Tour of Oman 2014, 5a tappa: Chris Froome vince sulla Montagna Verde

Il vincitore dello scorso anno cerca il bis.

Il Tour dell'Oman è la prima corsa a cui Chris Froome, il vincitore del Tour de France 2013, ha deciso di partecipare per aprire la sua stagione 2014. Ebbene, il britannico è andato subito al dunque e oggi, nella quinta tappa, ha ottenuto una vittoria che gli permette di riprendersi la maglia rossa di leader di questa gara che aveva vinto l'anno scorso e che domani difenderà in tutta tranquillità.

Già ieri, nella tappa vinta da Peter Sagan (nel video) davanti a Rigoberto Uran e Vincenzo Nibali, Froome si era distinto in salita, dove era apparso il più brillante di tutti. Lo Squalo, però, era riuscito a superarlo in discesa per poi andare a raccogliere un buon terzo posto. Oggi non c'è stata storia, il Team Sky a fatto tutto per bene e il suo capitano è andato a vincere sulla Montagna Verde dove l'anno scorso si impose Purito Rodriguez e prima ancora di lui proprio Nibali e Robert Gesink hanno vinto negli anni passati. Una tappa per scalatori, insomma, che dà uno scossone alla classifica generale che ieri era guidata da Peter Sagan, ma oggi torna nelle mani del trionfatore del 2013.

Sul secondo gradino del podio odierno si è piazzato l'americano della BMC Tejay Van Garderen, sul terzo Rigoberto Uran, fino all'anno scorso compagno di squadra di Froome, ma da quest'anno leader degli scalatori all'Omega Pharma - Quick Step.
La fuga di giornata è stata condotta da Marco Canola della Bardiani, i belgi Thomas Sprengers e Preben Van Hecke della Topsport Vlaanderen - Baloise e l'americano John Murphy della UnitedHealthcare che hanno raggiunto 3' 30" di vantaggio dopo 100 km di corsa.

Cannondale e Katusha hanno iniziato a trascinare il gruppo a caccia dei battistrada e tutti e quattro i fuggitivi sono stati ripresi, poi all'inizio della salita Sky e Omega Pharma - Quick Step hanno provato a fare la differenza ed è stata la squadra britannica a riuscirci, lanciata sa Sergio Henaro, fino all'exploit finale di Chris Froome che ha chiuso con 22" di vantaggio su Van Garderen e 33" su Uran. Il primo degli italiani, Domenico Pozzovivo dell'Ag2r La Mondiale, è arrivato al traguardo 51" dopo.

La maglia verde della classifica a punti va ad André Greipel della Lotto-Belisol, vincitore della prima e della terza tappa, mentre quella bianca del miglior giovane la prende il francese Romain Bardet dell'Ag2r La Mondiale.

Chris Froome in maglia rossa in Oman

Ecco i primi dieci all'arrivo della quinta tappa da BidBid a Jabal Al Akhdhar Green Mountain, lunga 147 km.


    1) Chris Froome (Sky) 3h 49' 53"
    2) Tejay Van Garderen (BMC) +22"
    3) Rigoberto Uran Uran (Omega Pharma - Quick Step) +33"
    4) Joaquim Rodriguez (Katusha) +38"
    5) Robert Gesink (Belkin) +47"
    6) Domenico Pozzovivo (Ag2r La Mondiale) +51"
    7) Arnold Jeannesson (FDJ.fr) +56"
    8) Romain Bardet (Ag2r La Mondiale) +59"
    9) Sergio Henao (Sky) +1' 09"
    10) Roman Kreuziger (Tinkoff-Saxo) +1' 15"

E queste le prime dieci posizioni della classifica generale quando manca una sola tappa:


    1) Chris Froome (Sky) 18h 36' 45"
    2) Tejay Van Garderen (BMC) +26"
    3) Rigoberto Uran Uran (Omega Pharma - Quick Step) +31"
    4) Joaquim Rodriguez (Katusha) +48"
    5) Robert Gesink (Belkin) +57"
    6) Domenico Pozzovivo (Ag2r La Mondiale) +1' 01"
    7) Sergio Henao (Sky) +1' 19"
    8) Roman Kreuziger (Tinkoff-Saxo) +1' 25"
    9) Johann Tschopp (IAM) +1' 32"
    10) Danile Moreno (Katusha) +1' 34"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail