Serie A basket: Milano vede il primato, bagarre in zona playoff ed in coda

cantùreggioad

Il campionato di basket è ormai entrato nella fase caldissima, quando mancano solamente sette giornate alla fine della stagione regolare. Ancora non c’è niente di definito e tutti gli obiettivi sono ancora in gioco, dal primo posto all’accesso ai playoff, per concludere con la zona retrocessione, in cui l’ultima in classifica retrocederà in LNP Gold. Analizziamo nel dettaglio le varie situazioni.

PRIMA POSIZIONE
Milano è scappata a +4 su Brindisi e Cantù ed ha in mano la vittoria nella stagione regolare. Non avrà l’infortunato Langford per circa un mese e, rispetto alle altre, ha l’impegno europeo, ma il calendario la aiuta: nei prossimi due turni affronterà le ultime due in classifica, prima Montegranaro e poi Pesaro. Avendo già il doppio confronto favorevole con i pugliesi, il match chiave sarà il derby con Cantù del prossimo 6 aprile al Forum di Assago. Solo in caso di sconfitta dell’EA7, la corsa al primato potrebbe riaprirsi.

PLAYOFF
Le prime sei in classifica (Siena, Sassari e Roma, oltre alle prime tre già citate) sono ormai certe di avere un posto nella post-season e dovranno definire la loro posizione nella griglia di partenza. Per gli ultimi due posti è piena bagarre: sono almeno cinque (forse sei) le formazioni coinvolte. Reggio Emilia e Caserta hanno due punti di vantaggio sulle rivali, anche se il calendario non è benevolo: entrambe devono affrontare tre gare con le prime sei in classifica ed i restanti scontri diretti in trasferta. Venezia si giocherà molto nelle sfide dirette (unica ad averne ancora tre, 2 in casa), mentre Pistoia sembra avere il cammino migliore, ma in trasferta fa troppa fatica. Avellino è la più attesa, ma con il calendario più complicato.

SALVEZZA
In quattro vogliono evitare quell’ultimo posto, che vuol dire LNP Gold: Bologna e Cremona hanno 16 punti, Montegranaro 14 e Pesaro 12. Quest’ultima si è giocata una chance importante domenica scorsa, perdendo in casa contro una Varese in crisi ed ora avrà una doppia trasferta Roma-Milano, dalla quale sarà difficile muovere la graduatoria. La VL ha lo scontro diretto favorevole con la Sutor (+7) e può sperare, visto il terribile cammino dei cugini: la squadra di Recalcati deve affrontare le prime tre in classifica e va a Sassari, oltre a sfide durissime con Pistoia e Avellino. Dovrà compiere qualche impresa per salvarsi. Più tranquilla, appare la situazione di Virtus e Vanoli: con un paio di vittorie dovrebbero chiudere definitivamente i conti.

Foto Alessia Doniselli


    “Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita”.
  • shares
  • Mail