Snowkite. Sci o snowboard, ma in aquilone!

"Big jump" e freestyle in snowkiteNon più solo sci, fondo o snowboard, da oggi c’è un nuovo modo di vivere la montagna d’inverno.

Snowkite, lo sport invernale più cool, già un cult in paesi come la Francia, è sbarcato in Italia per uscire dalla nicchia della passione acrobatica ed entrare nell’ambito degli sport invernali di tendenza. In parole semplici lo snowkite è l’unione tra lo snowboard o lo sci e il kitesurf, tra una tavola e un aquilone, appunto il kite.

Hai mai sognato di risalire anziché discendere le colline innevate con il tuo snowboard o con gli sci senza mai doverti fermare per prendere la seggiovia? Hai mai guardato ai piani gonfi di powder e neve fonda pensando quale spreco potesse essere tutta quella neve senza poterci andare con lo snowboard, solo perché mancano impianti di risalita in quelle zone? Lo Snowkiting risponde a tutti questi desideri e pensieri e apre a nuove opportunità tutte da esplorare.

Lo snow kite sicuramente sarà uno sport che si diffonderà moltissimo nei prossimi anni e allora è bene iniziare subito a capire di cosa si tratta, visto che la stagione invernale è alle porte.

Si pratica in montagna perché lo snowboard ha bisogno della neve, servono anche spazi aperti lontani da impianti di risalita per poter scorrazzare a massima velocità e fare air tricks tirati dalla forza del vento che gonfia il kite.
Tutto ciò di cui abbiamo bisogno è un buon venticello, una vela da kite e la nostra solita attrezzatura da snowboard, telemark o sci.

Basta scegliere la dimensione dell'ala, i metri quadrati adatti e possiamo praticare il kite sulla neve con venti dagli 8 ai 90 chilometri all'ora. Bastano 15 chilometri orari ed il divertimento e la velocità sono assicurati riuscendo ad andare anche in salita con lo snowboard o con gli sci. E' chiaro che meno è l'intensità del vento maggiori sono i metri quadri del kite che ci servono per avere una trazione adeguata.

Paesaggi mozzafiato e snowkitingSe già sai andare in snowboard o sei un buon sciatore, allora potrai imparare i rudimenti dello snowkite anche in un giorno riuscendo a farti trainare sia a favore che contro vento, a fare insomma tutte le andature tipiche del kitesurf o della vela (manca infatti, a differenza del kitesurf, la difficoltà data dalla necessità di galleggiare per poi planare). Dopo alcuni giorni di pratica sarai anche in grado di farti trainare in salita dall'aquilone e ad accennare i primi salti.

Veramente una nuova dimensione di vivere il kitesurf e la montagna, senza la schiavitù (ed i costi) degli impianti di risalita, assaporando una sensazione unica di libertà: non esistono più piste, esiste solo il puro freeriding (spesso su neve vergine e fresca), esistono le correnti ascensionali, quasi sempre presenti in montagna, esistono “big jumps”, con “hang time” (si chiama così il tempo di permanenza in aria) adrenalinici; esiste un panorama mozzafiato di cui si può godere da una prospettiva veramente inusuale col sussurro del vento che accarezza la vela in sottofondo.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: