Basket NBA: Houston squadra del momento, Harden in stile LeBron

Passata la pausa per l’All Star Game, la stagione NBA sta entrando nel vivo, quando manca circa un mese e mezzo alla fine della stagione regolare: guardando un attimo le classifiche, le qualificate ai playoff appaiono già abbastanza delineate. Ad Est, l’ottava (Atlanta) ha tre partite e mezza di vantaggio sulla nona (Detroit) e tutte le inseguitrici hanno una striscia negativa aperta, mentre ad Ovest potrebbe esserci duello tra Phoenix e Memphis (una gara e mezza di distacco), ma tutte le altre sono lontanissime e già virtualmente fuori.

La squadra del momento è Houston: i Rockets hanno vinto nove delle ultime dieci partite giocate e sono risaliti fino al terzo posto nella Western Conference, a quattro gare di ritardo dalla capolista Oklahoma City e una e mezza da San Antonio, rivale anche divisionale. La formazione texana sta trovando il giusto amalgama è, visto il talento ed una discretamente profondità del roster, potrà diventare una squadra molto pericolosa nel corso dei playoff, soprattutto se dovesse ottenere il fattore campo, nel caldissimo Toyota Center.

L’uomo copertina della formazione di Kevin McHale è James Harden e il ‘barba’ la scorsa notte ha confezionato una delle sue migliori prestazioni in carriera: ha realizzato 43 punti in tre quarti a Sacramento, per poi guardare l’intero ultimo periodo dalla panchina, vista la gara già decisa. Questa impresa era riuscita per l’ultima volta a LeBron James nel 2011. Oltre ai Rockets, è un periodo positivo per l’intero Texas: Dallas ha un record di 8-2 e San Antonio di 7-3 nelle ultime dieci gare.Ad Est solo Miami ha avuto un record simile (8-2).

Golden State Warriors v Houston Rockets

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail