Atp Indian Wells 2014: Nadal eliminato da Dolgopolov, Federer e Fognini agli ottavi, i risultati del 10 marzo

Altra grande sorpresa a Indian Wells. Aleksandr Dolgopolov elimina il campione in carica Rafa Nadal 6-3 3-6 7-6(5). Il numero uno del mondo ha palesato anche stanotte le incertezze mostrate all'esordio con Stepanek. Primo set dall'andamento altalenante. Rafa si porta due volte in vantaggio di un break ma viene immediatamente ripreso dall'ucraino che spreca tutti e 3 i Challenger nel terzo game suscitando le ilarità del pubblico e del giudice di sedia. Poco continuo e incisivo, Nadal perde di nuovo il servizio sul 4-3. Alex serve subito per il set e lo conquista con autorità annullando due occasioni per il controbreak. Rafa cerca di scrollarsi di dosso le incertezze mostrate in avvio. Il livello di gioco però non sale anche nella seconda frazione. C'è bisogno di un aiuto e Dolgo lo accontenta. Pessimo il sesto game dell'ucraino. Quattro gratuiti gli costano il break e il 6-3. Pari. Che Nadal non sia in giornata lo si capisce ulteriormente nel parziale decisivo. Scatto prepotente di Dolgopolov che vola 5-3. Al momento di servire per il match, il Guru si incarta con 3 errori da fondo e un doppio fallo mortifero. Rafa accorcia e pareggia, 5-5. Il tie break finale è molto equilibrato A deciderlo uno sbaglio di Nadal di dritto sul 5-5.

Agli ottavi Dolgopolov affronterà il nostro Fognini. Si è visto di tutto nel set finale del match vinto da Fabio contro Gael Monfils. Dopo i primi due parziali piuttosto rapidi, nell'ultimo a farla da padrone è stata la follia tennistica che ben si adatta all'indole di entrambi. Fognini, dopo aver perso il secondo 6-3, comincia malissimo e perde il servizio a 15 nel game iniziale. Monfils conferma il vantaggio ma ricomincia a sbagliare a tal punto che in appena dieci minuti subisce 4 giochi consecutivi. 4-2 per Fabio. Finita, macchè. Stavolta è l'azzurro a inchiodarsi. Un black out totale consente a Monfils di andare a servire per la vittoria sul 5-4 ma il dramma è di nuovo in agguato. Fognini è sulle gambe ma il francese spreca due match point e con tre doppi falli lo riporta in parità, 5-5. Fabio si assicura il tie break ma non serve. Gael vuole perdere a tutti i costi e si congeda mestamente dal torneo con 0 punti nel game finale al servizio. 7-5 per Fognini che, agli ottavi, troverà Nadal o Dolgopolov, in campo stanotte.

Con il minimo sindacale, Federer si qualifica agli ottavi di finale. Sconfitto Tursunov con un doppio 7-6. Roger comincia subito con un break, controlla il vantaggio e si accontenta. Tursunov, del resto, non fa nulla per impensierirlo. E’ lo stesso elvetico a complicarsi il lavoro, cedendo malamente il servizio, a 15, al momento di chiudere. Il russo impatta e sorpassa. Federer lo raggiunge prontamente. Nel tie break Tursunov sventa un set point, sul 6-5, parando a rete un dritto al corpo di Roger, poi, nel punto successivo commette un doppio fallo. Federer non ne approfitta ma rimedia con un passante in risposta, 9-7 in 54 minuti. Scambi di break a inizio secondo set poi il match vivacchia sui servizi. Emozioni contenute. Altro tie break che Roger si aggiudica con un veloce 7-2. Mercoledì avrà l'amicoHaas che ha sconfitto in due set Nishikori

Finisce con un no contest il match tra Wawrinka e Seppi. L'elvetico è davvero in uno stato di grazia (anche fisicamente) e lascia la miseria di due game ad Andreas irretito dal gioco dell'avversario che non sbaglia nulla in 49 minuti di partita e porta a 13 la serie di vittorie consecutive nel 2014, cominciato con i successi a Chennai e agli Australian Open. Per il numero tre del mondo, al prossimo turno c'è Kevin Anderson, vincitore in rimonte sul lucky loser russo Donskoy.

Murray ha impiegato quasi tre ore per battere il promettente Jiri Vesely (n°77 Atp) sconfitto 6-7(2); 6-4; 6-4. Comincia bene il britannico. Pronti, via e 3-0 con doppio break. Vesely pian piano si scioglie, entra in partita e recupera il doppio svantaggio con il secondo break che arriva sul 5-4. Il disastro di Murray prosegue. Il tie break è di Vesely, 7-2. Lo scozzese annaspa anche nel secondo parziale e rientra grazie alle defaillance e all’inesperienza dell’avversario, non certo un cuor di leone. Il ceco, avanti 4-3; 40-15 perde il servizio nell’ottavo game e i seguenti due giochi, 6-4. La partita sembra girata ma Murray non è davvero in giornata. Tre break consecutivi aprono il terzo set. Due sono di Vesely che controlla fino al 4-3 ma ha il demerito di non chiudere e di rimettere di nuovo in partita Murray che ripete quanto fatto nella stessa situazione di punteggio del secondo set. Due break di fila e qualificazione, poco meritata, agli ottavi. Oggi però il match l’ha perso Vesely, non l’ha vinto Andy che si conferma ancora decisamente lontano dai suoi standard. Contro Raonic, agli ottavi, servirà ben altra prestazione

Atp Indian Wells 2014: risultati 10 marzo

Federer b. Tursunov 7-6(7); 7-6(2)
Murray b. Vesely 6-7;6-4; 6-4
Fognini b. Monfils 6-2; 3-6; 7-5
Dolgopolov b. Nadal 6-3; 3-6; 7-6(5)
Wawrinka b. Seppi 6-2; 6-0
Haas b. Nishikori 7-6; 6-2
Raonic b. Falla 6-4; 6-3
Anderson b. Donskoy 4-6; 6-0; 6-3

Atp Indian Wells 2014 - 10 marzo

Atp Indian Wells 2014: tabellone e risultati | Singolare
Atp Indian Wells 2014: tabellone e risultati | Doppio

Atp Indian Wells 2014: programma 10 marzo

Ci attende una grande serata al Masters di Indian Wells. Si disputano i primi otto match del terzo turno. Programma ricchissimo. In campo Nadal, Federer, Murray, Wawrinka e i nostri Fognini e Seppi. La bella notizia è che potremo vederli in orari non impossibili.

Sul Centrale, alle 21 circa, Federer si gioca la qualificazione agli ottavi con il russo Tursunov. I due tornano ad affrontarsi dopo ben sei anni. L'ultimo precedente risale al 2008, all'Atp di Pechino. Vinse l'elvetico in due set. Credo che il risultato di allora possa essere replicato stasera anche se Roger farebbe bene a non concedersi le rituali pause come accaduto all'esordio contro Mathieu con il secondo set deciso al tie break dopo due match point non sfruttati. Giornata piena per l'elvetico che, nella nottata italiana, tornerà in campo anche in doppio con Wawrinka contro Raonic-Gulbis. A mezzanotte,invece, dopo Sharapova-Giorgi, tocca a Nadal che ritrova Aleksandr Dolgopolov, nel remake della finale di Rio de Janeiro disputata tre settimane fa. Contro Stepanek è stato un debutto piuttosto laborioso per Rafa che trova un avversario in buona forma, come dimostra anche la semifinale raggiunta e persa ad Acapulco con Anderson.

Nadal potrebbe incrociare agli ottavi il nostro Fognini che, in seconda serata (alle 20.30 circa) sfida Gael Monfils. 2-2 nei precedenti. Difficile dimenticare il 9-7 al quinto al Roland Garros '10. Stasera però sarà un'altra partita. A mio parere, entrambi hanno la stessa percentuale di vittoria. A seguire Andreas Seppi è atteso da Stan Wawrinka. Anche in questo caso c'è un precedente benaugurante, quello del 2012, agli Internazionali d'Italia vinto dall'azzurro dopo tre tie break nella bolgia del Pietrangeli. Ripetere quell'impresa sarà durissima. Alle 19, apre il programma del campo 2, Andy Murray che testa le ambizioni della promessa del tennis ceco, Jiri Vesely

  • shares
  • Mail