffetta mista

OLY-2014-BIATHLON-PAIRS-TEAM La settima medaglia italiana alle Olimpiadi di Sochi 2014 arriva dal biathlon nella staffetta mista, per bronzo super e forse inatteso, in una specialità in cui non salivamo sul podio dai Giochi di Nagano 1998. Una grandissima prova da parte del quartetto azzurro, molto preciso al tiro (solo qualche ricarica per i primi tre frazionisti) e con un bel ritmo nel fondo, rimasto nelle prime posizioni sin dall’avvio e sempre sul podio nelle ultime tre frazioni, con un vantaggio di sicurezza rispetto alle rivali.

Le principali favorite (Norvegia oro e Repubblica Ceca argento) si sono rivelate irraggiungibili, come si diceva nei pronostici, ma tutte le altre squadre sono rimaste davvero lontane, come dimostrano gli oltre 40 secondi di distacco della Germania (quarta) e della Russia (quinta) e addirittura oltre un minuto e mezzo per la Francia (settima). Gli azzurri, dopo aver fatto un’ottima Olimpiadi non coronata da piazzamenti sul podio (soprattutto con le ragazze), sono riusciti a tirare fuori il meglio nell’occasione più importante.

Sin dall’avvio, come detto, Dorothea Wierer aveva avuto il giusto impatto sulla gara, con una sola ricarica ed un secondo posto sul traguardo, mentre dava il cambio a Karin Oberhofer. L’altoatesina ha proseguito l’ottima prova della compagna, mantenendo il piazzamento sul podio, mentre Norvegia e Repubblica Ceca prendevano il largo. L’unico momento di difficoltà è arrivato con Dominik Windish in terza frazione, con tre ricariche nel tiro in piedi, poi Lukas Hofer ha chiuso in maniera trionfale, con un super 10/10 ed arrivando sul traguardo a braccia alzate. Dopo aver scritto una pagina di storia.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail