Atp Dubai 2014: un grande Federer batte Djokovic e in finale trova Berdych

Roger Federer torna in finale all'Atp di Dubai. Sconfitto, in rimonta, Novak Djokovic con il punteggio di 3-6; 6-3; 6-2, al termine di una partita molto bella, giocata alla grande dall'ex numero uno al mondo

Prepotente l'inizio di Djokovic. Break a 15 in apertura di primo set e 3-0 in otto minuti. Federer in difficoltà. Dopo una bella risposta sul primo scambio della partita, è arrivato un parziale di 12 a 2 per Nole. Si gioca a gran ritmo. Roger entra in partita e costringe Djokovic ad annullare un'occasione per il possibile controbreak nel quarto game. E' l'unica opportunità concessa dal serbo che argina con efficacia il tentativo di rimonta dell'avversario nel game conclusivo, nel quale Federer costringe due volte l'avversario ai vantaggi, la seconda al termine di uno scambio spettacolare con recupero miracoloso e chiusura dopo 26 colpi. 6-3 per Djokovic in 35 minuti di tennis molto gradevole. (nel video uno dei punti più belli)

Equilibrato l'inizio del secondo set. L'intensità sale nel quinto game, sul 2-2, con altri due scambi vibranti. Federer al servizio annulla una pericolosa palla break e si mantiene in testa. L'occasione persa e una brevissima sospensione per pioggia provocano il passaggio a vuoto di Djokovic che cede la battuta per la prima volta nella partita. Splendido il lungolinea di rovescio con cui Roger conquista il punto decisivo. Vantaggio confermato, 5-2 e chiusura, agevole, 6-3 con ace finale. Parità, si va al terzo.

La conferma che il momento sia favorevole a Federer arriva in apertura di terzo set. Altro turno pessimo di Djokovic al servizio (con doppio fallo decisivo) e nuovo break per lo svizzero che poi recupera da 15-40 nel game seguente, 2-1. Il livello di gioco è sempre alto, con pochi errori e tanti vincenti. Entusiasmo sulle tribune con un manipolo chiassoso di tifosi serbi spesso sovrastanti dal pubblico schierato dalla parte elvetica. In piena trance agonistica Federer continua a pressare e sigilla il doppio break di vantaggio, nel quinto gioco, con un mirabile passante che brucia la discesa a rete di Djokovic, 4-1. Nole prova a limitare il passivo ma Roger è sontuoso, rimonta da 15-40 sul 5-2 e vittoria strameritata per la 115° finale in carriera. Che Federer, ragazzi.

In finale, domani alle 16, ci sarà Thomas Berdych che bissa il traguardo già raggiunto nella passata edizione. Sconfitto Kohlschreiber con un doppio 7-5. Grande partenza del tedesco. Berdych poco concentrato. Kohlschreiber incamera il break nel primo game dell'incontro e lo mantiene, agevolmente, fino al 5-4. Nel momento cruciale, il servizio lo abbandona e il ceco, letale, infila tre game di fila e si guadagna il primo parziale. Secondo set equilibratissimo e partita che si decide sul 6-5 per Berdych. Break chirurgico,a 15, nel dodicesimo game e per Kohlschreiber è finita.

Atp Dubai 2014: la semifinale Federer-Djokovic

Atp Dubai 2014: presentazione semifinali

Siamo arrivati alle fasi decisive dell'Atp di Dubai. Si disputano oggi le due semifinali che decreteranno i due finalisti che si contenderanno il titolo, domani, alle 16.

Aprono il programma odierno, alle 14, Berdych e Kohlschreiber. Il ceco è in un ottimo momento di forma. Dal primo turno di Davis, disputato a fine gennaio, Thomas ha ottenuto, con Rotterdam e Dubai, ben 10 vittorie di fila. Il successo di ieri ottenuto abbastanza agevolmente con Tsonga non può che dargli ulteriore fiducia. Per il ceco sarebbe la secondo finale di fila a Dubai. Kohlschreiber sotto 8-1 nei precedenti. Per il tedesco, un cammino sin qui molto agevole senza perdere un set con De Bakker, Seppi e Jaziri, nel quale ha saputo sfruttare al meglio la defezione di Del Potro, inserito nella sua stessa porzione di tabellone.

Alle 16 circa il clou tra Novak Djokovic e Roger Federer. Semifinale doveva essere e semifinale sarà. Nole ci arriva con due ore di partita sulle gambe e una giornata di riposo in più a causa del forfait anticipato di Youznhy nei quarti di finale. Qualche patema in più per Federer che ha rischiato la sconfitta con Stepanek agli ottavi. Pronostico dalla parte di Djokovic, anche se sulla breve distanza Roger può giocarsi ancora le sue chance. Le ultime tre sfide dirette se le è aggiudicate il serbo. Due sono piuttosto recenti e risalgono allo scorso autunno, a Parigi Bercy e al round robin delle Atp Finals di Londra. In entrambe Federer si è aggiudicato un set per poi perdere nettamente il terzo. Molto dipenderà dall'intensità di gioco che riuscirà a mantenere l'elvetico che non può permettersi, o quantomeno deve contenere, pause e incertezze.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail